VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | luglio, 2010

 

Cercasi comparse per il Castello animato

Cercasi comparse per il Castello animato

MUSSOMELI – La città si prepara agli eventi medievali di fine agosto ed inizio settembre. Se da un lato l’assessore allo Spettacolo Enzo Nucera ha incluso nel cartellone estivo l’edizione 2010 della “Castellana” (prevista per il 27 agosto), e del “Castello animato” (in programma il primo settembre), dall’altro l’Ufficio turistico diretto da Liliana Genco Russo ha aperto la raccolta delle adesioni per la partecipazione agli eventi medievali. Quanti fossero interessati a scegliere il proprio costume per la rappresentazione storica del primo settembre, potranno rivolgersi tutte le mattine, dalle 9 alle 13, alla Biblioteca comunale. Intanto lo staff di Enzo Nucera e Liliana Genco Russo sta lavorando per definire il cast della “Castellana”. Sugli ospiti della serata rimane però massima incertezza.

2.000 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SocietàComments (0)

 

Un progetto ambizioso per fare rinascere il cinema Manfredi

Un progetto ambizioso per fare rinascere il cinema Manfredi

MUSSOMELI – Nel maggio del 2012, dopo venticinque anni, Mussomeli potrà tornare a riunirsi dinanzi ad uno schermo cinematografico a visionare un film di ultima uscita, oppure potrà assaporare la bellezza di una piccola opera teatrale nel chiuso di una struttura frequentata dalle generazioni del Dopoguerra. E’ stato presentato ieri mattina in Aula consigliare, il progetto di restauro del “Manfredi”. Un’opera mastodontica, che regalerà alla città “non già –come ha specificato Cris Nucera della Soprintendenza- una costruzione di importante valenza monumentale, ma soprattutto di interesse storico”. Tanto che lo stesso sindaco, Salvatore Calà, in apertura di conferenza si è avventurato in una breve storia del complesso, sbrogliando la matassa dei suoi ricordi personali. Sala colma di politici, progettisti e soprattutto di rappresentanti delle associazioni. Questi ultimi, invitati- ha precisato il vice sindaco Filippo Misuraca- perché, considerata l’importanza del bene culturale, saranno i principali fruitori. Misuraca ha inoltre sottolineato che la firma della consegna dei lavori “è avvenuta nel rispetto della legalità, attraverso il protocollo del 2005, dell’Accordo quadro Dalla Chiesa”. Ma i veri protagonisti della mattinata sono stati i tecnici. I progettisti come l’ingegnere Salvuccio Di Bartolo e il geometra Vincenzo Lanzalaco, o ancora il responsabile del gruppo che si occuperà della direzione dei lavori, l’ingegnere Nicolò Casamassima. A Di Bartolo è andato il compito di illustrare per sommi capi il piano di restyling, concepito nel 1996. “Quell’anno già notammo il grado di degrado in cui versava la struttura. Oltre al rifacimento dell’edificio, restaureremo gli strumenti in uso al Manfredi. Saranno tre i piani, altrettante le entrate: rimarrà l’ingresso storico da via Di Bartolo, un altro si aprirà su via Barcellona ed in più ci sarà una gradinata, che attraverso vicolo Vaccaro, potrà essere usata da chi vorrà accedere da piazza Umberto. Saranno 500 i posti a sedere, divisi tra la platea e la tribuna. Ci sarà un piano interrato dove verranno allocate le vasche di raccolta acqua e vi troveranno sede i locali per gli impianti tecnici; un piano terra dove sarà posizionata la biglietteria, il bar, la galleria, la sala proiezioni, oltre alla platea che sarà in pendenza. Al primo piano poi vi sarà situata la tribuna”. Il geometra Vincenzo Lanzalaco ha anche spiegato l’idea di realizzare un’area che potrà essere utilizzata per vari eventi. “Il retropalco sarà grande 100 mq, da destinare anche ad iniziative collaterali. Purtroppo non sarà possibile allestire al Manfredi i grandi eventi teatrali però sarà possibile realizzare delle piccole rappresentazioni. Il retropalco, come alcune stanze del piano interrato, potrà anche ospitare i camerini. In più abbelliremo l’opera con due bassorilievi del maestro Franco Schifano”. Lanzalaco ha snocciolato alcune cifre. “Del finanziamento di 3,150 milioni di euro, 2,280 sono destinati al restauro, la restante parte riservata alle spese varie, tra le quali l’esproprio di alcuni edifici adiacenti”. Casamasssima ha dettato i tempi di lavoro. “L’impresa ha avuto già la consegna dei lavori, e credo che il cantiere, espletati i rilievi tecnici, dovrebbe essere inaugurato subito dopo Ferragosto”. Il tecnico ha anche preannunciato l’intenzione di volere posizionare i vecchi macchinari in uno spazio specifico all’interno del cinema, anche se ha aperto ad altre soluzioni. “Potrebbero essere trasferiti in una struttura più appropriata, dove realizzare un vero e proprio museo della storia del paese”. Mentre sulla necessità di aggiornare il progetto del ’96 alla luce dei nuovi traguardi tecnologici, e soprattutto con l’arrivo del cinema in 3D, i tecnici hanno confermato l’intenzione di apportare delle revisioni, “senza però stravolgere il progetto originale”. Sulla gestione chiarissimo è stato il sindaco Salvatore Calà: “Il Comune non può e non potrà permettersi di gestirlo in proprio, non ha le risorse finanziarie per farlo. Ci sarà un bando per l’affidamento, sarà una società a curarne la gestione, oppure ancora meglio saranno le associazioni. Ovviamente per renderlo più allettante e conveniente, bisognerà invogliare i candidati, magari con una collaborazione fattiva del Comune, che potrebbe compiersi, attraverso l’installazione dei pannelli fotovoltaici, con la fornitura dell’energia elettrica per l’illuminazione e il riscaldamento”. Molteplici le domande dai banchi dell’Aula da parte dei responsabili delle associazioni, dagli esponenti della società civile e da semplici architetti. Tutti hanno affidato al progetto le speranze di un popolo che vede nell’opera un piccolo riscatto culturale, e l’avvio di un ingranaggio fermo al lontano 1987. D’altronde la storia del Manfredi è la stessa di centinaia di salette sparse per la Sicilia, raccontate con perfezione dal film “Nuovo cinema paradiso”. Tanto che nei progetti del vice sindaco Misuraca si incunea un desiderio. “Nel giorno dell’inaugurazione, proietteremo il Film premio Oscar, e per l’occasione inviteremo Peppuccio Tornatore”.

1.670 Letture

 

 

Scritto in Politica, SocietàComments (0)

 

Sutera sbanca il Lotto. In sette vincono 157.000 euro

Sutera sbanca il Lotto. In sette vincono 157.000 euro

SUTERA – La dea bendata ribacia nuovamente Sutera ma a differenza della vincita milionaria dello scorso anno, questa volta si conoscono i nomi dei sette fortunati che grazie ad una giocata al lotto, ed azzeccando una quaterna secca sulla ruota di Venezia, hanno vinto 157.819 euro. Anche in questo caso la buona sorte ha accarezzato benevola la tabaccheria di Maria Sorce, premiandola doppiamente: il figlio Christian, cogestore della ricevitoria, fa anche parte del gruppo fortunatissimo. Ognuno porterà a casa 22.400 euro. Tutto merito di un sistema di gioco piramidale, basato sulla puntata verso un numero ritardatario: il 10. Un numero che non usciva da ben 130 estrazioni. In effetti i ragazzi hanno avuto sempre fiducia nei loro quattro numeri preferiti: 10, 22, 46, 88. La signora Maria Sorce negli ultimi mesi ha sempre registrato le giocate, in attesa del grande giorno che è arrivato giovedì. La stessa tabaccheria si era resa protagonista l’autunno scorso di una notizia sensazionale: qualcuno- presumibilmente un emigrato- ad agosto aveva comprato un tagliando del “Gratta e vinci”, risultato più che fausto, tanto da conquistarsi con una semplice grattata un milione di euro. In quel caso sull’identità del vincitore rimase- come rimane tutt’ora- il giallo più assoluto. Adesso è diverso. I nomi dei sette sono noti e sono tutti suteresi: due pensionati, quattro operai e appunto un tabaccaio. Il tabaccaio più fortunato del Vallone. (Nella foto Enzo Amico, Maria Sorce e Christian Carruba).

1.736 Letture

 

 

Scritto in SocietàComments (0)

 

Milena: “XV Sagra della ‘mbriulata”

Milena: “XV Sagra della ‘mbriulata”

MILENA-Anche quest’anno non poteva non mancare la tanto attesa “Sagra della “mbriulata” a cura della Pro-Loco di Milena, giunta alla sua XV Edizione . L’appuntamento che si terrà in Piazza Garibaldi il 6 Agosto alle ore 21:00, ogni anno, attira a se l’intera cittadinanza nonché la gente dei paesi limitrofi. Segno questo del successo che nel corso degli anni ha riscosso l’atteso evento. La famosa e succulenta “mbriulata” ancora oggi piatto della cucina milocchese era preparata dalla massaie come pasto unico da dare ai familiari che trascorrevano l’intera giornata nei campi a lavorare la terra. Oggi la tipica “mbriulata” accompagnata da un buon vino locale è un vero e proprio vezzo per i palati più raffinati. Nonostante l’incessante trascorrere del tempo, questo tipico piatto locale è ancora oggi preparato con gli stessi ingredienti che venivano utilizzati un tempo dalle donne. La “mbriulata” non è altro che pasta sfoglia arrotolata, condita con olive, patate, formaggio e tritato di maiale, che sostituisce l’originarie “frittuli” -i ciccioli di maiale-. Ogni anno sempre più numerosi sono i turisti che puntualmente non mancano a questo lieto appuntamento culinario.

Ingredienti “Mbriulata” Per la pasta: 200 g di farina di semola, 150 g di farina “00”, 3 cucchiai di olio d’oliva,50 gr di strutto, 20 g di lievito di birra, latte, sale, un albume.
Per il ripieno: 3 patate piccole, 300 g di carne di maiale tritata o di “frittuli”(ciccioli di maiale), 1 piccola cipolla, 6 olive nere snocciolate, 4 cucchiai di pecorino grattugiato, olio d’oliva, sale e pepe.

Preparazione Con i due tipi di farina, l’olio d’oliva,il lievito di birra sciolto in un pò di latte tiepido e con una presa di sale, preparare un impasto piuttosto sodo e ben lavorato, se necessario durante la lavorazione aggiungere un pò di acqua tiepida,porre la pasta a lievitare per mezz’ora.
Nel frattempo, pelare le patate,tagliarle a tronchetti e farle rosolare in una padellina,con un pò di olio e sale. Mescolare la carne con un pò di sale e pepe. Ricavare dalla pasta una sfoglia dello spessore di qualche millimetro, cospargere un po’ di strutto sulla sfoglia e distribuirvi sopra le patate, la carne, le olive a pezzetti e la cipolla tagliata finemente.
Cospargere con il pecorino e irrorare con un foglio di olio d’oliva, arrotolare la pasta sul ripieno e girarla, in modo da ottenere una spirale, quindi spennellare la superficie con l’albume sbattuto. Cuocere la “mbriulata” in forno caldo per una quarantina di minuti.
Farla riposare per dieci minuti, prima di servirla.

1.769 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

R…estate nel paese delle robbe. Si apre l’estate milocchese

R…estate nel paese delle robbe. Si apre l’estate milocchese

MILENA-L’uscita del programma “R…estate nel paese delle robbe” apre di diritto questa nuova estate milocchese targata 2010. Diversi gli appuntamenti che allieteranno giovani e famiglie dalle commedie teatrali alla proiezione di film, dai triangolari di calcio alla tanto attesa sagra della ‘mbriulata. Anche quest’anno alla sua seconda edizione non mancherà il “Festival Internazionale del Folklore” che lo scorso anno ha riscosso grande successo. Ecco il programma in tutte le sue parti:

 1 Agosto – ore 21:00 Piazza Garibaldi: Commedia “Lu Scarparu”- C. Studi Socio Culturali Regalpetra Racalmuto ( Lab. Erbatinta);

2 Agosto – ore 21:00 Villaggio Mazzini: Spettacolo Folkloristico a cura dell’Associazione “Figli delle Robbe”;

3 Agosto – ore 21:00 Parco Urbano: Proiezione Film “Avatar”;

4 Agosto– ore 18:30 Campo Sportivo: Triangolare di Calcio con A.S.D. Milena Calcio, Atletico Campofranco e Sancataldese

                     – ore 21:30 Piazza Garibaldi: Proiezione High Lights Campionato di 3° categoria;

5 Agosto – ore 20:30 Parco Urbano: Proiezione Film “Baaria”;

6 Agosto – ore 21:00 Piazza Garibaldi: “XV Sagra della “mbriulata” a cura della Pro-Loco di Milena

7 Agosto – ore 19:00 Piazza Garibaldi: Inaugurazione Mostra Personale del Pittore Di Marco Antonio

                 – ore 21:00  Piazza Garibaldi: 2° Festival Internazionale del Folklore “Milena Paese delle Robbe”

8 Agosto –  Solenni Festeggiamenti in onore di S. Antonio Abate

                 – ore 21:00 Piazza Garibaldi: Spettacolo Musicale

                 -ore 00:30 Campo Sportivo: Giochi Pirotecnici

9 Agosto – ore 21:00 Piazza Garibaldi: Concorso Canoro “Un Tuffo nel Passato” a cura dell’Associazione “Summer A.S.D”

10 Agosto – ore 21:00 Parco Urbano: Spettacolo Teatrale “Storia di un impiegato” di Vitellaro Carmelo

11 Agosto – ore 21:00 Piazza Garibaldi: Spettacolo Teatrale “Li Superbi” a cura della Compagnia Teatrale P. G. Frassati di Serradifalco

12 Agosto – ore 21:00 – 6° Raduno Bandistico “Città di Milena” a cura della Banda Musicale G.Verdi di Milena

13 Agosto – ore 21:o0 Piazza Garibaldi: Commedia brillante “Ch@ttiamo”          “ a cura della Compagnia Teatrale “Art in progress”

17 Agosto – ore 21:00 “Robba Mantiuna”: Robba Rock a cura dell’Associazione “Laboratorio Erbatinta”

18 Agosto – ore 21:30 Campo Sportivo: Triangolare di Calcio “Vecchie Glorie “Milena- Bompensiere- Sutera.

1.434 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Galleria fotografica dei festeggiamenti in onore di San Calogero di Campofranco

Galleria fotografica dei festeggiamenti in onore di San Calogero di Campofranco

1.924 Letture

 

 

Scritto in SocietàComments (0)

 

Torna l’agosto suterese

Torna l’agosto suterese

SUTERA – Con la finale del terzo torneo di calcio a 3 prende il via oggi il programma dell’”Agosto suterese”. Gli eventi estivi proseguiranno sabato e domenica con i festeggiamenti per il compatrono Sant’Onofrio. La notte tra domenica e lunedì discoteca al Parco Suburbano con “Eros & Marco”. Il 2 spettacolo musicale con i “No limits”, il 3 concerto della banda musicale “Diliberto”, mentre il 4 per la “Giornata suteresi nel mondo”, dapprima memorial calcistico a seguire “musica e sfincione”. Il 5 torna la discoteca, mentre il 6 si aprirà, con un’opera della Compagnia Capuana, la rassegna “Sutera a teatro”. Previste rappresentazioni anche l’11, con due opere portate in scena dagli studenti del “Virgilio” di Mussomeli e il 13 con un allestimento della “Madre Teresa” di Campofranco. L’8 agosto da non perdere “Rabatu in festa”, ed il 9 seconda edizione della “Gara di carrozzoni”. Ed ancora musica con i Medea(12 agosto), spettacolo dedicato a De Andrè (21) e la notte del 14, “Ferragosto al Campo sportivo”. Come ogni anno grande attenzione allo sport: “Strasutera” in notturna prevista il 7, dimostrazioni di arti marziali il 10, ed in più tornei di bocce e tiro al pallino pomeridiani.

964 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli-Aurora. Una fusione per la crescita dello sport a Mussomeli

Mussomeli-Aurora. Una fusione per la crescita dello sport a Mussomeli

MUSSOMELI – Una sala colma di ragazzi e delle solite “facce note” ha fatto da cornice, lunedì sera nella sala conferenza dalla Bcc “San Giuseppe”, alla presentazione del progetto di fusione tra il Mussomeli e l’Aurora. Nessun grosso imprenditore ha composto il parterre, non volendo quindi raccogliere la sfida per la prossima stagione. Un’immagine che non è passata inosservata all’ex allenatore dell’Aurora Vincenzo Sorce: “Purtroppo sembra che a nessuno interessi il calcio a Mussomeli, quando invece è un patrimonio del paese. Esportiamo non solo giocatori, ma come nel caso della Nissa, pure dirigenti. Il calcio non è un affare per pochi, sono centinaia i ragazzi che grazie allo sport evitano una vita piena di rischi”. Ai presidenti delle due compagni è andato il compito di illustrare i particolari del progetto.  “Solo con l’unità e la passione- ha spiegato l’ex presidente del Mussomeli Salvatore Sorce- possiamo costruire un grande futuro. L’obiettivo principale che la nuova società si pone è quello del rilancio del calcio a Mussomeli”. Sorce ha auspicato la vicinanza della politica e delle forze imprenditoriali. Calogero Misuraca dell’Aurora ha invece dipinto il nuovo assetto societario. “La nostra idea è quella di struttura la società con due categorie di soci: un primo gruppo, chiamato dirigenza, e che già conta sette membri, dovrà versare entro fine anno la quota di 500 euro. Un secondo gruppo dovrà versare la quota associativa di 100 euro”. L’articolazione della società verrà divisa in un’area dirigenziale, una tecnica ed una logistica. In più verranno riproposte iniziative collaterali come i tornei “Nino Caltagirone” e “Salvatore Palumbo” e l’istituzione di una borsa di studio per i tre migliori atleti che si distingueranno in ambito scolastico. Obiettivo principale la vittoria della coppa disciplina e il salto di categoria. A seguire, l’intervento dell’assessore allo Sport Enzo Nucera che ha promesso la massima vicinanza dell’Amministrazione comunale. L’amministratore è stato però rincalzato da Gero Valenza: “Non vogliamo soldi perché sappiamo che la situazione finanziaria non lo permette. Ma siamo preoccupati per le voci su un progetto futuro della Giunta che vorrebbe dare ai privati la gestione dello stadio. Sarebbe un errore: questo significherebbe per centinaia di giovani la fine di una passione, nessuno potrebbe più giocare e la nostra società non sarebbe in grado di sostenere i costi”. Immediata la risposta. “Sul campo sportivo attendiamo la vostra proposta per la gestione. L’unica nostra certezza è che dobbiamo regolamentarne l’uso. Da parte nostra c’è tutta l’intenzione per aiutarvi e per venirvi incontro, anche con la partecipazione a bandi per il recupero di finanziamenti che possano aiutarvi”.

1.268 Letture

 

 

Scritto in Società, SportComments (0)

 

Sequestrata discarica al Santissimo. Quattro denunciati

Sequestrata discarica al Santissimo. Quattro denunciati

MUSSOMELI – Una discarica realizzata con i materiali di risulta prodotti da un cantiere di contrada Bosco. A scoprirla, in un’operazione congiunta, carabinieri, vigili urbani e gli uomini del corpo forestale. E a conclusione della verifica sono pure scattate quattro denunce per abbandono di rifiuti speciali. E’ questo il bilancio di un’operazione compiuta ieri mattina e che ha portato al sequestro di un’area di 54 metri di lunghezza in contrada Santissimo, tra il cimitero e la zona di Caldea. Secondo quanto si apprende, nella mattinata di ieri una pattuglia dei carabinieri ha seguito il tragitto di un camion intento a trasportare materialedi risulta da contrada Bosco, dove si sta realizzando un edificio, sino appunto al Santissimo, un’area piuttosto remota rispetto al centro urbano e poco frequentata da “occhi indiscreti”. I militari a quel punto hanno chiesto la collaborazione dei vigili urbani, e con loro hanno “pizzicato” due uomini a bordo del mezzo pesante. Sono stati però gli agenti municipali a porre i sigilli nell’area e ad identificare i responsabili. Quattro le persone denunciate a piede libero. Segnalato alla Procura della Repubblica di Caltanissetta N.M., 39 anni, imprenditore, in quel momento alla guida dell’automezzo. Sul camion era presente un ventunenne, G. V.. I vigili urbani hanno anche denunciato D.P.S., 44 anni, proprietario dell’immobile in costruzione di contrada Bosco, ed infine nell’elenco delle persone segnalate in Procura, vi è finito S. V., il possidente del terreno trasformato in discarica, il quale- a quanto sembra- in barba ad ogni regola aveva concesso l’uso per trasformare il suo fondo in una discarica per materiali speciali. Comunque la sua posizione e il suo ruolo assunto nella vicenda non è chiarissima e rimane al vaglio degli investigatori. Al blitz hanno collaborato gli agenti del corpo forestale, a cui è andato il compito di verificare la presenza o meno di eventuali autorizzazioni. Nella stessa mattina, i vigili urbani hanno provveduto a delimitare l’area con dei paletti e a circoscriverla con del nastro.

1.802 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

I vincitori del Premio Poesie: “Il Paese delle Robbe” 2010

I vincitori del Premio Poesie: “Il Paese delle Robbe” 2010

MILENA- Il concorso di poesia, bandito dall’amministrazione comunale di Milena “Il paese delle Robbe”, giunto alla sua seconda edizione, continua a riscuotere fra i partecipanti un notevole successo. Dopo un lungo lavoro di selezione fra i concorrenti provenienti da tutta Italia sono risultati vincitori, per la produzione in lingua italiana: Sezione A (studenti della Scuola Primaria e della Scuola secondaria di I° grado): 1-Giorgia SALAMONE di Gela;   2)Valentina RUSSELLO di Caltanissetta;  3) Giulia CINO di Caltanissetta.  -Sezione B (sezione giovani da 15 a 25 anni): 1)Tiziana SCAIOLA di Asti ;  2)Carmelo VITELLARO di Milena; 3)Giuseppe Guglielmo PAPPALARDO di Sommatino. Sezione C (sezione adulti da 26 anni in su) : 1)Santina Donatella BOGNANNI di Caltanissetta;  2)Davide Rocco COLACRAI di Terranova Bracciolini; 3)Maria Concetta NARO di San Cataldo. Poesie in Vernacolo Siciliano -Sezione D (studenti della Scuola Primaria e della Scuola secondaria di I° grado): 1)Simone AMICO di Caltanissetta ; 2)Valerio DI DIO di Gela; 3)Luca CAMPO di Gela .-Sezione E sezione giovani da 15 a 25 anni: 1)Carmelo VITELLARO di Milena. -Sezione F sezione adulti da 26 anni in sù : 1)Cataldo FALZONE di San Cataldo; 2)Franca CAVALLO di Modica;  3)Giuseppa CONTE di Serradifalco. Ecco i nominativi menzionati dalla Commissione: Per la Sezione A: Alex Matteo Siina di Caltanissetta, Giulia Maria Scarpulla di Caltanissetta, Giulia Crapanzano di Caltanissetta, Alessia Gallo di Caltanissetta, Ninfa Maria Lucia Martines di Gela, Maria Grazia Nuara di Vallelunga Pratameno, Irene Lo Presti di Caltanissetta, Emilio Parisi di Niscemi, Lorena Pellegrino di Gela, Giulia Montoro di Caltanissetta. Per la sezione B: Giorgio Bellanca di S.Cataldo, Roberta Lomonaco di Caltanissetta, Andrea Barbaro Galizia di San Cataldo. Per la sezione C: Giuseppa Conte di Serradifalco, Antonino Frattagli di Valderice, Giuseppe Cordaro di Serradifalco, Salvatore Siciliano di Mazzarino, Rosaria Carbone di Riesi, Lorenzo Peritore di Licata, Anna Licia Naro di Serradifalco, Franca Cavallo di Modica, Sabina Scherlippens di Serradifalco, Calogero Sorce di Venaria Reale. Per la sezione F : Maria Concetta Naro di San Cataldo, Nicolò Falci di Senago Milano, Giuseppe Cordaro di Serradifalco, Vitale Pellitteri di Palermo, Calogero Sorce di Venaria Reale, Lorenzo Peritore di Licata. I nominativi segnalati dalla Commissione: Per la Sezione A: Veronica Lopiano di Caltanissetta, Luca Campo di Gela, Giulia Pagano di Caltanissetta, Chiara Cumella di Caltanissetta, Giorgio Insalaco di Caltanissetta, Matteo Santangelo di Caltanissetta, Angelo Palermo di Caltanissetta, Valeria D’Auria di Caltanissetta, Elisa Curatolo di Caltanissetta, Francesca Barone di Ceppaloni (BN), Chiara Corine Amico di Caltanissetta, Sofia Pia Talluto di Caltanissetta, Francesco Maria Di Benedetto di Caltanissetta, Giulia Montoro di Caltanissetta, Lidia Vitrano di Caltanissetta. Per la sezione B: Valentina Carrubba di Mussomeli, Santa Ferlisi di Montedoro, Chiara Matraxia di San Cataldo. Per la sezione C: Salvatore Amico di Caltanissetta, Pasqualino Cinnirella di Caltagirone, Mariella Falcone di Roma, Pietro Gioia di Palermo, Antonio Allori di Caltanissetta, Maria Burgio di Caltanissetta, Aniello Dell’Aversana di Ceggia (VE), Graziella Palermo di San Cataldo, Bruno Bianco di Montegrosso D’Asti, Nicolò Falci di Senago Milano. Per la sezione F : Vincenza Alessi di Montedoro, Anna Carlotta di Montedoro, Salvatore Amico di Caltanissetta, Gaetano Capuano di Milano Giuseppa Vitellaro di Milena. La cerimonia di premiazione avrà luogo il 04 settembre 2010 alle ore 20,00, presso il parco urbano “S.Pertini” di Milena.

4.571 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com