VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | novembre, 2012

 

L’Amministrazione risponde alle interrogazioni delle opposizioni

L’Amministrazione risponde alle interrogazioni delle opposizioni

VILLALBA – Nel Consiglio svoltosi l’altro ieri, l’Amministrazione ha risposto all’interrogazione riguardante l’impianto fotovoltaico realizzato in Contrada  Belici da parte della TS Rinnovabili. Le opposizioni chiedevano se l’impianto fotovoltaico fosse in esercizio; se la somma “una tantum” di € 55.000,00 fosse stata versata; se si è verificato quanto affermato dal Consigliere comunale Tatano nella seduta consiliare del 30/11/2010 “creazione di imprese di servizio e custodia dell’impianto che ovviamente comporterà la creazione di occasioni di lavoro.”. Se risponde al vero che i lavori edili relativi alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico fossero stati realizzati dalla PROGECO soc.coop, Villalba; e se il Sindaco ha rapporti familiari e/o societari con la PROGECO soc.coop. con sede in Villalba. Dalle risposte a tali quesiti è emerso che: l’impianto fotovoltaico è stato avviato nel corso dell’anno 2012, seppure non vi sia stata nessuna comunicazione ufficiale; che non è stata ancora versata la somma una tantum di  € 55.000,00; per quanto riguarda la  creazione occupazione, l’Amministrazione ha precisato che la società TS Rinnovabili ha affidato i servizi di custodia ad una società specializzata nel settore non avente sede a Villalba, dato atto che nel territorio non esistono ditte che operano in tale settore. Infine, in merito ai lavori di realizzazione dell’impianto, l’Amministrazione ha risposto che la società Cooperativa PROGECO ha realizzato il lavoro di recinzione dell’area, in cui è sorto l’impianto, e i lavori di posa in opera dei cavi, e che il Geom. Alessandro Plumeri, Sindaco di Villalba, ne è il rappresentante legale.

939 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Il saggio del serradifalchese Petyx vince premio internazionale

Il saggio del serradifalchese Petyx vince premio internazionale

MUSSOMELI – Il docente siciliano Pasquale Petyx ha vinto, con il saggio ‘Le macchie del Leopardo. Il patto scellerato tra politica e mafia’, la XXVIII edizione del Premio Internazionale di Poesia e Letteratura ‘Nuove Lettere’ promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Napoli e dalla rivista internazionale di poesia e letteratura Nuove Lettere. La cerimonia di premiazione e’ in programma oggi pomeriggio nella sala ‘Gabriele D’Annunzio’ dell’Istituto Italiano di Cultura del capoluogo partenopeo. Pasquale Petyx, nato a Serradifalco ), laureato a Trento in Sociologia, dal 1987 insegna discipline giuridiche ed economiche nella scuola statale. Dall’anno accademico 2000/2001 ha insegnato come professore a contratto nei Corsi di Laurea della sede di Didattica Decentrata di Caltanissetta della Facolta’ di Scienze della Formazione della Libera Universita’ Maria SS. Assunta di Roma.

897 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Spettacolare pareggio ad Aragona per gli  Juniores di Mister Raviotta

Spettacolare pareggio ad Aragona per gli Juniores di Mister Raviotta

(RR) Aragona – Terza giornata del girone di andata del Campionato di calcio Regionale “JUNIORES”  per il Mussomeli di Giovanni Raviotta  (nella foto)e terza ottima prestazione, sia per il risultato acquisito sul campo , sia per le difficoltà incontrate dal tecnico nell’allestire la formazione da mandare in campo. La gara è stata piacevole e ben combattuta da entrambe le squadre, con l’Aragona che nella prima parte della gara mostrava una discreta superiorità territoriale, ma con il Mussomeli che ribatteva al gioco avversario con un prolungato possesso palla finalizzato da veloci ripartenze. A passare in vantaggio, però, erano i padroni di casa che con Maida approfittavano di un’amnesia difensiva dei ragazzi del Mussomeli . Al 30° minuto del primo tempo Raviotta sostituiva Butticè e Costanzo con Loconte e Mangiapane. I giovani leoni di mister Raviotta  non si lasciavano intimorire dal gol subito e con azioni ficcanti, portate sulla fascia da Marinia, Mistretta  e Lomonaco, riuscivano ad impegnare severamente il portiere avversario, sino al raggiungimento, al 35°, del pareggio con la rete di Marinia su un calcio di punizione. Palla a centro per la ripresa del gioco e il bravissimo Buscaglia, con un autentico eurogol, sorprende il troppo avanzato Marino con un tiro da centro campo che si va ad insaccare sotto la traversa. Da stropicciarsi gli occhi. Il primo tempo si chiude senza altre grosse emozioni . La ripresa inizia con  il Mussomeli  che attacca facendo girare la palla, costringendo gli avversari a sforzi supplemetari  e ad affannose difese . Il gioco dell’undici Mussomelese  si fa sempre più spumeggiante e le occasioni per pareggiare il conto fioccano, sino a quando al 15° del secondo tempo su un calcio d’angolo Genuardi fa sponda per MArinia  che infila la porta avversaria facendo esultare i propri compagni,  tutta la panchina  e i pochi supporters venuti ad Aragona per seguire i ragazzi del Mussomeli . La squadra di Raviotta non si ferma,  anche se in alcune occasioni è bravissimo MARINO a tenere a galla, con ottimi interventi,  il Mussomeli  . Una parata di Sciasica prima e poi  il palo fermano il Mussomeli.  La gara rimane intensa, soprattutto per merito dei gladiatori del Mussomeli , che pur giocando in dieci per l’espulsione di  Castiglione non demordono , costringendo spesso ad affannosi recuperi l’Aragona. Al 38° del secondo tempo anche  l’Aragona rimane in dieci , per espulsione Francaviglia.  La gara termina quindi con un risultato di parità che accontenta entrambe le squadre. Da evidenziare fra i Mussomelesi , oltre alla doppietta di Marinia,  la gigantesca prestazione, a conferma di uno stato di forma eccellente, del sempre presente e attento  Daniele GenuardI e l’ottima prestazione di Simone MESSINA, ma tutta la formazione di Raviotta si è espressa in maniera ottimale. Con questo pareggio il Mussomeli si porta in classifica a 7 punti, conquistati in sole tre gare di cui due in trasferta, avendo già effettuato la sosta per il riposo, visto il numero dispari (7) delle squadre che si disputano il primo posto del girone “B” Agrigentino.

U.S.D. ARAGONA     2         –              U.S.D.  MUSSOMELI    2

FORMAZIONI

Sciasica                                                                      Marino

Francaviglia (k)                                                         Lomonaco

Russello                                                                     Costanzo

Falzone                                                                      Palumbo

Valenti                                                                                   Genuardi

Lattuca                                                                      Messina (K)

Greco                                                                         Nocera

Maida                                                                        Castiglione

Buscaglia                                                                   Marinia

Vella                                                                          Mistretta

In panchina:

Terrasi;                                                                                               Migliore

Gargano;                                                                                          Lo Conte

Contino;                                                                                             Butticè

Profetto;                                                                                           Genco

Di Benedetto;                                                                                  Favata

Sammartino;                                                                                    Scannella

Pantanella                                                                                         Mangiapane

Allen: Sig. Faisa                                                               Allen:    Sig. Giovanni RAVIOTTA

RR

1.139 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Campofranco: per la maggioranza consiliare i  “costi della politica sono troppo alti”

Campofranco: per la maggioranza consiliare i “costi della politica sono troppo alti”

CAMPOFRANCO – Non si è fatta attendere la replica del gruppo di maggioranza consiliare di Campofranco alle dichiarazioni del sindaco D’Anna in merito ai lavori del consiglio comunale. Con una nota, il capogruppo Toni Falletta, in merito all’approvazione del bilancio di previsione 2012, tiene a precisare che “alcuni passaggi del sindaco sono stati abilmente stravolti dalle dichiarazioni rese agli organi di stampa”. Falletta punta il dito sulle indennità degli amministratori, evidenziando che “dal punto di vista delle competenze, il Consiglio non si è sostituito alla Giunta in quanto l’emendamento non ha riguardato il taglio dell’indennità, ma si è agito sul relativo capitolo di bilancio, prerogativa del consiglio, che così emendato, ha una capienza da garantire la stessa indennità pari a quella percepita dai precedenti amministratori, mantenendo inalterato il costo della politica. Prima di chiedere sacrifici ai cittadini – prosegue Falletta – la Giunta deve dare l’esempio, come abbiamo fatto noi riducendo il gettone di presenza dei consiglieri simbolicamente a 1 euro e del 90% l’indennità del Presidente del Consiglio”. Sempre secondo Falletta, “Campofranco non può sopportare un costo annuo della politica che si aggira intorno ai 100mila euro e le somme stornate, potranno essere utilizzate per interventi per la realizzazione dei 40 loculi cimiteriali”. Altro argomento forte, è stato il contributo alla locale squadra di calcio che milita nel campionato di Eccellenza: “La Giunta, a fronte di un impegno ufficialmente preso con la dirigenza della società per un contributo di 25mila euro ha approvato un bilancio che prevedeva nel relativo capitolo 11mila euro, con l’impegno, solo verbale, di erogare la rimanente somma nel prossimo anno. E’ chiaro – conclude Falletta – che l’impegno non poteva essere mantenuto e l’emendamento presentato ed approvato dal nostro gruppo ha garantito alla Giunta di mantenere gli impegni assunti nei confronti della società sportiva” Per i capitoli dai quali sono state tolte le somme per il contributo alla squadra di calcio, il gruppo di maggioranza sostiene che “riguardano tutti interventi (verde pubblico, manutenzione impianti sportivi, ufficio collocamento, ecc.) che possono essere benissimo attuati a partire dal prossimo gennaio, dato che abbiamo approvato il bilancio di previsione 2012 e che ormai manca solo il mese di dicembre a conclusione del corrente anno”. Il gruppo di maggioranza, a conclusione del proprio comunicato, vuole ricordare “come già dimostrato, che abbiamo le capacità e le possibilità di potere, all’occorrenza, rimpinguare i capitoli che reputeremo meritevoli di attenzione sempre per il bene dei cittadini, e conferma di ciò c’è il parere favorevole del responsabile dell’Area finanziaria”. Di tutt’altro avviso, ovviamente, sindaco, Giunta e consiglieri di minoranza vicini al sindaco che a quanto pare annunciano iniziative tali da portare a conoscenza dei cittadini l’intero operato proprio e del gruppo di maggioranza.

831 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Nomina di Salvatore Mazzarisi: ex sindaco di  Resuttano assessore “a tempo” Comune di Villalba

Nomina di Salvatore Mazzarisi: ex sindaco di Resuttano assessore “a tempo” Comune di Villalba

VILLALBA –  Nella mattinata di ieri  ha prestato giuramento il nuovo Assessore comunale. A sedersi sugli scranni della Giunta sarà Salvatore Mazzarisi, 45 anni, ex Sindaco di Resuttano, ex Presidente del Consorzio “Cinque Valli” e attuale docente di Lettere presso la Scuola Media di Bompietro (Pa). Questa carica è già stata definita transitoria e, tra l’altro, non graverà sulle casse comunali visto che Mazzarisi, come primo atto, ha già rinunciato all’indennità di carica. “Questa nomina – ha dichiarato il Sindaco Plumeri – è una nomina di transizione, un fatto del tutto tecnico per ristabilire il plemun nella Giunta. L’attuale scelta è ricaduta su Salvatore Mazzarisi per la stima che ho nei suoi confronti e perché ne conosco la competenza e la professionalità che ha dimostrato durante il suo mandato di Sindaco di Resuttano. Per quanto riguarda la futura nomina stiamo ponderando su dei nomi che siano all’altezza per competenza, validità e in grado di svolgere il compito delicato per cui uno di loro verrà chiamato. Infine, vorrei cogliere l’occasione per ringraziare l’ex Assessore Di Vita per l’impegno e la professionalità che ha dimostrato.” “Ho accettato l’incarico – ha  dichiarato  il neo Assessore Mazzarisi – con piacere e profonda soddisfazione, anche se sono già cosciente che la mia è una nomina temporanea, e mi sono sentito in dovere di farla per l’amicizia che mi lega al Sindaco Plumeri e all’Amministrazione tutta. In ogni caso cercherò di apportare dei suggerimenti e il mio contributo affinché la Giunta di Villalba svolga al meglio le proprie funzioni. Come primo atto del mio insediamento ho prodotto una lettera con la quale rinuncio all’indennità di carica di funzione prevista dalla legge.”

1.748 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Assente Presidente R.S.U. : malumore tra i sindacati

Assente Presidente R.S.U. : malumore tra i sindacati

MUSSOMELI – L’ennesima riunione degli R.S.U. andata a vuoto, o per meglio dire, l’assenza (al momento ingiustificata) del presidente degli R.S.U. Nino Miano provoca un diffuso quanto esternato malumore. “Siamo di fronte all’ennesima riunione andata a vuoto – Osvaldo Barba R.S.U.  e segretario provinciale Nursind – che al momento non trova motivata giustificazione nei confronti dei  pochissimi presenti (circa 8). Un comportamento, non solo poco rispettoso sia del ruolo dell’R.S.U. che della singola persona, ma soprattutto responsabilmente colpevole nei confronti degli elettori che, ad ognuno di noi, hanno affidato il mandato di rappresentanza. Come Nursind non posso fare altro che condannare un simile atteggiamento soprattutto perché la riunione aveva per oggetto la prosecuzione dei lavori inerenti il contratto integrativo aziendale, l’unico strumento che consente ai lavoratori di contrattare con l’Azienda tutto quanto non è previsto dal contratto collettivo di lavoro nazionale. Se altre riunioni dovessero andare a vuoto e conseguentemente non dovessimo essere nelle condizioni di presentare un documento unico collettivo, allora ognuno si assuma le responsabilità perché per i prossimi anni, e non saranno pochi, avremo perso l’occasione di consentire ad ogni singolo lavoratore, la possibilità di ottenere alcuni importanti diritti e  benefici. Auspichiamo che tutto ciò non si verifichi più nel prossimo futuro o quantomeno, che non si è più nelle condizioni di svolgere un ruolo, qualunque esso sia, che almeno si abbia la dignità professionale di permettere ad altri la prosecuzione di un compito importantissimo come quello a cui ci hanno delegati gli oltre 2000 dipendenti dell’A.S.P. 2 di Caltanissetta.

1.060 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

Al “Leonardo da Vinci” aula con tinteggiatura “fai da te”: Genitori a scuola ma per tinteggiare

Al “Leonardo da Vinci” aula con tinteggiatura “fai da te”: Genitori a scuola ma per tinteggiare

MUSSOMELI – La classe , o meglio, le mura della classe non erano più “sopportate” né dagli alunni, né dai genitori per il loro poco gradevole look. Soldi per la manutenzione neanche a parlarne, e allora cosa fare?. Gli alunni si sono guardati negli occhi e cosi, su iniziativa dell’alunna Sara Aiello, hanno coinvolto le famiglie per rendere più accogliente la loro aula, da tempo trascurata e malmessa. Anche le altre mamme hanno condiviso l’iniziativa, consapevoli che, purtroppo, le Istituzioni tardano a dare risposte. Dunque, all’insegna del volontariato e della gratuità. Papà Aiello e figlio, subito all’opera. Manodopera e prodotti utilizzati a costo zero, grazie alla sensibilità di alcuni. La ditta “La Mattina Colori” ha donato il materiale occorrente per la tinteggiatura; un gesto da tutti apprezzato, a cominciare dalle mamme, dal Preside Vaccaro del “Leonardo da Vinci” ma soprattutto dagli alunni, che sono rimasti assai compiaciuti, perché l’aula, adesso, profuma di nuovo e di pulito. Un esempio tangibile di rispetto e di amore per l’ambiente che è partito proprio dai ragazzi della scuola, che sono stati capaci di coinvolgere le famiglie.

1.565 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Milena: corsi musicali gratuiti

Milena: corsi musicali gratuiti

MILENA – L’Associazione musicale “Giuseppe Verdi” di Milena organizza dei corsi musicali. Oltre a partecipare a diversi eventi musicali nel corso dell’anno, dalla “stagione” 2012/2013 il presidente dell’associazione Salvatore Insalaco, annuncia, appunto, l’apertura delle iscrizioni ai corsi musicali che saranno totalmente gratuiti e ai quali può prendere parte chiunque abbia voglia di avvicinarsi alla musica oppure voglia intraprenderne lo studio in generale o di uno strumento in particolare. La finalità dell’iniziativa è anche quella di incrementare l’organico dell’Associazione bandistica “G. Verdi”. Da sottolineare che la stessa associazione ha sottoscritto un’apposita convenzione con l’Amministrazione comunale al fine di favorire la diffusione della cultura musicale tra i giovani di Milena rivolta a tutti coloro che hanno compiuto almeno l’ottavo anno di età. Le lezioni si terranno presso la sede dell’associazione ubicata in alcuni locali dell’asilo comunale con cadenza trisettimanale, martedì, giovedì e sabato dalle ore 16 alle ore 20.

882 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Addio al re dell’effervescente, si è spento l’industriale Vincenzo Bellanca

Addio al re dell’effervescente, si è spento l’industriale Vincenzo Bellanca

MUSSOMELI –  Si è spento ieri mattina a Palermo, all’età di 74 anni, Vincenzo Bellanca, il fondatore della celebre industria alimentare che porta il suo cognome.  Prototipo del “self made man”, lo spiccato senso imprenditoriale gli aveva consentito di creare un piccolo impero.  Aveva lasciato Mussomeli per raggiungere Palermo dove negli anni successivi  avvierà una realtà industriale destinata a diventare sempre più grande. Dapprima l’attività si concentrò sulla produzione di effervescente, col tempo si ampliò fino ad abbracciare diversi  prodotti alimentari, quali spezie, legumi e frutta secca, destinati non solo al mercato italiano ma esportati anche all’estero.  Il signor Bellanca, nel frattempo coadiuvato nell’azienda dai figli, decise di spostare lo stabilimento dal capoluogo siciliano alla  città natia, in contrada Casazza dove tuttora l’azienda dà lavoro a diverse decine di mussomelesi.  Lascia la moglie, signora Maria e i figli Giuseppe, Toti, Piero e Donatella.

4.343 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

“La banca dei ragazzi” anche a Mussomeli al Comprensivo P.E.Giudici.Domani sarà presente il Prefetto

“La banca dei ragazzi” anche a Mussomeli al Comprensivo P.E.Giudici.Domani sarà presente il Prefetto

MUSSOMELI. Importante appuntamento domani mattina alle 10,30 presso il Plesso nuovo di Viale Peppe Sorce dell’Istituto Comprensivo “P.E.Giudici” dove si terrà l’inaugurazione della “Banca dei Ragazzi”. E’ confermata la presenza del Prefetto di Caltanissetta dott. Carmine Valente, insieme alle autorità civili, politiche e militari. Intanto è questo  il progetto di Microeconomia:

“L’idea di costruire materialmente e rendere funzionante uno sportello bancario, all’interno della scuola, facendolo gestire direttamente dagli alunni, vuole rendere concreta la possibilità di risparmiare da parte degli scolari e abituarli a compiere le più elementari operazioni bancarie, rese necessarie dalla vita d’ogni giorno.

Il progetto parte dal presupposto che non si può spiegare al bambino il significato della parola “risparmio” utilizzando il vocabolario, proponendogli esempi o usando fiumi di parole poiché, quasi sicuramente, la spiegazione nozionistica non lascerebbe traccia né nella sua memoria né nelle sue abitudini.

Partendo, quindi, dalla consapevolezza che il modo migliore per far comprendere al bambino un valore importante è senza dubbio quello di farglielo vivere con esempi concreti, e facendo proprio il principio pedagogico «se ascolto dimentico, se scrivo ricordo, se faccio imparo», il progetto si propone la realizzazione di una mini banca.

La “mini banca” sarà aperta un solo giorno a settimana per due ore circa, durante le quali i piccoli risparmiatori potranno depositare le loro piccole somme (massimo € 15,00) su un libretto a risparmio “virtuale” stampato dalla scuola con il logo della Banca dei Ragazzi (per questa operazione compileranno un’apposita distinta di versamento). Fungeranno da impiegati un gruppo di bambini adeguatamente preparati a svolgere le mansioni di direttore, vicedirettore, cassiere. Alla fine della giornata, tutto il denaro raccolto sarà depositato dal “piccolo” direttore in un libretto a risparmio “vero” della Banca di riferimento (la Banca di Credito Cooperativo di Mussomeli) la quale corrisponderà un interesse agevolato che permetterà di remunerare  adeguatamente i bambini.

Durante tutta la durata di apertura dello sportello bancario i bambini saranno chiaramente guidati e seguiti dagli insegnanti-tutor.

Obiettivi EDUCATIVI:

Promuovere la solidarietà e la socializzazione;

Promuovere la capacità di lavorare insieme con distribuzione di ruoli;

Promuovere la capacità di iniziativa;

Promuovere il senso di responsabilità;

Educare al risparmio.

Obiettivi DIDATTICI:

Saper calcolare gli interessi;

Saper calcolare la percentuale;

Saper effettuare calcoli mentali e scritti con numeri interi e decimali;

Saper compilare la modulistica necessaria alle operazioni;

Sapere stilare un verbale.

Classi interessate: le classi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto.

Tempi di attuazione: il progetto si svolgerà nel corso del corrente anno scolastico.

Risultati attesi: esercitare la capacità espositiva, scrivendo verbali, lettere e avvisi; imparare a strutturare i propri interventi all’interno di discussioni collettive; esercitare la propria abilità di calcolo e di logica; stimolare il proprio senso di responsabilità attraverso l’espletamento dei compiti connessi alle diverse cariche sociali.

Modalità di verifica: durante l’anno finanziario, per i clienti: attraverso le operazioni di versamento, mediante la compilazione della distinta e la verifica della trascrizione sul proprio libretto delle somme versate. Per gli alunni che gestiscono la banca: attraverso le operazioni di versamento, di prelevamento, accensione ed estinzione di libretti, quadratura dell’incasso e relativi verbali di chiusura.

Modalità di documentazione: verbali di quadratura della giornata bancaria, distinte di versamento,  registro delle somme versate e dei prelevamenti effettuati.

Mezzi e strumenti:

– Computer

– Stampante

– Cassaforte

– Banco per sportello

– Mini libretti di risparmio

– Schede e modulistica

– Calcolatrici

– Armadio

– Scrivania

– Materiale di cancelleria.

1.071 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com