VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Archivio storico, Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

“Noir”, denuncia per gestore e buttafuori

MUSSOMELI – Gestore e buttafuori di una discoteca della città denunciati a piede libero per diversi reati. La segnalazione all’autorità giudiziaria arriva al culmine di nuovi controlli compiuti alla discoteca “Noir”, il locale notturno aperto da meno di un anno in contrada Bosco e in più occasioni finito sotto la lente dei carabinieri. L’ultima operazione è avvenuta la notte tra sabato 15 e domenica 16 novembre. Tre le persone adesso segnalate a vario titolo: tra questi il gestore del locale e due buttafuori. Il primo L. S., 31 anni, giovane imprenditore, è stato denunciato in stato di libertà per avere organizzato “trattenimenti pubblici” senza la licenza del questore. Riconosciuta in più l’aggravante delle gravi carenze infrastrutturali riferite agli impianti acustico ed elettrico del locale, nonché alle uscite di sicurezza. Ed ancora al trentunenne è stata contestata l’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità; per intenderci l’organizzatore della serata non aveva eseguito l’ordine imposto dai militari di spegnere la musica. Il gestore del “Noir” dovrà pure difendersi dall’accusa di aver abusato dell’autorizzazione di vendita alimenti e bevande oltre l’orario massimo di apertura. Una tegola in più per l’imprenditore molto noto in città e discendente di una dinastia di famosi commercianti. Ai buttafuori a lavoro quella notte, G.M.D., 35 anni e C.M. 40 anni, entrambi di Caltanissetta, l’accusa di non avere fornito l’identità personale a seguito delle richieste degli uomini dell’Arma. Ad eseguire i controlli la Compagnia dei carabinieri di Mussomeli, guidata dal comandante Riccardo Raggiotti, con la presenza dei militari della Stazione e gli uomini del Norm, questi coordinati dal maresciallo Vincenzo Maggio. Non è la prima volta che il “Noir” si ritrova al centro di verifiche: già con una precedente gestione, persino la polizia arrivata da Caltanissetta aveva eseguito delle ispezioni. L’operazione si insinua in un piano di repressione e prevenzione. Ogni fine settimana gli stessi carabinieri sono impegnati sulle strade e in particolare nelle vicinanze di discoteche, pub e locali. Controlli precisi e puntigliosi per accertare lo stato d’ebbrezza dei guidatori ed evitare in questo modo le possibili stragi del sabato sera.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 463 articoli su Castello Incantato.


1.683 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com