VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Archivio storico, Società

leggi tutto DXsorgepalace

 

In sette nell’Abruzzo: concreta testimonianza della Misericordia di Mussomeli ai terremotati

MUSSOMELI – Sono partiti proprio ieri pomeriggio alle 16,06 coi loro zaini, dalla stazione di Acquaviva Platani, salendo sul treno, che loro stessi hanno definito “della solidarietà”, e che li ha condotti sino Roma, da dove, poi, sono proseguiti per  Bazzano L’Aquila . Sono partiti con la gioia di potersi sentire utili e solidali con quella gente, bisognevole di aiuto e di assistenza. C’è da dire che nei giorni successivi al terremoto,  proprio questi volontari non avevano perso altro tempo per dare la loro disponibilità a raggiungere le zone terremotate. Sono  i sei ragazzi del servizio civile della Fraternità di Misericordia di Mussomeli Marilena Pastorello, Giuseppe Miccichè, Angela Seminerio, Simona Belfiore, Enza Lanzalaco e Florinda Catania che porteranno in quelle martoriate zone il calore e l’affetto della terra di Sicilia. Con loro anche l’Operatore Locale del Progetto Gianni Piazza. Non avevano perso altro tempo, abbiamo già detto, per il semplice fatto che il progetto che stanno portando avanti e che è oggetto della loro formazione, tratta appunto di  tali problematiche,  per cui ogni  sollecitazione sarebbe stata superflua. Certamente quelle drammatiche immagini, viste dai telespettatori, non possono facilmente cancellarsi dalla mente di ognuno. Senza ombra di dubbio, il drammatico evento ha scosso, finanche,   i cuori più induriti, facendo scattare all’istante la solidarietà del mondo intero. I ragazzi , già da tempo erano già preparati a partire verso questi luoghi. Evidentemente, problemi organizzativi e di coordinamento fra i diversi nuclei, demandati alla Sala Operativa Misericordie, hanno consigliato una partenza concordata per il ricambio settimanale con turni e destinazione prestabiliti, onde potere ottimizzare il servizio di assistenza a favore di quelle popolazioni, duramente colpite dal terremoto. Sono partiti per stare vicino a loro, aiutarli e servirli, dando speranza e conforto ed  auspicando  che il sole della solidarietà illumini e riscaldi sempre più  questa gelida terra abruzzese.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 5031 articoli su Castello Incantato.


1.581 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com