VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | marzo, 2011

 

Rimborso per trasporto malati  affetti da  patologia oncologica

Rimborso per trasporto malati affetti da patologia oncologica

MUSSOMELI – Dagli uffici dei servizi sociali del Comune fanno sapere che, a rimborso parziale di quanto sostenuto,  coloro i quali hanno dovuto affrontare delle spese di trasporto per raggiungere un qualunque centro dove sottoporsi a terapia,  potranno presentare istanza per ricevere 25 euro  per 18 trattamenti. Lo potranno fare, ritirando il modello di richiesta presso gli uffici dei servizi sociali del Comune di Mussomeli. E’ necessario però allegare ed integrare la richiesta con  l’attestazione di avvenuto trattamento rilasciato dall’Istituto competente e la dichiarazione Isee.  La responsabile dell’ area amministrativa del Comune, dottoressa Antonina Cordaro, chiarisce che non è stato posto alcun limite di reddito. Nel bando viene precisato che “l’indicatore economico sarà tenuto in considerazione qualora il numero delle domande  risultasse superiore rispetto a quelle da ammettere. Non saranno prese in considerazione, invece la richiesta di  ammalati ricoverati. Tale sostegno, nell’ambito  del progetto approvato del Piano di Zona 2010 – 2012 del Distretto D10.

1.282 Letture

 

 

Scritto in SocietàComments (0)

 

Mattatoio Comunale e non solo:  Riflessione a voce alta del coordinatore locale del PDL Salvatore Piazza

Mattatoio Comunale e non solo: Riflessione a voce alta del coordinatore locale del PDL Salvatore Piazza

MUSSOMELI –  Una testimonianza  ed un convincimento personale  su taluni argomenti trattati nell’ultimo consiglio comunale,  arriva da  una persona che era presente, lo scorso lunedì pomeriggio, nell’aula  consiliare. Stiamo parlando del dott. Salvatore Piazza, attuale coordinatore del locale PDL, nonché Presidente della Pro Loco,  che in una sua nota circostanziata su alcuni argomenti discussi all’o:d.g. così dice: “Partendo dal presupposto che ritengo il dott. Valenza una persona intellettualmente onesta e il Segretario Alaimo Diloro un    professionista competente e  puntiglioso, è opportuno dopo quanto è emerso nel consiglio comunale del 28/03/2011, fare chiarezza sulle responsabilità  attribuite dal Sindaco alle precedenti amministrazioni e  relative alla questione “Macello”, che hanno ingenerato sospetti e confusione nei pochi presenti. Comunque un dato sicuramente è certo che, alla data in cui il macello è stato messo all’asta, le attrezzature non erano di proprietà del Comune, infatti, diversamente  non saremmo qui a discutere dell’accaduto, quindi realmente l’Amministrazione ha venduto, metaforicamente intendo,  la “Fontana di Trevi”. Che poi ci sia, come sembra, un contenzioso, con la precedente Ditta che gestiva il macello e che pare questo contenzioso si chiuderà  a favore del Comune, con la  stessa Ditta  citata in giudizio dal Sindaco Valenza,  costretta a pagare un risarcimento al Comune, è un’ altra storia. Quindi c’ è poco da irridere i consiglieri di opposizione. Che il Sindaco stia risolvendo la questione mi fa piacere, anche perchè diversamente non si giustificherebbe la presenza nel suo Staff di due consulenti, di cui  uno suo personale, come dallo stesso dichiarato in sede di consiglio. Comunque, al di la di questa mia riflessione, ritengo che in qualsiasi Azienda che si rispetti, i titolari, per apportare dei miglioramenti ed accrescere di  contro i loro interessi, scelgono dei manager e li pagano, anche profumatamente, ma si aspettano che i costi relativi agli stipendi devono essere più che compensati dalle capacità degli stessi. Dico questo perché alla data odierna,  è difficile prendere una posizione per avversare quanto sta succedendo nello scenario amministrativo e contro le posizioni assunte da questa Amministrazione. Il tempo sarà giudice e sovrano e dirà se la politica che ha fatto queste scelte ha avuto ragione o diversamente si è perpetrato l’ennesimo sperpero di soldi comuni. In merito alla presa di posizione dell’ opposizione, di cui faccio parte, sui revisori, la scelta delle imprese ed altro, io sono dell’idea che se non si condividono determinate scelte si deve fare in modo che si cambino le regole che permettono a chicchessia, di destra o di sinistra, di comportarsi con arbitrio ed assumere atteggiamenti  arroganti. Lo si sta facendo con i revisori dei conti, si sta presentando ricorso avverso una scelta non condivisa e definita illegittima, ed è giusto che lo si faccia per tutte le altre scelte che, quella che ora è opposizione non condivide. Sono state istituite le commissioni, che si facciano lavorare, anche gratis, e si preparino nuove regole per un coinvolgimento democratico delle imprese dei tecnici e di tutte quelle categorie  produttive che sono coinvolte nell’ esecuzione di provvedimenti  definiti  riconducibili a scelte arbitrarie. Fa male sentire parlare di spartizioni e quant’altro, perché chi amministra dovrebbe comunque stare al di sopra e se sbagli ci sono stati in passato non è bene ripercorrerli, ma fare in modo che ai cittadini si dia un segnale di cambiamento, quel cambiamento che si propaganda di fare solo durante le campagne elettorali. In ultimo, mi rattrista che l’unico conflitto d’interesse palesato negli ultimi mesi sia quello riconducibile alla mia persona che ha fatto del volontariato una scelta di vita e poi come sottolineato dall’amico Pasquale Mistretta verificare che tra  i direttori dei cantieri, uno addirittura faceva parte di una lista che appoggiava il sindaco e tra i fornitori c’è una ditta il cui titolare era candidato. Ora poiché tutto quanto ruota attorno alla politica, che può essere  in conflitto con chi la pratica, vogliamo parlare seriamente di conflitto d’interesse? Parliamone in Consiglio Comunale perché quella è la sede deputata ad affrontare tutte le questioni di interesse collettivo e non sui giornali che servono solo a fare proclami”.

1.359 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Continua l’attività del centro di aggregazione giovanile di Mussomeli

Continua l’attività del centro di aggregazione giovanile di Mussomeli

MUSSOMELI – Continua l’attività del centro di aggregazione giovanile di Mussomeli, progetto A.P.Q. Giovani Alto Valle Platani: “i giovani di oggi cittadini del domani”, guidato dalla cooperativa Manfredonica. I ragazzi hanno collaborato all’organizzazione del carnevale 2011, di cui quest’anno si sono fatti promotori le parrocchie. I ragazzi in particolare si sono occupati dell’animazione all’interno del corteo carnevalesco ed esibiti con il teatrino dei pupi presso il piazzale della chiesa Madre, coinvolgendo grandi e piccini. Uno dei ragazzi dice: “E’ stata una meravigliosa esperienza, era da molto che a Mussomeli non si realizzava un carnevale così bello e partecipato”. I giovani, entusiasti di aver contribuito, ancora una volta, ad iniziative di interesse sociale e di supporto all’infanzia sana e serena, si dicono orgogliosi di  aver partecipato alla rinascita del carnevale nel loro paese. Ma non finisce qui!! Le attività della “Compagnia del sorriso” continuano con la partecipazione alla festa dei bambini che si è svolta il 26 e 27 Marzo scorso. “Inoltre, il numero dei partecipanti al centro è aumentato” – raccontano i responsabili – “sintomo che quanto fatto fino ad  ora è stato apprezzato dai giovani mussomelesi e li ha stimolati alla partecipazione attiva. Ricordiamo che il centro di aggregazione giovanile è aperto giovedì, venerdì e sabato dalle 16:30 alle 20:30, nella loro sede di Chiostro Monti, sopra la biblioteca comunale.

1.549 Letture

 

 

Scritto in Cultura, SocietàComments (0)

 

Autorità di Vigilanza dà ragione al consigliere Mancuso dell’opposizione

Autorità di Vigilanza dà ragione al consigliere Mancuso dell’opposizione

MUSSOMELI – Agli occhi dei più sembra che ognuno vada per la propria strada e ciascuno sembra essere depositario di verità. Stiamo parlando delle forze di maggioranza e di opposizione in seno al Consiglio Comunale. Sembra, poi,  non esserci dialogo fra tali forze ed allora si chiamano in causa gli organi preposti a risolvere le diverse problematiche via via emergenti. Se, poi,  le strategie politiche poste in campo talvolta sembrano evadere o, anche,  allungare i termini entro cui dare risposte, la verità dei fatti, anche  tardivamente, arriva, sempre e comunque, con buona pace di tutti. Intanto una circostanziata nota dei gruppi consiliari di opposizione e cioè del gruppo “Noi Mussomeli”, PID, PDL, Sicilia Vera,  spiega i vari passaggi intercorsi circa  l’affidamento dell’incarico di coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori urgenti di manutenzione del cinema Manfredi: “I gruppi di opposizione sono venuti a conoscenza, per il tramite del consigliere Giuseppe Mancuso, che l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici ha fatto conoscere il proprio parere in merito ai dubbi avanzati dai Consiglieri per quanto riguarda l’affidamento dell’incarico di coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori urgenti di manutenzione del cinema Manfredi. Con la nota n.32700 del 24.03.2011 fatta recapitare al Comune e per conoscenza al Consigliere Mancuso,  l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici ha fatto proprie le ragioni che avevano indotto i Consiglieri a criticare aspramente le modalità di affidamento dell’incarico che si sarebbero dovute adottare per il conferimento della prestazione professionale predetta. Su questa tematica i Consiglieri di opposizione hanno presentato due interrogazioni al Sindaco inerenti le modalità, i criteri e le procedure che l’Amministrazione voleva intraprendere per l’assegnazione dell’incarico sopracitato. Le risposte scritte fornite dal Sindaco, evasive dei quesiti posti, impedivano intanto di affrontare in maniera esauriente l’argomento in questione durante il dibattito pubblico tenutosi in Consiglio Comunale,  così come richiesto dalle forze politiche di opposizione. Da qui l’insoddisfazione dei Consiglieri che erano costretti a rivolgersi all’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici per avere riconosciuti i loro diritti. Oggi finalmente, con grande soddisfazione dei gruppi di opposizione perviene la nota dell’Autorità che riconosce la validità delle richieste avanzate dall’opposizione circa l’incompletezza dell’avviso pubblico e invita l’Amministrazione ad emendare l’avviso predetto in quanto carente, esplicitando le modalità di assegnazione dell’incarico. Va da sé che l’invito dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici va esteso, per analogia, anche all’incarico di progettazione esecutiva, direzione e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione dei lavori di completamento e copertura recupero e ristrutturazione degli edifici scolastici elementari di via M. di Fatima e di via Pola, se si vuole evitare un altro richiamo dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici”.

1.340 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Nel solco dello Spirito:Tempo di quaresima

Nel solco dello Spirito:Tempo di quaresima

MUSSOMELI – ( di P. Salvatore Callari)  Il profeta Isaia, nella ricchezza del messaggio, alterna i contenuti: da quelli più dolci e consolanti a quelli più duri e pungenti. Nel breve tratto che mi accingo a proporvi, ci mostra il volto di Dio prima rabbuiato e indispettito: ma subito, come riacceso di amore paterno, riaffiora la sua indomabile bontà. Ecco il profeta :  “Per l’iniquità dei suoi guadagni mi sono adirato con il mio popolo, l’ho percosso, mi sono nascosto e sdegnato; eppure egli, voltandosi, se n’è andato per le strade del suo cuore. Ho visto le sue vie, ma voglio sanarlo, guidarlo e offrirgli consolazioni”.E’ nnegabile come Dio ami il suo popolo, malgrado  il  comportamento irregolare . Anche nei suoi affari, nel ricercare e manipolare le ricchezze di questa terra, agendo con iniquità. Dio conosce il trattamento usato con i più poveri, indifesi,  con la contraffazione dei pesi nel commercio, con l’usura, con il lavoro malamente retribuito, con la insensibilità offensiva che arriva a scambiare un uomo per un paio di sandali. Ne rimane sdegnato; eppure, promette ancora “voglio sanarlo e   offrirgli consolazioni” Non possiamo contentarci di facili e …storiche indignazioni contro il popolo di Israele, infedele e ingrato.  Non è il caso, allora, di “ripensare” alle “nostre iniquità”?  Non ha importanza se cambiano di natura: se sono manchevolezze, disobbedienze alla legge di Dio, offese alla dignità del prossimo, gratuiti maltrattamenti. Si tratta pur sempre di “iniquità”, delle quali Dio rimane “sdegnato”, anche se attende per “sanarci” e offrirci le sue consolazioni. Dio è fedele alle sue promesse, l’uomo, invece, va per le strade del suo cuore. Un saluto a tutti. Padre Callari   Tel. 0934 951.481

824 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Quest’anno in anticipo: Al via i festeggiamenti in onore di San Vincenzo Ferreri

Quest’anno in anticipo: Al via i festeggiamenti in onore di San Vincenzo Ferreri

MUSSOMELI – Secondo la tradizione, consolidata negli anni,  la festa di San Vincenzo Ferreri avrebbe dovuto avere luogo la domenica successiva alla Domenica di Pasqua e quindi in calendario il 1° Maggio. Preliminarmente hanno discusso il problema, alla fine, sia la rettoria del Santuario che la dirigenza della congregazione, hanno concordato, per quest’anno, anticipare i festeggiamenti, nella considerazione anche che la festa liturgica del Santo ricade il 5 aprile. Inizia, dunque, stasera, presso il santuario della Madonna dei Miracoli,  il triduo in onore di San Vincenzo Ferreri.  Alle 18,30 è prevista la sacra Unzione per gli anziani ed alle 19, la celebrazione eucaristica e la  benedizione dei bambini  nati nel 2010.  Il triduo inizierà con l’omaggio floreale degli Edili al Santo Protettore.  Domani,  Messa vespertina e riti del venerdì di Quaresima; Sabato sera , celebrazione Messa e Vespro comunitario, consegna di pergamene ai congregati anziani e alle 20,30 tradizionale fiaccolata per la via dei Santi. La Domenica ha il seguente programma: alle 7,00 sparo  di 21 colpi a cannone: ore 8,00 – 9,30 – 11,00 – 19,00  celebrazioni delle messe ed alle 20 la processione con il simulacro di San Vincenzo Ferreri per le via dei Santi. Al rientro della processione, intorno alle 22, la Congregazione degli Edili ringrazierà i presenti con degustazione di profotti tipici locali.

1.456 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Campofranco, in manette un tunisino

Campofranco, in manette un tunisino

CAMPOFRANCO – Aveva perpetrato nel 2009 a Novara una rapina in un supermercato, in concorso con altri persone del posto, procurando lesioni alle vittime; a seguito di ciò, era stato arrestato dai carabinieri. Ieri, Salhi Aymen, 30 anni, tunisino celibe, domiciliato a Campofranco da circa quattro mesi, è stato arrestato dai Carabinieri della locale Stazione poiché colpito da un ordine di esecuzione della Procura di Novara che gli imponeva di scontare in carcere il residuo della pena inflittagli all’epoca dei fatti: 3 anni e 4 mesi di reclusione per lesioni personali aggravate e rapina in concorso. Il tunisino, dopo aver scontato  alcuni mesi di carcere in Piemonte, era agli arresti domiciliari a Campofranco, dove svolgeva, nei permessi di assentarsi accordatigli dall’Autorità Giudiziaria, il lavoro di operaio in un azienda locale. Salhi Aymen è stato prelevato dai Carabinieri che gli hanno notificato l’atto. Dopo le incombenze di rito e le operazioni di foto segnalamento, l’uomo è stato tradotto dai militari presso la casa circondariale di Caltanissetta.

2.143 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Manifestazioni del “Virgilio”, alla Palestra Comunale, per il 150° anniversario Unità d’ Italia

Manifestazioni del “Virgilio”, alla Palestra Comunale, per il 150° anniversario Unità d’ Italia

MUSSOMELI –  5 Aprile, alle ore 19, altra manifestazione per il 150° Unità d’Italia alla Palestra Comunale. Protagonisti  saranno i  ragazzi del Virgilio che ricorderanno i 150 anni di Unità con parole, immagini e suoni. Sarà presente il Sindaco Salvatore Calà  e l’Assessore ai BB.CC. e P.I.  Filippo Misuraca che, assieme al dirigente scolastico Sebastiano Lo Conte, invitano quanti vogliono  partecipare  all’ evento programmato. C’è da dire che il “Virgilio” aveva già partecipato alla manifestazione cittadini del 17 marzo scorso.

1.613 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

Le terze medie del “Leonardo da Vinci” in volo per Venezia visiteranno anche Padova e Verona

Le terze medie del “Leonardo da Vinci” in volo per Venezia visiteranno anche Padova e Verona

MUSSOMELI – Cinquantaquattro alunni  e cinque docenti  ( Salvatore Palermo, Vincenzo Sorce, Rina Sorce,  Onofrio Alongi  e Giuseppina Galione)  ed il conto è ben presto fatto. In  60, compreso l’autista, sono partiti da Piazzale Mongibello, alle ore  3 di ieri mattina, diretti per l’aeroporto “Fontanarossa” di Catania  Sono gli alunni delle terze classi del  Primo Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci”, in viaggio d’Istruzione in direzione di Venezia, Padova e Verona per una cinque giorni, impegnate in questa iniziativa scolastica.  La comitiva è arrivata, nella mattinata,  di ieri all’aeroporto “Marco Polo” di Venezia, raggiungendo successivamente  l’hotel in Marghera, dove hanno trovato sistemazione nelle camere già prenotate. Il successivo spostamento a Venezia è servito  per il giro della città, considerata una tra le più belle città del mondo. Alle 13,30 erano attesi al ristorante “Al canaletto”. Il tempo necessario per rifocillarsi e successivamente, guidati dalla signora Spadalor pronti  per la visita alla Basilica San Marco, visita esterna del Palazzo Ducale, Ponte dei Sospiri, Ponte Rialto e Teatro “La Fenice”. La giornata di ieri, dunque, riservata a Venezia,  è stata  assai intensa. E’ pensabile che qualcuno abbia registrato un accumulo di stanchezza ma anche di soddisfazione. Oggi, invece, una giornata senza meta prefissata. Un soggiorno ancora  a Venezia, dedicata alla visita libera della città. Domani a Padova e dopodomani a Verona

1.792 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

Vittoria stracciante. Mussomeli – Misilmeri 4-0

Vittoria stracciante. Mussomeli – Misilmeri 4-0

MUSSOMELI – E’ terminata 4 a 0 per l’A.S.D. Mussomeli la partita disputata domenica scorsa nello stadio comunale “Nino Caltagirone” contro il Misilmeri. Quattro goal segnati tutti nel primo tempo, due da Florio, uno da Misuraca e uno da Nocente. Non poteva essere altrimenti considerato il fatto che il secondo tempo non è stato disputato. Il Misilmeri alla fine del primo tempo ha deciso di ritirarsi. Non ci sono dubbi, quindi, sulla superiorità calcistica della squadra di Mussomeli. Se poi questa superiorità fosse dovuta al fatto che il Misilmeri ha giocato in 9 non ha importanza, perché questa partita ha permesso all’A.S.D. di Mussomeli di raggiungere il terzo posto in classifica, quando ormai mancano solo due partite alla fine del campionato. Riuscire a scalare la classifica sembra un po’ improbabile. L’obiettivo della squadra è infatti quello di mantenere il terzo posto per poter accedere così alle partite di spareggio. A termine del campionato le prime cinque squadre in classifica, ad esclusione della prima, si sfideranno tra di loro, la seconda con la quinta e la terza con la quarta. Chi vincerà tra queste quattro squadre potrà avanzare di categoria, passando così alla I° categoria. I ragazzi del Mussomeli ce la metteranno tutta per raggiungere questo traguardo.

1.336 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com