VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | agosto, 2014

 

Madonna dei Miracoli: al via la maratona delle dirette. Si parte oggi alle 19,30

Madonna dei Miracoli: al via la maratona delle dirette. Si parte oggi alle 19,30

mussomelesi-nelmondoMUSSOMELI – Inizia oggi il primo di tanti appuntamenti legati al Santuario della Madonna dei Miracoli e alla festa della Patrona di Mussomeli. Oggi a partire dalle ore 19,30 in diretta streaming su www.castelloincantato.it e dal sito ufficiale del Santuario www.mariadeimiracoli.it, la celebrazione eucaristica in occasione della festa dei mussomelesi nel mondo.  Oltre agli ormai imperdibili appuntamenti della festa patronale, una novità assoluta di quest’anno è che gli internauti potranno seguire tantissimi altri appuntamenti quali il mattutino, i vespri solenni e tanto altro. L’evento è realizzato in collaborazione con la Banca di credito cooperativo “San Giuseppe” di Mussomeli.

1.520 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Variazioni e puntualizzazioni su eventi estivi. Domani corteo storico si parte dal Municipio

Variazioni e puntualizzazioni su eventi estivi. Domani corteo storico si parte dal Municipio

mussomelistampatoMUSSOMELI – Il Corteo Storico Citta di Mussomeli, programmato per il 01 settembre 2014, avrà luogo con partenza alle 17,00 dal Municipio di piazza della Repubblica. Il corteo si snoderà per le vie del paese ( Via Madonna di Fatima, Via Palermo, piazza Umberto, via P. di Scalea , piazza Roma, piazza Caltanissetta ) prima di arrivare al maestoso Castello Chiaramontano Le attività degli artisti di strada, dei giocolieri e dei musici – è precisato in una nota – animeranno per il centro abitato lo stesso corteo con temporanee esibizioni di sbandieratori, giullari , arcieri, cavalieri con cavalli , tamburi , danzatrici medievali , etc. nelle piazze Umberto, Roma e Caltanissetta, prima di seguire la via che conduce a maniero. Dalle ore 20.00 il Castello prende vita, con la presenza di figuranti venuta da diversi comuni come Vicari, Casteltermini, Aragona, etc. All’interno è assicurata la presenza dei giocolieri, mangiafuoco e trampolieri del Gruppo Baternù , dei Musici Medievali, dalla recita straordinaria di un noto regista romano Agostino De Angelis , e grandi attrazioni di nuovi artisti che ci riporteranno nell’era medievale fino a tarda notte. Il 02 settembre, martedì dopo la festività della Madonna della Catena, con la tradizionale processione religiosa, accompagnata dalla banda musicale del maestro Barcellona, si svolgerà, dentro le mura del castello, l’ attesa rappresentazione itinerante del viaggio dantesco a cura del regista Agostino De Angelis. “La gente potrà godere di una degna e straordinaria recita con narrazione della tanta amata Divina Commedia, ha chiosato Enzo Nucera. Gli eventi estivi continuano anche conn qualche puntualizzazione. Infatti, giorno 3 settembre, alle ore 20.00, è prevista l’inaugurazione della Mostra Pittorica di Giuseppe Rivieri presso la Galleria Misuraca di Via Palermo, e non, come precedentemente inserito nel programma, al chiostro S. Domenico.

1.488 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

In contrada “Quadìa”,  “tammuriniata” “campaniata” e Messa in onore di Santa Fara

In contrada “Quadìa”, “tammuriniata” “campaniata” e Messa in onore di Santa Fara

ids=”166096,166095,166094,166093,166092,166087,166088,166089,166090,166091,166086,166085,166084,166081,166079″]DSCN0213MUSSOMELI – La tradizione non trova sosta e, in contrada Quadìa, quel silenzioso lembo di terra, anche se accompagnato da un leggero venticello, ieri pomeriggio, ha accolto ed accompagnato i pellegrini in direzione della chiesetta che insiste dentro la tenuta della famiglia La Rizza- Indovina. Invitato e presente il vicinato della contrada era schierata, per la Santa Messa, celebrata dal parroco don Ignazio Carrubba, anche la Confraternita del SS. Sacramento di San Giovanni. Fra canti e preghiere, fra “campaniata e tammuriniata”, a fine messa, il piccolo fercolo di Santa Fara, con processione all’interno della stessa tenuta, è stato portato a spalle, sia dalle donne che dagli uomini, in direzione del largo spiazzo della familiare ed ospitale “robba” della famiglia La Rizza-Indovina, dove hanno potuto degustare prelibate ciotoline di fave, cotte, preparate con cura e solerzia dai collaboratori della festa. Ad accogliere DSCN0222e ad intrattenere il vicinato, nel predetto spiazzo, circondato da sedie e su cui era stata allestita una grande tavola per la degustazione, è stato il gruppo folcloristico de “I rabatisi” di Sutera che, con la loro musica popolare, hanno voluto inneggiare alla festa campestre ed allietare la terra di Quadia. “ E’ la tradizione che si rinnova nel segno della festa di Santa Fara e nel segno della nostra famiglia – ha detto uno dei nipoti della famiglia La Rizza – E’ una tradizione che va avanti dai tempi di mio nonno, continua con mia nonna e coi miei genitori e continuerà sicuramente con noi figli e coi nostri figli, perché siamo portati ormai alla nuova generazione e questa festa farà parte della nostra famiglia nel nome del Signore e di Santa Fara”. “ Santa Fara, – ha continuato l’altro nipote – è la protettrice del raccolto, per cui auguriamo a questa contrada e a tutta Mussomeli, la possibilità di avere sempre un raccolto più rigoglioso, tanto benessere, tanta salute, e tanta felicità”. L’assaggio del vino e delle fave cotte, sistemate in due capienti pentole e distribuite ai presenti nelle ciotoline, ha colorato lo scenario pomeridiano dove aleggiava la vita di campagna. La musica e il ballo è stata la ciliegina sulla torta.

2.045 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, Eventi, SocietàComments (0)

 

Con la “Campana d’inverno” iniziano i festeggiamenti. Mussomelesi nel mondo al Santuario

Con la “Campana d’inverno” iniziano i festeggiamenti. Mussomelesi nel mondo al Santuario

Campana d'invernoMUSSOMELI – il tradizionale evento di oggi che, negli anni precedenti, si è sempre svolto la domenica precedente al primo settembre, quest’anno, invece, è stato fatto coincidere, proprio con l’inizio con la prima ottava della Festa della Madonna dei Miracoli. Il motivo è presto detto: Proprio l’ultima domenica di Agosto è sempre stata riservata, come da tradizione, alla festa di San Calogero che si venera nella vicina chiesa di San Giovanni, di cui, adesso, è parroco don Ignazio Carrubba. Assieme ai due comitati feste, si è concordato di invertire le due ricorrenze, per cui la festa di san Calogero è stata già celebrata la domenica scorsa, ed oggi appunto, l’attesa giornata riservata ai mussomelesi sparsi per il mondo. Saranno proprio le campane del Santuario a radunarli per invitarli alla preghiera ai piedi della Madonna dei Miracoli, e al successivo momento di Fraternità nell’attiguo chiostro San Domenico. Parteciperà l’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Calà, che darà il benvenuto e, d’intesa col comitato festa, intratterranno i concittadini in un momento di convivialità con degustazione dolci tipici locali, ed allietata dal famoso gruppo degli ex “Andromeda”. Intanto oggi, alle ore 17, suona la tradizionale “campana d’inverno” per annunciare l’inizio dei festeggiamenti patronali ed è già commozione e per i lontani…nostalgia.

1.019 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SocietàComments (0)

 

A breve cantiere aperto per la bitumatura strade

A breve cantiere aperto per la bitumatura strade

Municipio-300x225MUSSOMELI – Una gara d’appalto lunga quattro mesi. Più di cento giorni per affidare i lavori per la bitumatura delle strade. Un bando infinito, ma che adesso pare essere arrivato alla sua naturale conclusione, ed anzi- secondo quanto assicurato dal vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Sebastiano Sorce- l’opera dovrebbe essere avviata nei prossimi giorni, forse addirittura la prossima settimana. E dire che il valore dell’intero appalto non è smisurato. L’Amministrazione comunale, per eseguire il restyling delle strade principali del paese, segnate da un’infinità di cicatrici, ha destinato 100 mila euro. Ma tra ribassi sospetti e rinunce eccellenti la gara si è protratta per circa 4 mesi. Ai primi di maggio la pubblicazione del bando relativo alla tranche dei lavori (la fornitura del materiale avrebbe dovuto seguire un iter diverso). A rispondere 57 imprese. Della rosa di società candidate, l’Ufficio tecnico ha compiuto una prima scrematura attraverso un sorteggio dal quale sono fuoriusciti i nomi di 10 soggetti. Questo l’elenco: impresa Antinoro Vincenzo di Mussomeli, impresa La Rocca Angelo di Palma di Montechiaro, impresa Vitellaro Rosario di Favara, impresa Effeppi di Villafrati. Ed ancora la G.C. di Mussomeli, la N.G.A. Costruzioni sempre di Mussomeli, la villalbese Progeco, la mussomelese San Giuseppe, l’impresa San Michele Costruzioni di Favara ed infine la Sicil Service. Alle dieci ditte sorteggiate è stato richiesto di presentare l’offerta più bassa sull’importo a base d’asta di 47,526,74 euro per lavori e 1.421,56 per oneri di sicurezza. Ed il prezzo più conveniente è stato calcolato dalla Nga Costruzioni, grazie ad una percentuale di ribasso pari al 38,1617%. Troppo secondo i funzionari comunali. Un ribasso “sospetto” che ha spinto i burocrati a chiedere all’impresa una giustificazione. Un “chiarimento” che è stato presentato e che ha convinto i dirigenti del settore tecnico. Ma poco prima dell’affidamento ecco un nuovo colpo di scena: la società ha infatti rinunciato all’appalto, costringendo il Comune ad indire una nuova gara, stavolta ad invito e prevedendo l’unificazione delle due tranche: lavoro e fornitura. A conquistare l’appalto, con un ribasso attorno al 30%, la ditta Verga di Castronovo. “In questo momento- spiega Sorce- i tecnici stanno definendo la mappatura degli interventi. E’ quasi tutto pronto, nei prossimi giorni aprirà il cantiere”.

879 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Sorteggi alla “Corrida”;   4 E e 46 I da assegnare;  già consegnato il 58 E

Sorteggi alla “Corrida”; 4 E e 46 I da assegnare; già consegnato il 58 E

sorteggioMUSSOMELI – Sono stati tre i sorteggi nella serata del 28 agosto scorso con “La Corrida” a Mussomeli, presentata, animata e “sudata” dall’infaticabile Seby Lo Conte che ormai, per il suo passato, rappresenta, una istituzione nelle manifestazioni di eventi e sagre paesane. Ha già calcato palcoscenici dei paesi vicini e la sua disponibilità è notoria a tutti. Tre ore piene di spettacolo e, alla fine, c’è stato il sorteggio dei premi messi in palio da Torrefazione Allenza (Macchinetta per il caffè) abbinato con l’estrazione del numero 46 serie I, ancora da assegnare e consegnare; l’altro premio, consistente in un buono da 100 euro, è stato offerto da “Tutto Scuola”, da spendere con l’acquisto di articoli della stessa ditta; tale premio è stato già consegnato alla fortunata vincitrice. L’altro premio, offerto da AudioVideo service di Totuccio Giardina, consistente in un telefonino, è stato abbinato al 4 serie E ed ancora da assegnare e consegnare.Non è mancato il ringraziamento della Proloco agli sponsor della serata,compresa l’oreficeria D’Amico per le coppe dei classificati della Corrida.

947 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Petizione per l’esenzione di chi abita nel centro storico:iniziativa gruppo spontaneo

Petizione per l’esenzione di chi abita nel centro storico:iniziativa gruppo spontaneo

Mussomeli panoramaMUSSOMELI – E’ operativo il gruppo spontaneo su FB “Pensare solidale” e pensa già a chiedere l’esenzione dal pagamento delle tasse comunali per il periodo di tre anni. La speranza di salvare il centro storico sembra aggrapparsi finalmente alla mobilitazione di un gruppo spontaneo formato da cittadini. Va subito sottolineato che nasce, su iniziativa di Rino Genco, giovane ingegnere da sempre impegnato in attività sociali, il comitato cittadino “Pensare solidale”. Prima iniziativa una petizione popolare per il recupero del centro storico mussomelese, riconosciuto tra i più belli del centro Sicilia. “Una petizione- spiega Genco- volta alla promozione ed incentivazione al recupero del centro storico di Mussomeli per mezzo di esenzione delle tasse comunali per tre anni su edifici ubicati in centro storico che subiscano interventi di ristrutturazione o recupero ai fini residenziale oppure produttivo”. Il promotore dell’iniziativa, con la collaborazione di un nutrito gruppo di cittadini, sta lavorando a lanciare nei prossimi giorni la raccolta firme. Già pronta una bozza della petizione e che approfitta della possibilità concessa dallo stesso statuto comunale sul tema dei poteri d’iniziativa, d’interrogazione, d’interpellanza e azione popolare. “La proposta- recita lo statuto in uno dei suoi punti- è l’atto con il quale 100 cittadini elettori portatori di interessi sollecitano l’emissione di un provvedimento. I cittadini possono presentare istanze, petizioni e proposte depositandone il testo scritto presso l’ufficio di segreteria”. Quanto basta per spingere il comitato a lanciare la proposta popolare attraverso cui si propone “l’emissione di un provvedimento atto a detassare totalmente per anni tre dalle imposte comunali chi ristruttura ai fini residenziali, culturali e/o produttivi nel centro storico di Mussomeli. Un provvedimento necessario al fine di avviare un recupero e valorizzazione del centro storico di Mussomeli e la ripopolazione dello stesso, dando anche un maggior impulso all’economia edilizia locale, prima economia mussomelese, attualmente in piena crisi economica ed occupazionale”. Insomma, da un lato si salverebbe un gioiello di arte e storie seriamente minacciato, dall’altro si darebbe una nuova spinta al settore dell’edilizia, tra i comparti produttivi dell’economia locale maggiormente in ginocchio.

1.242 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Sindaco Calà riflette a voce alta: “volontariato in silenzio”

Sindaco Calà riflette a voce alta: “volontariato in silenzio”

Centro Anziani inaugurazione 221210 082MUSSOMELI -Redarguiti per l’indifferenza mostrata su quella che è stata definita l’”Operazione Mussomeli pulita”, gli amministratori comunali cercano di sfilarsi dalla querelle preferendo non replicare alle accuse di Salvuccio Bellanca, il giovane che assieme ad altri volontari del paese nelle scorse settimane ha ripulito intere porzioni di città; un’opera compiuta nelle abbandonate vie del centro storico ma pure nelle strade più frequentate dei quartieri di recente costruzione. Oltre a lamentarsi sulla scarsa sensibilità mostrata dagli uomini della Giunta Calà, Bellanca ha recriminato il fatto che l’esecutivo non è riuscito a mantenere lindi quegli angoli di città ripuliti dal gruppo di volontariato. Se da parte del vice sindaco Sebastiano Sorce arriva il secco no a rilasciare una replica, molto meno avaro di parole appare il sindaco. Salvatore Calà afferma di volersi tenere alla larga dalla polemica, ma non si esime da una riflessione sul senso del volontariato. “L’iniziativa di Salvuccio Bellanca e dei ragazzi che lo hanno aiutato- dice il primo cittadino- è estremamente lodevole, e proprio perché non voglio che una bella storia come questa venga sporcata non intendo replicare. Non è mia intenzione raccogliere le provocazioni e quindi non voglio scendere in polemica. Questi ragazzi li ho già ringraziati, il mio vice sindaco li ha anche incontrati e si è pure messo a disposizione assicurando loro la copertura di eventuali costi. Dopodiché non faremo altro, non ci saranno pubbliche manifestazioni in cui consegnare delle medagliette”. Nonostante la premessa Calà non si sottrae però da una riflessione: “Credo che il volontariato va fatto in silenzio. Chi decide di impegnarsi per gli altri, di fare un’opera di bene non lo fa con l’intenzione di ottenere un riconoscimento pubblico o di finire sui giornali. E’ sbagliato impegnarsi nel volontariato al solo scopo di ottenere un encomio”. E tira un parallelo con chi si spende per la propria città senza clamori. “Il nostro agente municipale Dorio Scaduto di sovente, assieme tra l’altro all’assessore Sorce, a bordo del suo trattore si dedica al Parco urbano senza chiedere nulla, né tantomeno senza farsi pubblicità o pretendere medagliette. Io stesso sono un ufficiale della Croce rossa per la quale ho operato in zone terremotate. Ma del mio impegno civico non ho mai voluto farmi pubblicità”.

1.498 Letture

 

 

Scritto in Politica, SocietàComments (0)

 

Consiglio comunale il 5 settembre

Consiglio comunale il 5 settembre

Municipio di VillalbaVILLALBA – Appena finite le vacanze riparte il lavoro del consiglio comunale con l’ennesima convocazione previsa per venerdì 5 settembre alle 19:30. All’odg: Ben 11 interrogazioni; i debiti fuori bilancio relativi al pagamento dei diritti d’autore SIAE per eventi musicali in occasione della XXX sagra del pomodoro; il pagamento quota associativa alla Ass. Temporanea di scopo “Distretto delle Miniere” e il pagamento della quota associativa all’Unione degli assessori annualità 2007-2008 e 2008-2009. Il riconoscimento del debito fuori bilancio derivante dalla sentenza del TAR del 10 aprile 2013 per il contenzioso Bordenga Salvatore + 4C (?) / Comune di Villalba + 2 (?). infine, la presa d’atto su squilibrio finanziario derivante dall’abrogazione delle norme recate all’art. 30, comma 6, della LR 5/2014. Infine, le convalide di due delibere consiliari

619 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Domani al via il secondo torneo-memorial “Daniele Camerota”

Domani al via il secondo torneo-memorial “Daniele Camerota”

camerota-danieleMUSSOMELI – Inizierà domani 30 agosto, presso il campo del parco “S. Genco”,  il torneo di calcio a 5,memorial, giunto alla sua seconda edizione,  dedicato a Daniele Camerota, noto commercialista mussomelese venuto  a mancare prematuramente 2 anni orsono. L’evento è organizzato dall’ A.S.D. DON BOSCO MUSSOMELI, in collaborazione con l’associazione antiracket “R. Livatino”, rappresentata dall’imprenditore Nino Terrazznio. L’evento, patrocinato dal Comune di Mussomeli, vedrà impegnati oltre 130 giovani, di età compresa tra i 6 e 14 anni, e si concluderà il 6 settembre, giorno in cui si disputeranno le partite finali di categoria e avverranno le premiazioni

1.160 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com