VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | maggio, 2014

 

Domani sera i festeggiamenti dell’Asd Mussomeli

Domani sera i festeggiamenti dell’Asd Mussomeli

IMG_8626MUSSOMELI – Domani sera , alle ore 21, piazza Umberto si tingerà di rossoblù. La società, infatti, chiama a raccolta tifosi e simpatizzanti  della squadra rossoblù per festeggiare il doppio risultato conquistato quest’anno: la Coppa Italia e la promozione in Eccellenza. Sono previste coreografia, proiezioni di video per celebrare una stagione entusiasmante della maggiora squadra calcistica di Mussomeli che, dopo 39 anni dalla sua nascita, approda per la prima volta nel massimo campionato regionale,

1.327 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Strade chiuse al transito amministratori hanno scritto alla Provincia

Strade chiuse al transito amministratori hanno scritto alla Provincia

Sorce Sebastiano3MUSSOMELI – Oltre a quella della Cordovese Valle, anche quella della Mussomeli- San Giovanni Gemini sta creando problemi. Nei giorni scorsi gli amministratori comunali hanno scritto al Commissario della Provincia di Caltanissetta e ai vari dirigenti, segnalando le problematiche viarie che riguardano il nostro territorio. Nella loro nota gli amministratori hanno così scritto: ”considerato che sono pervenute parecchie richieste di apertura al transito, della strada Cordovede – Fondovalle, da parte di comuni cittadini, viste le problematiche manifestate dagli agricoltori, le cui aziende ricadono nelle contrade Mintina, Cordovese e Fondovalle e che, alla data odierna, a causa dell’interruzione della strada, provocata da un movimento franoso, non riescono a raggiungere i loro fondi rustici per effettuare le normali operazioni colturali di fienagione, raccolta dei cereali (grano duro, orzo ed avena) e delle leguminose da granella (veccia, fave, trifoglio, trigonella); si chiede alle S.V., per quanto di competenza e nei limiti delle proprie disponibilità finanziarie, che venga effettuato un intervento urgente temporaneo, sicuramente non risolutivo, al fine di consentire il transito sulla Cordovese – Fondovalle nel periodo primaverile,-estivo a tutti coloro che hanno la necessità di percorrerla, evitando così enormi disagi alla popolazione di Mussomeli ed agli operatori agricoli del nostro territorio. Quanto sopra in attesa del finanziamento del progetto di consolidamento e stabilizzazione definitiva di tutto il versante e per il quale vi siete attivati”. Sull’argomento ha parlato il vicesindaco Sorce che così ha chiarito: ”Abbiamo avuto notizia che i lavori tampone saranno presto eseguiti e la Cordovese – Fondovalle sarà presto riaperta al transito. Adesso dovremo occuparci anche della Mussomeli. San Giovanni Gemini per accertare le responsabilità di chi ha determinato lo sbullonamento dei perni dai giunti di collegamento che ne hanno provocato la chiusura. E’ sempre facile chiudere le strade ma qualcuno deve pur dare risposte ai cittadini che ne pagano le conseguenze” .

1.198 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, SocietàComments (0)

 

Premiazione concorso indetto da Associazione “La Radice”

Premiazione concorso indetto da Associazione “La Radice”

la radVALLELUNGA – Oggi pomeriggio, a partire dalle 17:00, presso il centro polifunzionale di Piazza Europa, si terrà la cerimonia di premiazione dell’ultimo concorso indetto dall’associazione culturale La Radice e rivolto alle classi quarte e quinte della scuola primaria e a tutte le classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Vallelunga, Villalba e Marianopoli. Gli alunni della scuola primaria dei tre paesini sono stati invitati ad elaborare un testo dal titolo “La Sicilia che vorrei”. Tema diverso, invece, per gli alunni delle scuole secondarie che hanno dovuto trattare argomenti come la mafia e l’immigrazione. Per la sua quindicesima edizione il concorso letterario La Radice ha voluto far riscoprire alle nuove generazioni una delle tradizioni siciliane che rischia di perdersi: quella dei cantastorie. Così è stato ideato un concorso in cui saranno gli stessi alunni a vestire i panni di questi antichi cantanti. Gli studenti di Vallelunga hanno scritto una storia, hanno creato una sceneggiatura con disegni su cartelloni e hanno elaborato una narrazione drammatica sulla vita del “Piccolo Giudice” Rosario Livatino. La scuola di Marianopoli invece ha posato l’attenzione su due figure importanti della lotta alla mafia, ossia Falcone e Borsellino. Infine, gli alunni di Villalba hanno dovuto far da cantastorie per narrare la tragedia degli immigrati che raggiungono le coste italiane. Alla cerimonia sarà presente una platea formata da alunni, insegnanti, genitori ed autorità.

772 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

Il Nursind su Centro Salute Mentale.Le dichiarazioni del segretario provinciale

Il Nursind su Centro Salute Mentale.Le dichiarazioni del segretario provinciale

osvaldo_barba-225x300MUSSOMELI – In merito alla denuncia Nursind sulle condizioni dei locali e sull’utilizzo improprio del personale dichiara il segretario provinciale Osvaldo Barba: “Dopo la nostra denuncia il management aziendale ha chiesto alla direzione di presidio informazioni su quanto da noi denunciato. E’ emerso che il problema e’ datato e che al riguardo ci sono relazioni dettagliate sia dei tecnici dell’ASP che da consulenti esterni chiamati per le verifiche degli apparecchi radiologici e delle attrezzature ad esse connesse. Oltre a questo si continua a registrare l’utilizzo improprio di personale infermieristico dal centro destinando uno dei tre infermieri in servizio per attivita’ ambulatoriali a San Cataldo due volte la settimana. Insomma per gli importanti risultati raggiunti sia in termini di prevenzione che nelle relative cure prestate e per la tipologia di utenza che frequenta il Centro di Salute Mentale di Mussomeli, ci si aspetta dall’ASP più’ attenzione e cura rispetto a quanto fin’ora visto. Si parla tanto di deospedalizzazione e poi si lascia nell’incuria locali e personale. Abbiamo chiesto un incontro urgente al Commissario Straordinario dott. Santonocito per trovare una soluzione nell’immediato. Siamo certi che il managent dell’ASP non rimarra’ insensibile alle nostre richieste. Se questo non dovesse accadere, come ribadito recentemente, ognuno si assumerà’ le relative responsabilità’ e quelle connesse a questa vicenda non sono da sottovalutare”.

808 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, SocietàComments (0)

 

Tanta gente all’estremo saluto di Salvatore Schifano

Tanta gente all’estremo saluto di Salvatore Schifano

Salvatore SchifanoMUSSOMELI – Si sono svolte, quest’oggi pomeriggio, alle 16, nella parrocchia del Carmelo, le esequie del cinquantaseienne Salvatore Schifano. La messa di suffragio è stata presieduta dal Parroco Don Calogero Mantione, a cui hanno partecipato nella concelebrazione don Salvatore Callari, don Salvatore Tuzzeo, don Francesco Lomanto e l’arciprete di Campofranco don Alessandro Rovello. Il suo decesso prematuro, causato da una disgrazia, ha lasciato nello sconforto tutti i familiari. Presenti al rito funebre, oltre a loro, anche conoscenti provenienti dai paesi vicini di Sutera, Acquaviva e Campofranco. “E’ difficile parlare in queste circostanze” – ha detto il parroco Mantione durante la sua breve omelia. Le sue sono state parole di fraterno conforto e consolazione per i familiari e di quanti conobbero Salvatore, che con la sua improvvisa dipartita, si è portato all’ultima dimora le lacrime della moglie, dei figli, della mamma, della sorella e del fratello, lasciando di sé il ricordo di una persona assai stimata, docile e voluta bene.

2.977 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Altro accesso nel cortile di Via Pola adiacente il Plesso “Sac.Giuseppe Messina”

Altro accesso nel cortile di Via Pola adiacente il Plesso “Sac.Giuseppe Messina”

Guido Sorge Istantanea 1 (29-05-2014 20-20)MUSSOMELI – Da qualche settimana, c’è un altro accesso con cancello al cortile della Scuola di Via Pola, adiacente, appunto, al Plesso “Sac. Giuseppe Messina”, dove possono posteggiare anche i pullman. Un problema risolto dalla scuola che, ottenute le previste autorizzazioni comunali, ha così contribuito a fare razionalizzare la viabilità di quella zona, che proprio nelle ore scolastiche, fino a qualche settimana, creava notevole ingorgo di macchine, confusione e ritardi, rallentando la circolazione. Le sollecitazioni della Scuola, dunque, col suo dirigente scolastico Prof. Mario Barba e col Presidente e vice Presidente del Consiglio d’Istituto rispettivamente Guido Sorge e Salvatore Ladduca  e con lavori in economia e di volontari, hanno trovato terreno fertile e tanta attenzione anche  negli uffici comunali che hanno esitato favorevolmente quanto richiesto dalla scuola.

1.194 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Educazione alimentare dieta mediterranea

Educazione alimentare dieta mediterranea

dieta mediterranesaVILLALBA – Riparte il progetto di educazione alimentare sulla Dieta Mediterranea che, a differenza dei due anni precedenti, ha coinvolto gli alunni di Villalba, stavolta sarà esteso anche a Vallelunga e Marianopoli. L’attività di educazione alimentare realizzata dall’Unità Operativa per l’Educazione alla Salute Aziendale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Caltanissetta ha come scopo l’adozione, per l’appunto, della dieta mediterranea, avviando un progetto scolastico con la Dirigenza Scolastica Dott.ssa Graziella Parello e con i comuni di Marianopoli, Villalba e Vallelunga rappresentati, in una precedente riunione rispettivamente da tre assessori alla cultura e pubblica istruzione Maria Antonietta Vullo, Concetta Territo e Rosamaria Izzo in cui è stato approvato il progetto in linea di massima presentato in quella occasione alla scuola e alle comunità locali dall’U.O.E.S.A. L’attività progettuale avrà inizio il 30 maggio con una intervista di gruppo condotta dal Dr. Giuseppe Lombardo, Psicologo e responsabile dell’UOESA e dal Dr. Gaetano La Rocca Dirigente Vet. dell’U.O. e rivolta proprio ai tre assessori dei comuni interessati; l’intervista avrà luogo nei locali dell’Ist. Comprensivo di Marianopoli ed è finalizzata a definire gli ambiti di intervento del progetto e ad individuare persone e risorse che operano nel territorio in grado di dare continuità al progetto. “Alla luce di questi dati – afferma l’assessore Territo – risulta evidente che il cambiamento di uno stile alimentare o di un a abitudine (ad esempio, la sedentarietà) può essere maggiormente assicurato se si svolge in un contesto educativo sensibile alla salute e in una comunità che abbia caratteristiche tali da influenzare positivamente i comportamenti alimentari e gli stili di vita della popolazione.”

939 Letture

 

 

Scritto in Cultura, SocietàComments (0)

 

16° torneo internazionale di tennis  “Challenger città di Caltanissetta”

16° torneo internazionale di tennis “Challenger città di Caltanissetta”

foto tibunaCALTANISSETTA – È ormai tutto pronto per la XVI edizione del “Cmc-Città di Caltanissetta”, tra i migliori tornei del circuito mondiale Atp Challenger di tennis, in programma a Villa Amedeo dal 7 al 15 giugno. Ufficializzata la settimana scorsa la lista dei partecipanti, in questi giorni si lavora per arricchire il cast degli iscritti tramite una wild card con giocatori tra i primi 50 del mondo. A tal proposito sono fitti i contatti tra il
comitato organizzatore e il consulente tecnico, Giorgio Tarantola, che si trova al Roland Garros, a Parigi, per tentare il colpo ad effetto. Il torneo nisseno, secondo per importanza in Italia, con i suoi 106.500 euro di montepremi, vedrà al via nel tabellone principale 5 top 100. Gli spagnoli Montanes, Carreno Busta, Andujar e Riba, e l’azzurro Filippo Volandri. La grande attesa del pubblico locale, è invece per il ventunenne palermitano, Marco Cecchinato, attualmente 156 Atp, e in sempre più proiettato verso i primi cento. Il challenger di Caltanissetta, autentico fiore all’occhiello dello sport siciliano, è stato confermato anche nel 2014 grazie al supporto economico del comune di Caltanissetta e di alcuni sponsor privati, su tutti Cmc. Non da meno la grande passione e l’amore per questo sport del presidente del circolo, Michele Trobia e del
direttore del torneo, Giorgio Giordano. Un numero 1 al mondo, tuttavia ci sarà. Stiamo parlando del tedesco, Alexander Zverev, fratello del più famoso Mischa, nato il 20 aprile 1997, e attualmente al vertice del ranking mondiale juniores. Il giovane tennista tedesco ha chiesto l’invito per il main draw, ma proprio perché si sta cercando di portare tennisti già affermati, la richiesta non è stata accettata. Zverev, vincitore a gennaio dell’Australian Open juniores, giocherà quindi le qualificazioni. Ricordiamo che nel 2013 ha raggiunto le finali al Bonfiglio, all’Orange Bowl, al Roland Garros e agli Us Open. Risultati che gli hanno permesso di salire sul tetto più alto dei campioni di domani. Per venire incontro alle tante richieste piovute dai numerosi circoli della Sicilia, e in particolare dalle scuole tennis, il comitato organizzatore metterà a disposizione gratuitamente per le semifinali e per la finale del torneo, un Bus navetta che accompagnerà i ragazzi e i maestri dal luogo di arrivo a Caltanissetta, fino al Tennis Club Villa Amedeo. Per usufruire del servizio, è necessario contattare anticipatamente il sodalizio nisseno. La finale del challenger, domenica 15 giugno alle 18, sarà trasmessa dal canale della Fit, Supertennis. Un altro motivo di vanto per la kermesse nissena, la ribalta di un canale così seguito dagli appassionati, non è certo roba da poco. È già stata allestita, la nuova tribuna nel campo centrale con 200 posti a sedere. Una necessità che si è venuta a creare nelle passate edizioni che hanno avuto una media spettatori, tra semifinali e finali, ben oltre le 3.000 unità. Sempre nel campo centrale, grazie al supporto di Crionet, sarà installato un maxi schermo di ultima generazione formato 3 per 2. Si potrà seguire lo streaming TV su new.livestream.com/ATP

724 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Ancora lutto a Mussomeli deceduto :il sessantaquattrenne Giuseppe Genco

Ancora lutto a Mussomeli deceduto :il sessantaquattrenne Giuseppe Genco

gencogMUSSOMELI – Dopo un lungo periodo di sofferenza, Ieri mattina, intorno alle 8,30 è venuto a mancare, presso l’Ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, il sessantaquattrenne Giuseppe Genco (per gli amici Peppi ‘u lannaru), sposato con Carmelina Bonfante e papà di Rosalia, Mario ed Enzo.. La salma arriverà nella tarda mattinata e sarà accolta nel Santuario della Madonna dei Miracoli, dove, alle 16,30 per sua volontà, espressa qualche tempo fa al suo parroco di cui era anche amico, saranno celebrate le esequie. Assai attivo nella vita, nel passato, era punto di riferimento per i giovani del quartiere, e non solo, coinvolgendoli in tante iniziative ricreative parrocchiali, finalizzate anche alla beneficenza. E’ sua la primogenitura della rappresentazione della Passione e del Presepe viventi, iniziative, successivamente portante avanti da altri. Nella sua attività lavorativa era assai noto come installatore di pubbliche luminarie in occasione di feste paesane ed in particolar modo era assai apprezzata l’illuminazione della facciata della chiesa della Madonna dei Miracoli. Ha lavorato anche presso l’Asp. E’ da dire che è stato uno dei promotori della divulgazione e venerazione della festa di Padre Pio, anche con l’arrivo della statua, nella chiesa di San Giovanni. Va, infine, sottolineato che recentemente, nella sua abitazione, scelta simbolicamente a rappresentare tutte quelle del vicinato, accompagnato dai volontari della Misericordia, è arrivato il Reliquiario della Madonna delle Lacrime, ricevendo la benedizione impartita da Padre Ignazio Carrubba.

6.018 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Evento nazionale in Basilicata sulla “Maestra Santa di Tinchi” originaria di Marianopoli.

Evento nazionale in Basilicata sulla “Maestra Santa di Tinchi” originaria di Marianopoli.

Angelina Lo Dico

MARIANOPOLI. L’Associazione Culturale “Ligustrum Leuc.” di Pisticci (Basilicata) in collaborazione con “Il maggio dei libri” presenta “Angelina Lo Dico. La maestra santa di Tinchi”. Nata a Marianopoli nel 1900 e morta in fama di santità il 5 novembre del 1932. Un evento nazionale promosso dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, sotto l’alto Patrocinato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Unesco. Lo rende noto la Presidente dell’ Associazione, Tiziana Silletti: “Questo nostro primo evento, patrocinato dal Comune di Pisticci, ritengo sia un’opportunità non solo per la comunità pisticcese ma per tutto il territorio lucano, in quanto è proprio in questa nostra terra che Angelina Lo Dico è vissuta ed ha operato. I nostri nonni,  zii, conoscenti, devono a lei l’alfabetizzazione, la cura e la guarigione da alcune malattie  del tempo, la conoscenza di Dio e delle Sacre Scritture. Non possiamo lasciare nel dimenticatoio figure così importanti, a noi è affidata la trasmissione della loro preziosa testimonianza umana e cristiana”.
L’ Associazione Ligustrum Leuc. che si occupa di sostegno e recupero scolastico per i bambini, in particolare per quelli con disturbi d’apprendimento (BES e DSA) si propone attraverso questo evento di far arrivare a tutti la testimonianza di Angelina Lo Dico, la quale operò come madre e maestra dei suoi alunni e si faceva “tutto a tutti per condurre tutti a Dio”.

L’evento sarà diviso in due giorni: il 29 maggio 2014 dalle ore 17,00 alle ore 21,30 si terrà una mostra fotografica sulla “maestra santa” nella Sala Consiliare di Pisticci. Il 30 maggio 2014 alle ore 19,00 nella parrocchia di S. Antonio da Padova di Pisticci sarà a lei dedicata la Celebrazione Eucaristica.

Alle 20,00 si terrà il Convegno che vedrà come ospiti:  Don Michele La Rocca, Vice parroco della Parrocchia Maria SS. Dell’ Addolorata di Matera e docente di Antropologia del Territorio presso l’ISSR di Matera; – Don Oronzo Marraffa, parroco di Laterza, direttore editoriale presso il mensile ADESSO (Diocesi di Castellaneta) e Direttore presso l’ufficio Diocesano per le comunicazioni sociali, docente dell’ISSR;   – Prof. re Giuseppe Coniglio, professore e storico;  – Prof. sa Lucifora Rosa Maria Agostina, insegnante di Lingua e Letteratura Latina, Civiltà Latina, e Antropologia del Mondo Antico. Docente di riferimento per il Corso di Laurea Magistrale interclasse in “Archeologia e Studi Classici”. Membro del collegio di Dottorato in “Lingua, testo, e forme della scrittura”, del Cts del centro studi ALBA, dell’AICC;
-Padre Lorenzo Marcucci, parroco di Tinchi (Pisticci).

Locandina Angelina LoDico

 

 

1.426 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com