Vigro

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

leggi tutto DXsorgepalace

 

5 anni fa…Festa nella chiesa Evangelica A.D.I di Mussomeli per i 100 anni d’ “u zi” Michele Antinoro

SANYO DIGITAL CAMERA

 

MUSSOMELI – Assai compiaciuto, attorniato dai suoi figli, nipoti e pronipoti, una settantina di parenti ed amici in tutto, domenica scorsa,  “u zi Micheli” Antinoro , anche se alquanto analfabeta, ha apposto la sua  firma, come egli stesso ha
detto, a sigillo dei suoi 100 anni compiuti. Scherzosamente ci ha, poi, detto di avere rinnovato “identica” richiesta per gli anni a venire, raccontandoci, un particolare, allorquando,  ebbe a acrivere una lettera a Padre Pio, chiedendogli la grazia “di l’arma e di la saluti”. “TI SIA CONCESSO”, gli scrisse allora Padre  Pio, oggi proclamato Santo dalla chiesa cattolica. Da ricordare che il nonnino nei suoi 100 anni ha condiviso approssimativamente 50 anni di fede cattolica e 50 anni di fede evangelica, che è quella attuale. Una festa, tutta familiare, dunque, in un noto agriturismo, dove è stato presente il primo cittadino di Mussomeli ing. Luigi Mancuso, che gli ha donato una medaglietta d’oro. Evidentemente, cineprese e  foto  a iosa. Un pranzo delle grandi occasioni, che la famiglia Antinoro ha voluto offrire per la gioia di un papà che li ha sempre sorpresi  e li sorprende amorevolmente  ancora. Non potevano mancare brindisi e regali per il centenario. Una pergamena è stata consegnata all’arzillo nonnino, scritta e consegnata dalla nuora Anna Calà, interpretando i sentimenti dei familiari.  C’è da dire che il nonnino ha veramente onorato la tavola fin dall’inizio, e pur  tuttavia, con un po’ di fretta alla fine, quando  il festeggiato era atteso presso la Chiesa Evangelica, dove ad attenderlo erano in tanti, evangelici e cattolici. Festa dunque, domenica scorsa,  nella chiesa evangelica, dove,  fratelli  e sorelle di quella comunità, e non solo, nel cantare le lodi al Creatore, hanno festeggiato il loro fratello maggiore “u zi “Michele Antinoro. A firma del pastore Biagio Calderone, poi,a nome della Chiesa Evangelica A.D.I. di Mussomeli è stata consegnata ancora un’altra pergamena dove  c’era scritto così:”Fin qui il Signore ci ha soccorsi” (1 Samuele 7,12) – 100°  Compleanno di Michele Antinoro – A testimonianza dell’amore che Dio ha verso i suoi figli, la Chiesa Evangelica A.D.I. di Mussomeli si associa alla festa per il traguardo dei tuoi 100 anni, che il Signore continui a benedire il prosieguo  della tua vita.  Mussomeli 29 novembre 2009”.Il rito evangelico domenicale è stato caratterizzato da  canti di giubilo, lode e ringraziamento a cui si è associato anche “u zi” Michele. Durante la predica, il pastore Biagio Calderone, prendendo spunto dal libro dell’Apocalisse al cap.4:1, ha parlato dell’apostolo Giovanni il quale “avendo vissuto  a fianco di Gesù, vedendolo operare miracoli, morire in croce, risuscitare e ascendere al cielo, ora, in questo passo, ode la Sua voce che gli dice “sali quassù”!   Giovanni – continua il pastore – vide una porta aperta nel cielo, per molti sconosciuta.SANYO DIGITAL CAMERA In quel tempo l’apostolo aveva circa cento anni proprio come  come il fratello Michele, essendo in perfetta forma, il Signore lo invita a salire al cielo e a scrivere tutto quello che andrà a vedere. E’ importante compiere cento anni, ha continuato il pastore, è un onore, ma non importa l’età che si ha, l’importante è sapere che alla fine  dei nostri giorni vi sarà una porta aperta nel cielo che varcheremo per abbracciare il nostro amatissimo Padre! Al contrario, vivere tutti i nostri giorni e alla fine trovare quella “porta” chiusa sarebbe davvero terribile! Giovanni si trovava sulla terra e accettò l’invito di varcare quella porta! Ora l’invito non è per tutti me è per coloro i quali hanno fatto di Gesù, come Giovanni, il loro personale Salvatore e Signore, servendolo e amandolo qui in terra per po goderlo in cielo per l’Eternità. Infatti, Gesù stesso disse “Vado a prepararvi un luogo perchè dove sono Io siate anche voi”. Il pastore ha, infine, rivolto un invito ai presenti “a guardare Gesù come Capo e Compitore della nostra fede fino al giorno nel quale Egli ci dirà “Sali quassu!” 

miantinoro3

 

di

- che ha scritto 5033 articoli su Castello Incantato.


Non Ti PiaceTi Piace (No Ratings Yet)
Loading...
555 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro