VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | gennaio, 2014

 

Assemblea del Comitato spontaneo di Protesta. Parola d’ordine: “Non mollare”

Assemblea del Comitato spontaneo di Protesta. Parola d’ordine: “Non mollare”

MUSSOMELI – “C’era una volta l’Ospedale”, così titolava, ieri, a carattere cubitali, una pagina di un quotidiano parlando del “Longo” di Mussomeli. Intanto oggi 18^ giornata di occupazione consiliare e le iniziative di protesta del Comitato Spontaneo di protesta sembrano farsi assai più concrete e la rabbia fra i cittadinisembra serpeggiare a macchia d’olio, specialmente dopo l’arrivo (qualcuno l’ha definita “parata”) dei giorni scorsi dei parlamentari regionali. Dopo le poco rassicuranti notizie palermitane di ieri con l’aggiornamento della riunione, per i prossimi giorni, dei sindacati con la predetta Commissione Regionale Sanità, il Comitato di protesta, riunitosi in Assemblea per fare il punto della situazione, sembrerebbe orientato ad intensificare le azioni protesta, confortato anche dal sostegno morale che sta arrivando da più parti con l’invito a “non mollare”. Ciccio Amico ha invitato alla calma e all’unità, anche se è apparso assai arrabbiato, ma comunque, confortato dalle testimonianze di vicinanze che gli arrivano da mussomelesi, sparsi nel mondo. Così in una lettera indirizzata al Comitato Giuseppe Antinoro e Pino Territo: “Bisogna andare avanti e agire tutti uniti con determinazione. L’atteggiamento che “tanto non cambia niente” non aiuta nessuno, anzi cambiare si può e si deve, basta volerlo”. Speranza, delusione e rabbia; un misto di sentimenti si alternano nell’animo di quanti hanno a cuore il potenziamento del “Maria Immacolata Longo”, le cui speranze sembrano assottigliarsi. Ed in testa, a questo Comitato Spontaneo di protesta, per determinata ammissione dello stesso, c’è il sindaco di Mussomeli Salvatore Calà che ha invitato, tuttavia, tutti quanti a verificare quanto si dice in giro. Va sottolineata fra le presenze del Comitato Spontaneo di protesta quella di consiglieri comunali, sindacati, ospedalieri e comuni cittadini. (2 video Assemblea del Comitato di protesta del 30 gennaio 2014).

1.267 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

La solidarietà  dell’amministrazione comunale per Concetta Territo

La solidarietà dell’amministrazione comunale per Concetta Territo

VILLALBA – Il Sindaco Alessandro Plumeri, il Presidente del Consiglio Salvatore Bordenga e l’Amministrazione Comunale tutta esprimono viva solidarietà all’Assessore Concetta Territo per il grave atto vandalico subito. Condannano il vile gesto e si augurano che le Forze dell’Ordine possano quanto prima individuare e punire gli autori, per evitare che simili fatti abbiano a ripetersi. “Fatti come questo – si legge nella nota del Sindaco – che oltre a colpire la persona dell’Assessore, fortemente impegnata nel sociale, rappresentano, altresì, un attacco alle Istituzioni che ogni giorno lavorano per il bene della comunità villalbese e che finiscono per allontanare i giovani e le forze sane dalla politica. Esprimono l’appoggio pieno ed incondizionato all’Assessore per il prosieguo della Sua proficua attività.”

912 Letture

 

 

Scritto in Attualità, PoliticaComments (0)

 

Alunni del Comprensivo “P.E.Giudici” pizzaioli e pasticcieri per un giorno (video)

Alunni del Comprensivo “P.E.Giudici” pizzaioli e pasticcieri per un giorno (video)

MUSSOMELI – Guidati dal docente Salvatore Genco, gli alunni della seconda media dell’Istituto Comprensivo “P. E. Giudici” diretto dal dirigente scolastico Mario Barba, si sono ritrovati, tutti insieme, l’altro ieri pomeriggio, nel laboratorio dell’Antica pasticceria Normanna per apprendere e cimentarsi nel ruolo di pasticcieri, magistralmente guidati dall’esperto e dinamico Maurizio Bonfante che è stato capace di coinvolgerli nelle varie fasi della lavorazione non solo dei “ricci di mandorla”, colombine, e persino con le pizze, con tanto di grembiuli, rivelatisi assai attenti, incuriositi e compiaciuti per il loro ruolo di apprendisti pasticcieri. Un progetto scolastico sull’Alimentazione, quello portato avanti dalla Scuola “P .E. Giudici, svoltosi, appunto, fuori dalle aule scolastiche, assai apprezzato dagli alunni, con lezioni e metodologie sul campo, fuori dalle abituali aule scolastiche, dove trascorrono la loro quotidianità. Un giorno di “apprendistato” per futuri pasticcieri”. Questi i loro nomi: Maria Antonietta Alaimo, Giuseppe Amico, Francesca Maria Antinoro, Vincenzo Bertolone, Elisabetta Bullaro, Giulia Cacciatore, Riccardo Cacciatore, Aurora Callari, Miriam Pia Carbone, Aurora Cardinale, Giuseppe Cardinale, Gaspare Pio Corbetto, Maria Francesca Ferrara, Alfonso Genco Russo, Maria Novella Lauria, Elisa Messina, Francesco Gero Nobile, Irene Noto, Katia Russo, Miriam Saia, Giovan Paolo Scannella, Marzia Sorce, Simona Spoto.

2.300 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CulturaComments (0)

 

Cassonetto di rifiuti in movimento  tampona tre macchine in sosta

Cassonetto di rifiuti in movimento tampona tre macchine in sosta

MUSSOMELI – Un’insolita carambolata di cassonetto di rifiuti si è verificata nel pomeriggio di ieri, nella discesa di Via San Francesco D’Assisi che conduce in Via Caltanissetta. Tanta paura fra la gente e tre macchine posteggiate e, a quanto pare, danneggiate per colpa di questo “impietoso” cassonetto che, abbandonando la sua “dimora”, sistemato assieme ad altri cassonetti, si è messo autonomamente in movimento, forse, complice il vento, come pensano in tanti, andando a “disturbare” le innocue macchine posteggiate lungo il predetto percorso. La corsa è terminata all’ultimo impatto con la terza macchina ferma in Via Caltanissetta, vicino al Bar Di Pasquale. Nessun danno alle persone. Pare che qualcuno abbia allertato i Vigili Urbani per eventuale rilevamento di danni alle macchine.

1.470 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Prossima piantumazione alberi per neonati del 2013

Prossima piantumazione alberi per neonati del 2013

SUTERA – La giunta comunale a lavoro. Infatti con delibera. n° 6 in data di ieri ha dato mandato al responsabile del servizio di acquistare alberi per i neonati del 2013, di rimpiazzare quelli seccati, e di acquistare castagni per sperimentare la nuova coltura sul monte San Paolino, Inoltre, ha dato mandato per l’acquisto di targhette da posizionare sui vasi a ringhiera e per scrivere i nominativi dei neonati dal 2006 al 2013. “Vorrei porre l’attenzione sul Progetto “DENOMINAZIONE VASI” – dice l’assessore alle aree verdi Nino Pardi, Tutti i vasi a ringhiera a Sutera che sono stati assegnati con convenzione ai cittadini che ne hanno fatto richiesta, saranno denominati con le CONTRADE suteresi invece che con semplici numeri; proprio oggi (30/01/14 ndr) abbiamo deliberato l’acquisto di targhette con la denominazione da mettere incollate sui vasi. Un’idea che si trasformerà in realtà nel mese di febbraio, quando i cittadini rinnoveranno la convenzione o ne vorranno fare una nuova. Esempio: la signora Maria che ha avuto due vasi a ringhiera si troverà ad accudire dei fiori piantati in vasi chiamati “Donnibbesi” e “Rocca Spaccata” (tanto per citare quelle note). Inoltre a breve ci sarà la cerimonia di assegnazione degli alberi ai neonati del 2013”. L’impegno di spesa della Giunta Comunale – ha comunicato l’assessore Pardi – è stato di euro 1.600,00.

692 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

La solidarietà del Partito Democratico provinciale per l’Assessore Territo

La solidarietà del Partito Democratico provinciale per l’Assessore Territo

CALTANISSETTA – La segreteria provinciale del Partito Democratico esprime vicinanza e incondizionata solidarietà all’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Villalba, Concetta Territo, e condanna l’atto vandalico compiuto ai suoi danni. “Un biasimevole gesto da deprecare fermamente – dichiara il Responsabile Provinciale Comunicazione Renzo Bufalino – e sul quale auspichiamo venga fatta al più presto chiarezza. Episodi del genere che colpiscono ancora una volta una rappresentante delle istituzioni e ottimo amministratore, non devono farci indietreggiare nel cammino di pieno riscatto della nostra terra. Siamo consapevoli che le forze sane della comunità villalbese sapranno starle accanto, dimostrando una forte maturità nel contrastare questi tristi fenomeni.” “Invitiamo l’Assessore Territo – conclude la nota di Bufalino – a non farsi condizionare nella propria attività quotidiana e nel proprio operato di amministratore, siamo altresì certi che Lei continuerà a dare, con la professionalità che la contraddistingue, un prezioso contributo all’azione amministrativa.”

1.004 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

CGIL-Camera del Lavoro preoccupata per le sorti della locale Agenzia delle Entrate

CGIL-Camera del Lavoro preoccupata per le sorti della locale Agenzia delle Entrate

MUSSOMELI – Il Segretario della locale Camera del Lavoro (CGIL) Salvatore Cardinale ha scritto al Sindaco di Mussomeli sulla ventilata soppressione dell’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Mussomeli. Questo il testo: “Questa Camera del Lavoro si associa alla preoccupazione espressa dalla sua amministrazione in ordine alla paventata soppressione del locale Ufficio dell’Agenzia delle Entrate. Tale eventualità ove si dovesse concretizzare scaricherebbe ancora, sui cittadini e sui lavoratori gli ulteriori costi di una politica contraddittoria di tagli indiscriminati che avrebbe come ultimo risultato l’ulteriore impoverimento di un territorio già di per sé disagiato come quello del Vallone. La soppressione dell’ Ufficio dell’Agenzia delle Entrate rappresenterebbe per questo nostro Territorio una pesante riduzione dei servizi essenziali ed un inevitabile allentamento dell’azione di contrasto all’evasione fiscale I cittadini dell’area del Vallone saranno costretti a percorrere decine e decine di chilometri, su strade tutt’altro che scorrevoli, per chiedere un codice fiscale, per avere un chiarimento su una cartella esattoriale o su un avviso bonario. I dipendenti dell’Ufficio dell’ Agenzia delle Entrate, a loro volta, saranno condannati al disagio del pendolarismo. Sono a conoscenza che la S.V. si è già mossa per scongiurare tale provvedimento richiedendo un incontro con la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate oltre a coinvolgere anche i sindaci dei paese incidenti come utenza sul nostro ufficio per trovare unitamente una soluzione quale ad esempio potrebbe essere quella di concorrere con una quota parte al sostentamento delle spese di gestione dell’ufficio in questione. Mi ritengo già da ora disponibile, qualora Lei lo dovesse ritenere utile, a dare il mio contributo in termini di collaborazione, accanto alla vostra azione politico-istituzionale e per quanto nelle mie possibilità, al fine di trovare la soluzione utile a garantire ai cittadini del nostro territorio la possibilità di continuare ad accedere ai servizi fin qui erogati dall’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Mussomel”. Sull’argomento, la società civile sembra tacere. Non sarebbe male, fanno sapere alcuni, se si aprisse un pubblico dibattito sull’argomento, sollecitando anche con le diverse associazioni ed istituzioni locali per sentire la loro voce, rappresentativa della cittadinanza. La preoccupazione del Primo cittadino e dell’Amministrazione comunale incomincia a diffondersi sul territorio che potrebbe essere scippato di un servizio,ritenuto assai utile per le comunità locali.

808 Letture

 

 

Scritto in Attualità, PoliticaComments (0)

 

Domani festa del Santo della Gioventù San Giovanni Bosco. S’incomincia oggi

Domani festa del Santo della Gioventù San Giovanni Bosco. S’incomincia oggi

MUSSOMELI – 30 e 31 gennaio, giornate dedicate al Santo della Gioventù, San Giovanni Bosco, presso il Santuario Diocesano Maria SS. Dei Miracoli, dove da tempo è assai diffuso il culto devozionale per il Santo della Gioventù. Proprio quest’anno ricorre il 200° anniversario della sua nascita. Intanto, oggi, alle ore 11,00 sarà celebrata la S. Messa a cui parteciperanno i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Leonardo da Vinci”. Alle ore 18 è previsto il Rosario Meditato ed alle 18,30 Santa Messa con Vespro solenne. Domani, invece, giornata liturgica del Santo, saranno celebrate messe alle 9,30, 10,30 e 11,30 con la partecipazione delle scolaresche. A fine di ciascuna messa saranno distribuiti i panini. Nel pomeriggio, alle ore 18, Rosario meditato e, alle 18,30, Santa messa con la partecipazione di tutte le società Sportive calcistiche. Seguirà il sorteggio statua Don Bosco e, a conclusione, distribuzione panini. Va ricordato che Don Bosco è il Santo fondatore delle Congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. E’ stato proclamato santo da Papa Pio XI nel 1934.

2.066 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SocietàComments (0)

 

Alessandro Plumeri sulla Tarsu

Alessandro Plumeri sulla Tarsu

VILLALBA – Dopo le polemiche sulle bollettazioni TARSU il Sindaco Alessandro Plumeri si pronuncia esponendo il non aumento del 35% rispetto al 2012 e la scoperta di ben 50 evasori totali relativi al 2008. “Le bollette di recupero della TARSU (nettezza urbana) – spiega il Sindaco Plumeri – per l’anno 2008 sono state emesse prima del 31 dicembre allo scopo di equilibrare il bilancio comunale del 2013, prevedendo l’entrata di €.30.000,00. Ciò ha consentito di non aumentare del 35% la tassa sui rifiuti rispetto al 2012, mantenendola nella misura di €.1,012 al metro quadrato, con un servizio che in termini qualitativi non è inferiore a quello degli altri comuni. Abbiamo ottimizzato la gestione del servizio agendo sui fattori di costo (personale, discarica di Tudia, a pochi Km. e non più a centinaia di Km. ), con il risultato che a Villalba viene applicata la tassa sui rifiuti tra le più basse della Sicilia e la più bassa dell’intera Provincia. Ora abbiamo fatto la scelta di recuperare l’evaso relativo all’anno 2008, facendo pagare chi non ha pagato nel 2008, per non fare pagare di più, nel 2013 e negli anni successivi, a chi ha già regolarmente pagato negli anni passati. Abbiamo scelto di non aumentare la tassa a chi già la paga in ossequio al principio: pagare tutti per pagare tutti meno!” “Abbiamo operato nell’esclusivo interesse dei cittadini, con una giusta ed equilibrata azione amministrativa – prosegue la nota – che ha consentito l’emersione di circa 50 evasori totali e la contestuale regolarizzazione di tante altre posizioni difformi dalla situazione reale. Eravamo coscienti che la bollettazione avrebbe causato disagi ad alcuni cittadini per errori dei dati catastali e di ciò mi scuso personalmente, ma ciò ha evitato l’aumento della tassa del 35% per i cittadini che hanno sempre pagato.” “L’Ufficio Comunale dei tributi – conclude il Sindaco – è a disposizione per fornire ogni utile chiarimento e ritirare e/o rettificare le cartelle che risultino errate. Sono a completa disposizione di chi non è soddisfatto dei chiarimenti forniti dall’Ufficio tributi”.

938 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Riunione  VI° Commissione Sanità:Le riflessioni del giorno dopo del Comitato di Occupazione permanente e dei Sindacati

Riunione VI° Commissione Sanità:Le riflessioni del giorno dopo del Comitato di Occupazione permanente e dei Sindacati

MUSSOMELI – In merito all’incontro con la VI° Commissione Sanità tenutosi a Mussomeli il 27 gennaio scorso il Comitato di Occupazione Permanente e le Organizzazioni Sindacali cosi si sono espressi: “ Abbiamo vissuto con orgoglio la straordinaria partecipazione dei sindaci, presidenti del consiglio, clero e tessuto sociale dei 16 comuni che afferiscono al P.O.” Longo” di Mussomeli segno concreto ed indelebile di un problema divenuto sociale e vissuto con quotidiana trepidazione. Prendiamo atto della volontà della quasi totalità dei membri della VI° Commissione Sanità di salvaguardare l’attuale dotazione strutturale del nosocomio mussomelese richiedendo a gran voce l’attuazione del decreto Russo del 2010 che prevede 82 posti letto complessivi rispetto ai 54 attuali, anche se è mancato l’interlocutore principale qual è l’Assessore Borsellino. In merito alle considerazioni del Presidente Di Giacomo ci preme sottolineare che, per quel che riguarda il Punto Nascita, nonostante il richiamo al dovere di attuare la legge nazionale per la messa sicurezza delle Ostetricie dichiarato dallo stesso deputato, ribadiamo con forza che nulla è stato fatto a tal proposito e che la deroga di cui si parla, vale per tutto il territorio regionale e non esclusivamente per Mussomeli. Soprattutto, nonostante le dichiarazioni del Commissario Straordinario dell’ASP di Caltanissetta che alla data odierna non esistono ambulanze STEN e STAM attive ed operative e soprattutto che l’UTIN di Gela è un grande progetto ma solo sulla carta, ci meravigliamo di come si possa parlare di sicurezza in un territorio quando i responsabili non hanno fatto nulla di quanto loro espressamente dettato. Riguardo poi alla proposta di attivazione dei posti letto di riabilitazione propostoci da Di Giacomo vorremmo ricordare al Presidente che la provincia di Caltanissetta è stata privata degli originari 40 posti letto assegnati ad Enna e comunque mai attivati di cui 14 al P.O. “Longo”. C’è soprattutto a tal proposito un’interrogazione in VI Commissione Sanità datata luglio 2013 fatta da questa comunità che ancora attende risposta. In merito alla criticità del reparto di Chirurgia e dell’ipotesi di riduzione posti letto e declassamento a unità semplice paventata dallo stesso presidente Di Giacomo, rispondiamo che non deve essere la popolazione a ribellarsi quando un reparto cola a picco, ma i direttori generali delle A.S.P. ed i funzionari regionali che sono pagati profumatamente per fare questo lavoro e che fino alla data odierna hanno sempre espresso parere positivo rispetto alla figura apicale della Chirurgia del “Longo”. Questo Comitato è dell’ipotesi che costui, figura di riferimento e responsabile in toto dell’andamento della sua unità operativa, venga immediatamente rivalutato a prescindere da scadenze burocratiche e sostituito immediatamente qualora non fosse ritenuto idoneo. Rimaniamo in attesa di risposte concrete, dall’Assessore Borsellino dalla VI Commissione Sanità e soprattutto dal Commissario Straordinario Virgilio ad una domanda posta appositamente e rimasta inevasa: “Come mai sono stati assegnati 15.000.000 € alle due strutture sanitarie convenzionate nissene per fare quello che già fanno gli ospedali di Caltanissetta, ivi incluso il P.O. Longo” di Mussomeli, e qui si è discusso solo di tagli e basta?”. I reparti di Pediatria, Medicina, e il servizio di Anestesia e Rianimazione, contrariamente a quanto descritto dal Commissario Straordinario, non sono floride di personale ed attrezzature ma vivono quotidianamente in stato di emergenza continua. Concludiamo affermando che, il mandato che le popolazioni ci hanno dato nelle varie assemblee e consigli comunali aperti è quello di non demordere e di non accontentarci solo di parole. Rispetto alla proposta di riporre “l’ascia di guerra” amichevolmente lanciata da Di Giacomo rispondiamo che, di belle parole ed altrettanto graziose intenzioni questa comunità è satura. L’occupazione dell’aula consiliare continua a permanenza fin quando non sapremo quale sarà la nuova bozza di rimodulazione del Presidio “Longo” e soprattutto come la stessa sarà votata in Commissione. Questa è la zona in cui l’incidenza tumorale rispetto alla media nazionale è più del doppio. Vogliamo quindi solo un ospedale “normale” che possa lavorare in serenità senza rincorrere continui spauracchi sia di personale che di attrezzature”.

1.214 Letture

 

 

Scritto in Attualità, PoliticaComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com