VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | settembre, 2011

 

Villalba: uomo finisce in prognosi riservata dopo essere stato investito da un auto mentre attraversava la strada

Villalba: uomo finisce in prognosi riservata dopo essere stato investito da un auto mentre attraversava la strada

(di Jim Tatano) VILLALBA – Incidente alla fermata degli autobus della stazione ferroviaria di Villalba. Stamattina alle 06:35 è  stato investito da una auto in corsa, una Citroen, l’autista del pulman della tratta Caltanissetta-Roccapalumba mentre parlava con un collega. Secondo una prima ricostruzione, Il bus della tratta Roccapalumba-Caltanissetta era in sosta di fronte la stazione, in attesa di studenti e pendolari per iniziare la prima corsa; appena arrivati tutti i passeggeri e saliti a bordo  l’autobus era quasi pronto per partire, quando proprio in quel momento è arrivato  l’autista del bus  della tratta inversa che si è accostato alla strada in direzione opposta, scendendo  dal suo autobus e dirigendosi a piedi verso il collega. Nell’attraversare la strada il sinistro: la macchina lo investe e il malcapitato impatta sul parabrezza dell’auto mandandolo in frantumi, tutto questo sotto gli occhi increduli dei viaggiatori. Immediato l’intervento del 118 e dei Carabinieri di Villalba che hanno riavviato la circolazione del pericoloso tratto stradale e portato la vittima all’ospedale di Mussomeli. Per il momento il paziente rimane in  prognosi riservata.

Jim Tatano

1.909 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

100 al Liceo Classico, 110 e Lode all’Università  ed il loro impegno continua: Anna Maria Narese e Luciana Taffaro da ieri neo “dottoresse”

100 al Liceo Classico, 110 e Lode all’Università ed il loro impegno continua: Anna Maria Narese e Luciana Taffaro da ieri neo “dottoresse”

MUSSOMELI – Un cammino insieme che dura da otto anni ha dato i suoi frutti. Un’altra tappa per gioire  insieme e con loro evidentemente familiari ed amici. Provenienti dal liceo classico di Mussomeli, una fucina per la loro formazione, le due ventitreenni Anna Maria Narese e Luciana Taffaro, diplomate col massimo dei voti (100 per intenderci), ieri, hanno conseguito la laurea in scienze e tecniche Psicologiche con 110 e Lod. Risultati che, ancora una volta, hanno premiato l’impegno e l’amore per lo studio. Per loro, ieri,  è stato il giorno della ghirlanda di alloro mentre il loro impegno continua, avendo già superato il test di ammissione per la specialistica, relativo alla psicologia clinica, psicologia clinica dell’arco di vita e psicologia sociale del lavoro e delle organizzazioni. Entro il 10 ottobre, comunque, dovranno scegliere una delle tre specialistiche verso cui dedicheranno la loro attenzione. Considerato il precedente percorso delle due neo dottoresse, è pensabile che continueranno insieme nella  stessa specialistica. Da noi intervistate, con aria assai dimessa, ci hanno confessato di avere  sempre sognato la loro realizzazione nel settore della psicoterapia. Hanno voluto anche incoraggiare quanti hanno intrapreso la strada dell’università ad “andare avanti e a non arrendersi mai. Anche per loro arriverà il giorno di festa”.

3.037 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Cultura, SocietàComments (0)

 

Droga scoperto maxi traffico a Palermo, in manette  anche un vallelunghese

Droga scoperto maxi traffico a Palermo, in manette anche un vallelunghese

Palermo–  Una vasta operazione antidroga  è stata condotta dai poliziotti del commissariato Liberta’ e dalla sezione Antidroga della Mobile. Gli agenti stanno eseguendo 67 misure cautelari nei confronti di un’associazione criminale, che riusciva ad inondare il mercato nazionale e palermitano di grandi quantita’ di cocaina ed eroina, facendo arrivare lo stupefacente attraverso Spagna, Venezuela, Nigeria, Mali e Olanda. Nel corso dell’inchiesta sono state intercettate migliaia di conversazioni e sono gia’ stati arrestati 73 corrieri che ingoiavano ovuli di cocaina per superare i controlli alla frontiera. Tra gli arrestati figura anche Angelo Nuzzo, 48 anni, di Vallelunga Pratameno.

1.617 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

MAFIA: SEQUESTRARONO IMPRENDITORE NISCEMESE,LATITANTE ARRESTATO A GELA

MAFIA: SEQUESTRARONO IMPRENDITORE NISCEMESE,LATITANTE ARRESTATO A GELA

Caltanissetta  – La squadra mobile di Caltanissetta ha arrestato ieri, dopo sette mesi di irreperibilita’, Pasquale Giannone, 49 anni, di Gela, accusato di avere partecipato nel ’98 a Colonia, in Germania, al sequestro di un imprenditore di Niscemi  che per la liberazione pago’ un riscatto di 100 mila marchi. I cinque complici di Giannone furono arrestati lo scorso 22 novembre e tra questi Alessandro Emmanuello, 44 anni, detenuto in regime di 41 bis a Viterbo. La cattura e’ avvenuta su ordine del gip di Caltanissetta, Alessandra Giunta, e di Milano, Maria Cristina Mannocci, su richiesta delle Dda di Caltanissetta e e del capoluogo lombardo. Giannone, condannato in passato per associazione mafiosa, appartenente alla famiglia degli Emmanuello di Gela, viveva in Germania e tre giorni fa era arrivato a Gela per trascorrere un periodo di vacanza. Quando e’ stato arrestato stava bevendo un caffe’ in un bar. E’ stato possibile ricostruire tempi e modalita’ del sequestro anche grazie alla collaborazione di tre personaggi di spicco di Cosa nostra, i gelesi Nunzio Licata e Fortunato Ferracane, il niscemese Antonino Pitrolo e Giovanni Piscopo, di Vittoria.

1.750 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

LA SCUOLA PUBBLICA POVERA DI FINANZE E RICCA DI IMPEGNO.

LA SCUOLA PUBBLICA POVERA DI FINANZE E RICCA DI IMPEGNO.

ENNA – Il nuovo anno scolastico ha preso il via tra proteste, ritardi e tanto malessere da parte degli addetti ai lavori e dei fruitori del servizio scolastico. La politica dei “tagli” non ha risparmiato di certo la scuola pubblica che, se da un lato vede le sue esigue risorse prendere il volo, dall’altro non manca di impegno serio e costante da parte di chi opera per garantire ai minori il diritto all’istruzione. In questa direzione muovono ormai da anni gli Osservatori Provinciali sul fenomeno della dispersione scolastica e promozione del successo formativo. Gli Osservatori sono organismi interistituzionali di cui fanno parte: ENTI LOCALI- ISTITUZIONI SCOLASTICHE -DOCENTI REFERENTI PER LA DISPERSIONE SCOLASTICA-RAPPRESENTANTI DELLE ISTITUZIONI A TUTELA DEI MINORI, TRIBUNALE DEI MINORI E PROCURA DEI MINORI, OO.SS. della Provincia. Ogni Osservatorio Provinciale,  ha il compito di: – elaborare un piano provinciale di interventi integrati che tenga conto delle esperienze già realizzate e dei nuovi scenari socio-organizzativi che coinvolgono il sistema scolastico; – costituire reti di scuole (Osservatori di Area) presenti in aree territoriali connotate da disagio socio-economico-culturale,  – monitorare i fenomeni di dispersione scolastica, AL FINE DI DIMINUIRE I FATTORI RISCHIO e promuovere azione per favorire il successo formativo; – favorire e sostenere il rapporto fra le Scuole e gli Enti operanti nel territorio; – promuovere forme di aggiornamento e formazione dei docenti e  operatori dei diversi servizi coinvolti nella lotta alla dispersione scolastica; – promuovere e sostenere le iniziative interistituzionali volte alla prevenzione delle diverse forme di devianza e disagio infanto-giovanile; – promuovere e sostenere le iniziative interistituzionali volte alla tutela e alla prevenzione dell’abuso e/o del maltrattamento dei minori; – promuovere iniziative di ricerca-azione per il miglioramento dell’offerta formativa nei confronti di tutti gli alunni.  Per promuovere l’iniziativa dell’ Osservatorio Provinciale di Enna, si è tenuto un incontro di studi a cui hanno partecipato, operatori della scuola, Istituzioni territoriali, esponenti  della cultura e innovazione scolastica come il dottor C. Maurizio Gentile, psicologo, responsabile del Servizio Psicopedagogico dell’U.S.R. Sicilia,. All’incontro hanno partecipato anche i maggiori esponenti  degli Organi Giudiziari minorili come la dott.ssa Gabriella Tomai giudice del Tribunale dei minori di Caltanissetta – Enna e la dottoressa M. Vittoria Randazzo magistrato della Procura dei minori, tribunale dei minori di Caltanissetta – Enna. Il Dirigente dell’USP Ambito Territoriale XIII dottor Antonio Gruttadauria ha   aperto i lavori delineando il complesso avvio dell’anno scolastico e l’impegno da parte dell’Istituzione di venire incontro agli innumerevoli bisogni delle singole istituzioni scolastiche. La dott.ssa Giuseppina Sorce, coordinatrice provinciale dell’Osservatorio di nuova costituzione, ha dichiarato che le iniziative da portare avanti  saranno di integrazione e coordinamento  delle risorse strumentali e professionali esistenti e promozione progettuale di reti scolastiche e interistituzionali per incrementare le azioni, le attività a favore dei minori e del diritto all’istruzione e formazione.  Ha accolto gli intervenuti all’Istituto Superiore “FEDERICO II°” di Enna, la dirigente  dot..ssa Paola Rubino che da anni conduce nella sua scuola, una strenua lotta per contrastare le evasioni, gli abbandoni da parte di alunni che vivono un disagio socio-culturale.

1.082 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Cultura, SocietàComments (0)

 

A  Mussomeli 480 cittadini hanno votato per cambiare la legge elettorale

A Mussomeli 480 cittadini hanno votato per cambiare la legge elettorale

 
 

 

 

MUSSOMELI – Devono giungere, nella giornata di oggi, pressoi uffici centrali di Roma  la raccolta delle firme per cambiare la legge elettorale del 21 dicembre 2005, n.270 cosidetta “Porcellum”. Sono state 480  le firme raccolte presso gli uffici comunali di Mussomeli contenute in 24 moduli, già inoltrate nei giorni scorsi. C’è da ricordare che   “la legge elettorale approvata nel 2005 per le elezioni politiche, ripropone l’assegnazione dei Seggi su base proporzionale, abolendo i Collegi uninominali. Il che significa precludere ai cittadini la libertà di votare direttamente il candidato prescelto nel proprio Collegio uninominale, nonché la lista da egli preferita. In tal modo l’elettore è “costretto” a votare la lista chiusa, con graduatorie rigide tra i candidati, indicate dai partiti stessi.” Con la raccolta delle firme, il cittadino chiede al Parlamento  di impegnarsi a cambiare la leggesi n.270 del 21 dicembre ’09, ripristinando le preferenze.

 

1.190 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Le squadre giovanili del Mussomeli in azione

Le squadre giovanili del Mussomeli in azione

MUSSOMELI – I giovanissimi regionali, guidati per la gara di esordio da mister Lanzalaco, vincono in trasferta contro la Real Nissa per 1-0 con goal di Cardillo. Gli allievi regionali di mister Sorce S. perdono l’esordio in casa contro una cinica Nissa che si impone per 3-2 dopo una gara combattuta e ben giocata dai  ragazzi del Mussomeli. In merito ai giovanissimi, la società  comunica che i mister Erino Cacciatore  e Giuseppe Alessi  tornano ad allenare la squadra.

959 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Recepimento della recente legge regionale n. 6 del 5 aprile 2011: l’argomento non è stato inserito all’ordine del giorno ed alcuni consiglieri della minoranza alzano la voce

Recepimento della recente legge regionale n. 6 del 5 aprile 2011: l’argomento non è stato inserito all’ordine del giorno ed alcuni consiglieri della minoranza alzano la voce

MUSSOMELI – Non  è stato inserito all’ordine del giorno  un punto richiesto da alcuni consiglieri della minoranza ed ora l’episodio vogliono renderlo pubblico alla cittadinanza, perché tutti ne prendessero conoscenza. C’è da precisare che la  lamentela riguarda il  mancato inserimento all’ordine del giornorelativo al recepimento della legge regionale n.6 del 5 aprile 2011 riguardante  la richiesta la mozione di revoca  del Presidente del Consiglio comunale.  Trattasi, dunque, di una recente legge regionale che va recepita entro i 90 giorni dalla data di approvazione:  da qui la richiesta inoltrata al Presidente del Consiglio Mario D’Amico che, secondo i consiglieri, ha disatteso tale nuova norma. Così, infatti,  in una pubblica nota hanno scritto per informare la cittadinanza: “I gruppi di minoranza PID, NOI MUSSOMELI e PDL fanno presente all’opinione pubblica che è stato convocato un Consiglio comunale per il 28 c.m. non inserendo nell’ordine del giorno la richiesta, fatta da alcuni Consiglieri di opposizione, di recepimento della legge regionale n. 6 del 5 aprile 2011 che stabilisce le modalità per l’eventuale mozione di revoca del Presidente del Consiglio avanzabile dagli stessi Consiglieri. Detta legge, continua ancora la nota riconducibile ad alcuni elementi della minoranza, fa obbligo ai Comuni di recepirla e di adeguare i propri Statuti entro 90 giorni dalla data di pubblicazione. La nostra  Amministrazione, che peraltro da quando si è insediata dispone di un ben remunerato consulente legale, in barba a quanto stabilito da una legge regionale, non solo non ha ritenuto opportuno e necessario prenderne atto, ma a tutt’oggi si rifiuta di inserire l’adeguamento dello Statuto in Consiglio comunale, nonostante la richiesta avanzata dai Consiglieri di minoranza.  Evidentemente per loro, conclude la nota, i convegni, i dibattiti, i forum sulla legalità, organizzati nel nostro Comune, altro non sono che un puro esercizio dialettico che non trova riscontro nella realtà dei fatti”.

1.550 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Villalba, una settimana di preghiera con la peregrinatio

Villalba, una settimana di preghiera con la peregrinatio

VILLALBA – (di Jim Tatano) – E’ iniziata mercoledì 28 settembre la “Peregrinatio a Villalba del SS.mo Crocifisso, Signore della Città di Caltanissetta” e si concluderà il 4 ottobre.

In occasione della settimana francescana e a conclusione dell’anno giubilare del 125° anniversario di fondazione delle suore Francescane del signore, si terrà a Villalba la “Peregrinatio dei SS.mo Crocifisso” di Caltanissetta. Nella semplicità del poverello di Assisi, le suore francescane di Villalba vogliono offrire a tutti dei momenti di preghiera e di riflessione alle sorgenti del Vangelo e nel ricordo del loro fondatore P. Angelico Lipani. La settimana religiosa si è aperta mercoledì 28 settembre alle ore 16:30 con l’arrivo e l’accoglienza del SS.mo Crocifisso e la processione verso l’Istituto S. Giuseppe. Alle ore 18:30 la Santa Messa presso lo stesso l’Istituto con tema “La Parola si è fatta carne” alla scuola di Francesco.

Giovedì 29 settembre alle ore 09:30 visita del SS.mo Crocifisso agli ammalati; alle ore 18:30 Santa Messa a tema “La famiglia di Cristo, famiglia di S. Francesco”. Venerdì 30 settembre alle ore 09:30 visita del SS.mo Crocifisso agli ammalati; alle 17:30 intrattenimento religioso-culturale sul fondatore delle suore francescane del Signore col tema “Padre Angelico Lipani tra ministero presbiterale e servizio della carità”, il relatore sarà Padre Francesco Lomanto. Alle ore 18:30 Santa messa a tema “Maria, l’Eucarestia  e lo Spirito Santo in S. Francesco”. Sabato 1 ottobre alle ore 08:00 Santa Messa a tema “Maria e la povertà in S. Francesco”. Alle ore 10:30 visita del Crocifisso presso l’Istituto Comprensivo scolastico di Villalba: momento di preghiera e benedizione degli alunni e del personale docente e non. Alle 17:00 Via Crucis col SS. Crocifisso; conclusione presso la Chiesa Madre con l’intronizzazione del SS.mo Crocifisso. Domenica 2 ottobre alle ore 11:00 Santa Messa solenne animata dal coro parrocchiale, benedizione dei catechisti per l’inizio dell’Anno catechistico; a conclusione della celebrazione la benedizione dei bambini.

Lunedì 3 ottobre alle ore 09:30 visita del SS.mo Crocifisso agli ammalati; alle ore 18:30 Santa Messa alla presenza dei giovani e famiglie della parrocchia al tema di “Francesco d’Assisi e il Crocifisso”. Meditazione: “San Francesco e la Sapienza della Croce” seguirà poi la Celebrazione del Transito di S. Francesco. E infine, martedì 4 ottobre alle ore 18:30 Santa Messa a tema “La Spiritualità del servo di Dio padre Angelico Lipani nella vita delle Suore Francescane del Signore”.

1.198 Letture

 

 

Scritto in Cultura, SocietàComments (0)

 

Mario Bertolone Presidente del gruppo “Noi giovani di Mussomeli”. Assegnate le altre cariche

Mario Bertolone Presidente del gruppo “Noi giovani di Mussomeli”. Assegnate le altre cariche

MUSSOMELI  – Il gruppo “Noi giovani di Musssomeli, al primo anno di attività nel territorio, fondato, appunto il 28 ottobre 2010 da Mario Bertolone, Pietro Vaccaro, Domenico Volpe e Vincenzo Genco, ha pensato bene di darsi un’organizzazione  agile per migliorare il loro assetto interno. Presidente del gruppo è stato nominato il diciottenne Mario Bertolone, suo vice    Pietro Vaccaro e cassiera Tania Consiglio: completano la dirigenza i consiglieri  Alessia Calafiore, Valentina Mancuso e Valentina Messina. Fanno parte del gruppo Domenico Volpe, Vincenzo Genco, Angela Seminerio, Enrico Garofalo, Nunziella Rosalia Genco, Maria Antonietta Valenza e Mariangela Mistretta. Il gruppo si è dotato di uno statuto, in fase di  elaborazione. Questa dirigenza, appena costituita, sta già pensando alla riproposizione del presepe vivente, che a loro parere, assumerà altri connotati. Il neo presidente Bertolone, da noi intervistato, ci ha espressamente detto che “non  sarà sicuramente la carica ad invogliarmi ad andare avanti, sarà , piuttosto, la condivisione degli altri a lanciare il nascente gruppo”. Intanto i giovani  si apprestano a festeggiare il primo anno di attività il prossimo mese con una tabella di marcia, ricca di buoni propositi.

2.375 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com