VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | maggio, 2011

 

Anziani e bimbi dell’ Infanzia attenzionati dalla Casa di Riposo Padre Calà: Video intervista  per la puntata di “In giro per la terra di Manfredi”

Anziani e bimbi dell’ Infanzia attenzionati dalla Casa di Riposo Padre Calà: Video intervista per la puntata di “In giro per la terra di Manfredi”

MUSSOMELI – Continua il “giro per la terra di Manfredi” e stavolta i riflettori si sono posati su un’altra Istituzione religiosa che ha una sua storia e che trae origini remote, allorquando la sede dell’Istituto era in Via Caltanissetta. C’è da dire che la Casa di Riposo Padre Calà  accoglie persone di ambo i sessi e che l’attenzione è rivolta principalmente agli anziani che vivono in stato di solitudine ed in assenza di parenti disponibili a prendersi cura di loro. Una grande struttura, di cui l’attuale superiora è Suor Gemma.  L’Istituto oltre a gestire ed  accogliere gli anziani gestisce anche la scuola dell’infanzia paritaria. L’Istituto èn punto di riferimento importante nel territorio che riesce a dare risposte alle domande che provengono dal territorio.

1.748 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

E’ Montesano sindaco di Vallelunga Pratameno un voto plebiscitario

E’ Montesano sindaco di Vallelunga Pratameno un voto plebiscitario

VALLELUNGA PRATAMENO – E’ Giuseppe Montesano il sindaco di Vallelunga Pratameno, scelto dalle urne, nella tornata elettorale di domenica e lunedì. Ha ottenuto 2082 su 2326 votanti. Il suo amico avversario Giuseppe Piraino ha invece totalizzato 69 voti. Un risultato già scontato ed era nell’aria. C’ è da dire che il neo Sindaco Montesano, rispetto alla precedente elezione, ha conquistato circa 400 voti in più,  allorquando riportò 1557 voti. Questi i consiglieri eletti della maggioranza: Lista “Uniti per rinascere”: Emanuele Ognibene, Francesca Lombardo, Rosario Vilardo, Rosa Izzo, Silvio Zuzzè, Rosolino Ricotta,Giusy Baudo, Vito Tagliarini, Rosolino Gulino. Questi, invece,  i consiglieri di opposizione: Michele Vilardo, Giuseppe Pirrone, Rosario La Paglia, Rosanna Lumia, Fabio Di Ganci, Mariella Di Gengi.

2.372 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Elezioni amministrative: i mussomelesi Franco Mancuso e Vincenzo Di Maria eletti

Elezioni amministrative: i mussomelesi Franco Mancuso e Vincenzo Di Maria eletti

MUSSOMELI -Un mussomelese  è stato eletto al Consiglio comunale di Milano, Con l’elezione a sindaco di Milano di Giuliano Pisapia che ha  battuto Letizia Moratti. Franco Mancuso ha conquistato uno scranno a Palazzo Marino dove potrà espletare la sua attività politica anche a servizio della folta comunità siciliana presente nel capoluogo lombardo. Come consigliere di zona è stato rieletto Vincenzo Di Maria, anche nativo di Mussomeli.

2.517 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Appuntamento settimanale: Il Roveto

Appuntamento settimanale: Il Roveto

MUSSOMELI – (Di Padre Salvatore Callari)  Si chiude il mese di maggio, nel quale i fedeli esprimono in modo più intenso la devozione a Maria. Purtroppo ciò  prima era più diffuso e i cristiani sentivano più viva questa dimensione mariana della vita, con la recita del santo rosario, l’offerta di fiori ai tanti altarini delle edicole o preparati per la circostanza,  con la partecipazione a tutte le manifestazioni popolari promosse in suo onore, ora è molto calato di tono. Per fare gli elogi della Madonna  , tra tanti e innumerevoli modi c’è la comunissima preghiera “ delle litanie”. Sono tante invocazioni che esprimono  omaggio e devozione  ed anche richiesta di grazie. Ne scelgo una che si ricollega in maniera evidente e suggestiva con il contenuto dell’ultimo incontro su questo schermo, che è “Alleanza”. Maria è chiamata  e onorata come Arca dell’Alleanza. Non è facile trovare chi ne comprenda appieno il significato, che per altro, oltre che molto ricco simbolicamente, è anche un po’ difficile. Tento di illustrare questo titolo. Sappiamo qualcosa dell’arca santa che era così cara agli israeliti , perché glorioso deposito, prezioso forziere, nobile scrigno di tutto ciò che era particolarmente caro alla storia del popolo con Dio, cioè della memoria che lo congiungeva a Dio in modo solenne con l’alleanza. Vi erano custodite gelosamente le tavole della legge di Mosè,un po’ di manna ( il misterioso e miracoloso cibo che nutrì per tanti anni il popolo nel deserto): la verga del sacerdote Aronne e la Thorà ( i libri sacri) La tavole della legge sono i comandamenti, scritti da Mosè su “lastre di pietra” , fondamentali per la vita della comunità-nazione. Essi esprimono, infatti, la santità, la sapienza, e la sua precisa volontà ( legge ) di Dio.  Ignorare o respingere i comandamenti significava respingere Dio, rifiutare l’Alleanza. La manna fu la testimonianza dell’amore di Dio verso il suo popolo , che così volle sostenerlo nelle difficoltà e le asprezze e le rinunce della vita nel deserto. La verga di Aronne, cioè il “bastone di pastore” simbolo del potere spirituale, come uno scettro di sovrano. Legno secco, duro, inflessibile, senza vita.  Secondo una antica tradizione questa verga sarebbe “rifiorita”, rinverdita, con nuova vitalità, quando sarebbe venuta sulla terra una vita nuova capace di vivificare il mondo intero. Non è difficile ravvisare nel simbolo il “legno arido” della croce  che però avrebbe dato vita-salvezza al mondo. Vi era poi la Thorà, una copia dei libri sacri che venivano letti per ricordare al popolo  le promesse di Dio, il suo impegno di protezione, la sua Alleanza. Non è possibile illustrare più ampiamente quanto abbiamo detto, Però vogliamo scoprire il legame che unisce tutto questo a Maria, denominata “Arca dell’Alleanza”. In Lei sono custoditi questi simboli, forse è meglio dire, Lei ha vissuto “la realtà” di questi simboli. Ella ha testimoniato con fedeltà l’obbedienza alla volontà di Dio ( Le tavole ); ha portato in sé ed offerto al mondo “il corpo di Cristo”  nella carne e nella Eucaristia ( la manna) ; il legno della croce, segno di amaro fallimento, segno di morte, avrebbe sostenuto il corpo di Cristo, figlio di  Maria che darà la vita nuova al mondo ( la verga che fiorisce ). La Thorà , i libri sacri, luogo della parola di Dio: Maria è perfetto esemplare di quelli che l’ascoltano e la custodiscono nel cuore. Se Cristo è la Nuova ed Eterna Alleanza , Maria come “vivente tabernacolo,” lo ha custodito in sé, quale “Arca dell’Alleanza”.

892 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Raduno dell’IGF a Delia

DELIA – (di Rosetta Bonomo) Un eccezionale evento di grande spessore religioso e sociale si è celebrato a Delia. Si è trattato della  settima  edizione dell’IGF( Insieme Giovani e Famiglie,) che ha visto protagonisti i giovani e le famiglie dei 18 comuni della Diocesi di Caltanissetta ai  quali si sono uniti altri provenienti da ogni parte d’Italia.  Erano circa 3.000 che da sabato  28 a   domenica  29 hanno “invaso “ gioiosamente il piccolo centro del nisseno che ha visto duplicata la sua popolazione. I Deliani, che si distinguono in provincia per senso di accoglienza e ospitalità (hanno bene inserito nella loro comunità    oltre 1000 tra rumeni e  magrebini), hanno  saputo accogliere gli ospiti offrendo generosamente ospitalità e amicizia. Nella due giorni  il paese si è trasformato  popolandosi  di una massa gioiosa di giovani ed adulti  che ha ricevuto sia dall’Amministrazione, presieduta dal Sindaco Dott. Calogero Messana ,(personalmente dopo la messa ha distribuito oltre 2500“Cuddureddi”, dolce tipico del paese) dalle numerose associazioni  presenti ed efficienti nel territorio, dalla Chiesa e sacerdoti locali  ospitalità, cibo e ristoro. Tutte le strutture pubbliche e private sono state messe a disposizione e molti hanno offerto torte dolci, caffè, the e bibite, il tutto , preparato in anticipo e consegnato agli organizzatori  per la distribuzione,  cappellini per riparasi dal sole e tanto altro utile  per sopravvivere due giorni  da scout.  Questo il programma: Sabato alle 19.00 in Piazza Itria è avvenuto il raduno e l’accensione del Braciere. Alle 20 nella chiesa del Carmelo, cui si accede da una scenografica scalinata , si è tenuta la serenata alla Vergine e l’adorazione eucaristica seguita alle 21 ,in Piazza Madrice, da una serenata sotto le stelle. La domenica alle 9.00 in piazza Madrice è avvenuta l’accoglienza da parte delle autorità religiose e civili e alle 9.30, sempre nella Chiesa Madre, é seguita, dopo i saluti, la preghiera iniziale. Molto commovente l’intervento del prof. Gioacchino Lavanco dall’ emblematico titolo”Il Mantello e la luce per educare alla libertà”.  Nel pomeriggio di domenica la due giorni si è conclusa in Piazza Toronto dove,dopo aver fatto festa insieme,è stata  celebrata la S. Messa  dal  vescovo, mons. Mario Russotto.  In uno scenario molto suggestivo, sotto un cielo velato da leggeri cirri, dove ogni tanto qualche tiepido raggio di sole faceva capolino illuminando la distesa di gialli berretti  che coprivano le teste di migliaia di persone , in una dimensione di forte spiritualità ,si è levata forte e  possente la voce del Vescovo che, ell’omelia,dall’alto del palco dove era allestito l’altare ha auspicato che  “giovani e famiglie , freschezza e speranza del cammino imparino a costruire dei ponti e autentiche trame di relazioni per divenire più maturi nella fede e poter costruire , comunione ed unità nella chiesa “. La voce del vescovo si è levata fortemente critica anche nei confronti  di certi comportamenti della politica attuale che non favorisce la difesa dei deboli e dell’istituzione –famiglia. Per Delia, dove per la prima volta si è realizzato un evento così coinvolgente, è stata un’occasione per creare  comunione, condivisione e vivere insieme intensi momenti di riflessione, di preghiera e di festa attorno al Vescovo. Il prossimo raduno si terrà, probabilmente, a Villalba.

1.559 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Le vecchie 500 in corteo 15 di Mussomeli su 80 “in corsa”

Le vecchie 500 in corteo 15 di Mussomeli su 80 “in corsa”

MUSSOMELI – Il piacere di potere ammirare macchine d’epoca  l’ha suscitato l’iniziativa  del Club Veicoli d’epoca, guidato da un triunvirato nelle persone di  Antonio Ferro, Vittorio Catania e Gero Bellanca, quest’ultimo Presidente. Tutto come previsto dagli organizzatori. Un’ottantina di vecchie 500, di cui una quindicina di Mussomeli e le altre provenienti da Santa Caterina Villarmosa. Raduno in Piazza Umberto, già sin dalle 10,30,  tanti i curiosi che si sono soffermati ad ammirare le “gloriose”  vecchie 500. Il successivo appuntamento è stato  al Castello, da dove poi è iniziato il corteo delle macchine d’epoca che hanno attraversato la via dei Santi attraverso il giro lungo della Madonna del Riparo e la Via Annivina  per ritornare nella piazza Umberto. Dopo il giro in 500, un po’ di tempo l’hanno riservato alle visite privilegiando il quartiere Madrice ed il Santuario  della Madonna dei Miracoli. Una mattinata intensa che intorno alle 14 ha avuto il suo epilogo con l’ atteso momento conviviale con lo scambio finale di doni e ricordi. Insomma,una domenica di Maggio passeggiando in 500.

1.795 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SocietàComments (0)

 

Incontro conviviale delle classi terze del 2° Comprensivo “P.E.Giudici”

Incontro conviviale delle classi terze del 2° Comprensivo “P.E.Giudici”

MUSSOMELI – Erano veramente in tanti, tra alunni, genitori e docenti, qualche sera fa, presso un noto locale, per festeggiare con una cena la conclusione degli studi di secondaria di primo grado che a breve avrà il suo  epilogo negli esami di terza media. Alunni di terza dei corsi A, B e C e della terza di Acquaviva Platani, accompagnati dai loro genitori, hanno incontrato i loro professori e la dirigenza del Secondo Istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici”-  per un saluto finale che, è stato detto, va inteso come un arrivederci e non un addio, considerato che il corso di studi ha una sua continuità e che le esperienze pregresse sono state momenti di formazione culturale ed educativa, pilastro di una educazione permanente che porterà negli anni a ricordare docenti e conoscenze acquisite lungo il corso della propria vita. Ai docenti sono state regalate dagli organizzatori della serata, per tutti la signora Maria Carmela Falletta e il signor Vincenzo Carrubba, delle pergamene e delle rose. Agli alunni, come ricordo, sono stati donati dei portachiavi con su scritto “II Istituto comprensivo Paolo Emiliani Giudici”. La serata, organizzata dai genitori e dagli alunni, ha avuto momenti divertenti con esibizioni canore, indovinelli e barzellette. Un momento di commozione, allorquando il prof. Tonino Calà, a nome di tutti i docenti, ha voluto ringraziare e salutare gli alunni affermando anche: “Sicuramente ci mancherete,  cari alunni, con tutte le manchevolezze e i sorrisi che ci avete regalato”. Non poteva mancare il saluto del dirigente scolastico Mario Barba che ha concluso la serata. Una festa di tutti e per tutti che ha rinsaldato i legami tra la scuola, gli alunni e i loro genitori.

1.966 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SocietàComments (0)

 

Paolo Andreucci a Mussomeli per prepararsi per la “Targa Florio”. All’interno foto e video

Paolo Andreucci a Mussomeli per prepararsi per la “Targa Florio”. All’interno foto e video

MUSSOMELI – Ancora una volta Mussomeli è stato scelto come luogo di preparazione da un grande campione, Paolo Andreucci, che per ben cinque volte è stato campione italiano di Rally. Andreucci è il pilota ufficiale della Peugeot e in occasione dell’importante gara che si terrà a breve sulle Madonie, la famosa “Targa Florio”, ha deciso di andare proprio a Mussomeli per effettuare i test di sviluppo della macchina ed anche delle gomme. Presenti erano infatti le équipe al completo della Pirelli e della Peugeot. A portare questo grande pilota in questo piccolo paese è stata sopratutto l’amicizia che lo lega con il mussomelese Paolo Piparo, anche lui pilota di Rally, conosciuto ed amato non solo dai suoi compaesani. Ovviamente a questo si aggiunge il fatto che le strade che circondano il paese sono molto adatte ad effettuare questo tipo di gare. Sabato hanno provato in contrada Mappa, ieri erano in contrada  Fanzarotta e domani saranno in contrada torretta. E’ già il quarto anno che Andreucci effettua proprio a Mussomeli le prove per questa gara. Grazie all’aiuto di Piparo, Andreucci e la sua compagna, nella vita e nello sport, Anna Andreussi  hanno potuto provare la macchina e le gomme, ma hanno anche regalato a molti appassionati uno spettacolo davvero emozionante.

2.854 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SportComments (0)

 

Centro EDA – Selezione corsisti al Primo Comprensivo Domande entro il 4 giugno

Centro EDA – Selezione corsisti al Primo Comprensivo Domande entro il 4 giugno

MUSSOMELI –  A firma del Dirigente scolastico Prof. Salvatore Vaccaro è stato pubblicato il bando per la selezione dei corsisti. C’è subito da dire che il Centro Territoriale Permanente per l’Educazione degli Adulti di Mussomeli è beneficiario del finanziamento del Piano Integrato P.O.N. Competenze per Lo Sviluppo, valido per l’annualità  2010/11, autorizzato con nota prot. n. AOODGAI 3760 del 31/03/2010 a titolarità del M.I.U.R. – Dipartimento per la Programmazione – Direzione Generale per gli Affari Internazionali –  Ufficio IV – Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale. A partire dal 25 maggio 2011 sarà possibile iscriversi ad uno o più dei  seguenti moduli del PROGETTO PON G1FSE2010-277  Analitiche informazioni possono essere acquisite su www.primomussomeli.it -, Pertanto , si ricordaCiascun candidato dovrà far pervenire la domanda di partecipazione esclusivamente sull’apposito modulo (disponibile presso l’Ufficio Protocollo della Scuola e, in formato digitale, sul sito INTERNET della Scuola), unitamente alla copia del documento di identità e codice fiscale entro e non oltre le ore 13,00 del 04/06/2011, presso l’ufficio protocollo del Centro Territoriale Permanente EDA di Mussomeli, Via Concetto Marchesi,11. La selezione delle domande sarà effettuata dal G.O.P.  Le attività di formazione del modulo FONTI ENERGETICHE ED ENERGIE RINNOVABILI_1_2 avranno inizio nel mese di giugno 2011; quelle relative agli altri moduli avranno inizio nel mese di settembre 2011. Del presente avviso viene data diffusione tramite pubblicazione all’albo e sul sito INTERNET della Scuola – www.primomussomeli.it -, comunicazione alle Istituzioni scolastiche della Provincia e ai quotidiani e siti INTERNET locali, nonché mediante affissione di locandine nei luoghi pubblici. L’avviso sarà pubblicato nei modi suddetti dal 25/05/2011 fino alla data di scadenza del termine di  presentazione delle domande.

1.162 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CulturaComments (0)

 

Il Tar esamina il ricorso contro l’elezione dei Revisori dei Conti: IL 7 giugno la sentenza?

Il Tar esamina il ricorso contro l’elezione dei Revisori dei Conti: IL 7 giugno la sentenza?

MUSSOMELI –  L’avevano annunciato subito gli otto consiglieri di minoranza che avrebbero fatto ricorso al Tar, dopo la nomina dei revisori dei conti, Francesco Dilena, Presidente, e  Maria Rita Misuraca e  Giuseppe Catalano membri,  eletti colla forza dei numeri della maggioranza. Il  prossimo 7 giugno i giudici del tribunale amministrativo regionale esamineranno il ricorso e l’esame può esaurirsi  con la sentenza in giornata  oppure con il rinvio per le successive valutazioni ed approfondimenti. C’è da dire che  la minoranza ha rivendicato l’elezione di un uomo proprio.

2.014 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com