VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | agosto, 2015

 

Ieri “Mbraculi” di San Calogero e coppe, stasera in campo la “FRATRES” con la musica nel sangue (4 video)

Ieri “Mbraculi” di San Calogero e coppe, stasera in campo la “FRATRES” con la musica nel sangue (4 video)

DSCN3708MUSSOMELI – Chi ha pensato di dare un titolo agli eventi estivi 2015, certamente col coinvolgimento del territorio, sicuramente l’aveva nel sangue: “Mussomeli in festa”. Forse, qualcuno, e sarebbe il colmo,  si è già stancato per le tante iniziative poste in essere in diverse direzioni del territorio. Con la giornata di ieri, dopo una settimana intensa di iniziative che hanno interessato il quartiere di San Giovanni, si sono conclusi i festeggiamenti in onore di San Calogero che ha visto la partecipazione dei numerosi devoti assistere ai riti religiosi non solo nei giorni dell’ottavario ma anche quello della sua festa, Partecipata la processione, ridimensionata nel suo tragitto: Dopo 30 anni, il simulacro è stato portato a spalla da giovani e meno giovani. Impegnato in questo tour de force, il comitato feste, diretto dalla vigilessa Enza Messina che è stata collaborata da un nutrito e motivato entourage, carico di entusiasmo, e sostenuto dagli sponsor che non hanno fatto mancare l’adesione. “Mussomeli in festa”, proprio così: Dalla Piazza del Popolo, stasera, si passa alla Piazza Roma, alle ore 21, per promuovere la donazione del sangue con gli amici della Fratres e lo fa con chi la musica ce l’ha nel sangue: “Marilù in concerto- musica sotto le stelle”. Ma attenzione, la festa continua  e per altri giorni ancora.

1.001 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

Incontra l’amico medico e lo salva dall’infarto

Incontra l’amico medico e lo salva dall’infarto

Sciarrino MUSSOMELI – La fortuna di incontrare per strada l’amico medico e l’intuizione di quest’ultimo hanno evitato che un arresto cardiaco lo cogliesse uccidendolo. Dovrà ringraziare il destino, o se è credente la provvidenza, un falegname di 51 anni della città. L’uomo, mentre nel pomeriggio di venerdì si trovava nella centralissima via Palermo, ha accusato dei primi dolori e un malessere in tutto il corpo. Per fortuna l’incontro fortuito con Saverio Sciarrino, medico del reparto di Medicina del nosocomio nonché consigliere comunale di minoranza, gli ha salvato l’esistenza. All’amico appena visto per strada ha manifestato quei sintomi e il camice bianco, da professionista capace e navigato qual è, ha capito che quei segni non dovevano essere sottovalutati. Nonostante si trovasse in ferie Sciarrino lo ha accompagnato in ospedale senza perdere secondi preziosi. E lo ha fatto in tempo, perché da lì a qualche minuto il falegname è stato colto da un arresto cardiaco. Per fortuna, la bravura di Sciarrino e dei colleghi del Longo hanno evitato la tragedia. A rendere nota questa storia a lieto fine lo stesso medico protagonista del salvataggio. “In via Palermo- racconta Saverio Sciarrino- proprio sulla strada per l’ospedale, ho incontrato questa persona il quale mi ha spiegato i sintomi che accusava. Ho intuito la gravità della situazione, per questo l’ho subito accompagnato in ospedale. Assieme ai miei colleghi, dai primi esami abbiamo riscontrato un ima, un infarto miocardico acuto piuttosto esteso. Proprio in quegli istanti di prime cure il paziente è andato in arresto cardiocircolatorio”. Momenti di grande concitazione e di fibrillazione, dai quali è dipesa la vita del 51enne. Una vita in bilico e appesa ad un sottilissimo filo. “Ho subito praticato le manovre di resuscitazione con due scariche del defibrillatore. Tutto ciò sotto gli occhi choccati del fratello in lacrime. Ritornato in vita ho continuato la procedura di rianimazione in collaborazione con la mia collega, la dottoressa La Sala”. Quando il quadro clinico è diventato stazionario, il falegname è stato trasferito in elisoccorso al Sant’Elia di Caltanissetta dove è stata eseguita la coronarografia. Una vita salvata, merito non solo dell’intuizione di un bravo medico, ma soprattutto dell’esistenza di un presidio sanitario di eccellenza. Questo è infatti il parere di Sciarrino: “Se l’ospedale non fosse stato a Mussomeli- ragiona- oggi avremmo pianto un altro giovane figlio della città”.

4.927 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Il castello manfredonico è nuovamente illuminato

Il castello manfredonico è nuovamente illuminato

castello manfredonicoMUSSOMELI – Dopo diverso tempo di insufficiente illuminazione del castello manfredonico che ha suscitato anche diverse critiche e mugugni da parte di residenti della zona e della gente comune,  finalmente il maniero è tornato a risplendere anche se non cento per cento. I mugugni riguardavano  il protrarsi di tale stato di cose, considerato che, nel novembre del 2010, era stato stipulato tra l’allora sindaco Salvatore Calà ed il presidente della “San Giuseppe”, Michele Mingoia, un protocollo d’intesa per l’illuminazione del Castello. Va sottolineato che quel protocollo d’intesa prevedeva la realizzazione di un impianto fotovoltaico, donato dalla BCC per fornire energia ed illuminare il castello per i prossimi 25 anni. Molto probabilmente si è trattato di un  guasto, purtroppo prolungato, la cui riparazione è arrivata soltanto recentemente. Infatti, è toccata alla nuova amministrazione ad intervenire efficacemente e positivamente. Il castello è tornato a risplendere col compiacimento, pressoché unanime, di quanti lo potranno  e lo vorranno ammirare anche nelle ore notturne.

1.324 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Nel Solco dello Spirito (di don Salvatore Callari)

Nel Solco dello Spirito (di don Salvatore Callari)

P.Callari 11 CHI HA CORAGGIO ……. SMENTISCA !!   non voglio fare un inopportuno plagio di una espressione di Gesù, pronunciata in altro contesto e con diverso e più denso significato: “ la prima pietra “ Intendo riferire la breve affermazione a tutto il comportamento di noi tutti “cosiddetti “ cristiani. La liturgia di questa domenica, come raramente accade, in tutte e tre le letture ci dà un chiaro supporto per esaminare e … censurare quanto di sbagliato c’è nella nostra vita sotto il profilo nitidamente cristiano. Riflettiamo, non per “offenderci” ma per evidenziare la realtà, e cioè che tutti abbiamo bisogno di “purificare” il nostro stile di vita, le molteplici espressioni, in parole e gesti, che non si confanno al vero”senso cristiano della vita”. Che è fatta non di sole parole, cosa facile e illusoria, ma di “visibilità” concreta e non per vanità, ma “perché il Padre veda le vostre opere buone”. E’ S. Giacomo, nella seconda lettura , che in forma perentoria ci dice e ci impone : “ siate di quelli che mettono in pratica la parola e non soltanto ascoltatori illudendo voi stessi” Già ! “illudersi” contentandosi degli apprezzamenti e complimenti degli altri, che, a loro volta, illudono e lusingano vanamente . E’ opportuno, tenere presente, quanto dice Miguel de Unamuno, spagnolo, : “In ciascuno di noi ci sono tre persone: quella che vedono gli altri: quella che vediamo noi; quella che vede Dio “ E’ superfluo dire che la più veritiera è quella che vede Dio. E Mosè , nella prima lettura,mette in guardia il popolo, perché non creda di poter vivere secondo regolamenti, frutto della sua imperizia o incompetenza: “ osserverete i comandi del Signore vostro Dio che io vi prescrivo e li metterete in pratica, perché quella sarà la vostra saggezza e la vostra intelligenza”. Sono molti quelli che pensano che “una legge di Dio “ fatta a modo loro… sarebbe più intelligente e saggia ! ? Ma il colpo che più direttamente può essere rivolto a noi ( di oggi, come i noi di ieri ) è quello di Gesù che afferma ( e chi oserebbe smentirlo ? ) : “ questo popolo mi onora con le labbra ma il suo cuore è lontano da me”. Ed eccoci alla consolidata accusa : “ viviamo un cristianesimo di facciata, con tanta falsa spiritualità, che serve a nascondere tanti visi che Gesù non ha mancato di elencare. Dice Gesù : “ impurità. adultèri, avidità, invidia, calunnia, superbia, ipocrisia.” E’ chiaro che vi sono anche  “zone di vera vita cristiana”. Attenti, però, a non andare a collocarvisi se non se ne hanno i requisiti veritieri. I vizi, non ce l’hanno solo gli altri… Ricordiamoci che “per gli altri” noi siamo “ gli altri “

602 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

La presentazione alla stampa dell’A.S.D. Mussomeli (Il Video)

La presentazione alla stampa dell’A.S.D. Mussomeli (Il Video)

DSCN3692Si è svolta ieri, nella splendida cornice dell’Agriturismo Monticelli, la conferenza di presentazione alla DSCN3701stampa della squadra e dello staff tecnico dell’A.S.D. Mussomeli, che si appresta ad affrontare il secondo campionato consecutivo di Eccellenza. Presenti un folto gruppo di tifosi e di giornalisti ed anche una rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, nelle persone del sindaco Giuseppe Catania, del vice sindaco  Francesco Canalella e dell’Assessore al ramo Seby Lo Conte, che non hanno voluto far mancare il loro supporto.

1.976 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, SportComments (0)

 

Lavori in corso scuola Via Madonna di Fatima : mamme preoccupate incolumità dei propri figli

Lavori in corso scuola Via Madonna di Fatima : mamme preoccupate incolumità dei propri figli

Scuola Madonna di FatimaMUSSOMELI – Nelle scuole di ogni ordine e grado, operanti in Sicilia, per l’anno scolastico 2015/2016, le lezioni , come si legge nel decreto del competente assessorato regionale, avranno inizio lunedì 14 settembre, ed avranno termine giovedì 9 giugno 2016. Proprio, in considerazione della imminente prossima apertura scolastica, ed in considerazione dei lavori, in atto, di ristrutturazione dell’edificio scolastico di Via Madonna di Fatima, ancorché fermi per via delle ferie estive, si registra già un movimento silenzioso di un gruppo di mamme che sarebbe sul piede di guerra, proprio all’inizio della scuola, temendo l’incolumità dei propri figlioli nell’accesso e frequenza del plesso, se i lavori di ristrutturazione dell’edificio non saranno stati completati. La preoccupazione dei genitori scaturirebbe dalla vivacità dei bambini, talvolta imprevedibili e, quindi, sarebbe a rischio la loro incolumità. Ma la preoccupazione delle mamme  è anche quella del dirigente scolastico prof. Salvatore Vaccaro che proprio, l’altro giorno, ha chiamato i responsabili dei lavori, nella persona dell’Ingegnere capo, il quale lo ha assicurato che per la data di inizio delle lezioni sarà possibile l’accesso al plesso in sicurezza.  E’ l’auspicio di tutti.

1.061 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Antichi fasti nella Terra di Manfredi con la festa del Castello

Antichi fasti nella Terra di Manfredi con la festa del Castello

castello2015MUSSOMELI – Ci siamo. Riflettori puntati sull’ superbo maniero manfredonico, in occasione della sua festa. Un’antica ricorrenza collegata ad una importante fiera di bestiame di Sicilia, dopo quella di Lercara, ma, da tempo, caduta in disuso e sostituita dalla fiera commerciale con bancarelle ed espositori. Due giornate, in cui rivive la tradizione storica medievale e la festa religiosa della Madonna della Catena che fanno da cornice a questo appuntamento, assai partecipato, anche dai paesi vicini. Una festa che ben si addice all’atmosfera settembrina che nella mente dei mussomelesi rappresenta le proprie radici, la propria identità: la festa laica del Castello e la festa religiosa della Madonna dei Miracoli. Per la festa del Castello, il coinvolgimento collaborativo di altri enti e privati alle sue manifestazioni risulta essere assai impegnativo ed il fatto che provengono da altri centri di Sicilia portano una ventata di creatività che rendono l’evento sempre più dinamico e coinvolgente. Nelle edizioni del passato c’era anche l’elezione della Castellana. Non si fa cenno nel programma di quest’anno e si incomincia il 1 settembre con:
– Alle ore 8,00, l’antica fiera della civiltà contadina in contrada Castello;
– Alle ore 16,45, Corteo storico dal palazzo Comunale, Via Madonna di Fatima, Via Palermo, Via Scalea, Piazza Roma, Via Caltanissetta, Viale del Castello,;
– Alle ore 17,15, Esibizione gruppi storici in Piazza Caltanissetta (sbandieratori, musici, saltimbanchi, danzatrici, Gruppo Tataratà;
– Alle ore 19,30 – 24,00 “Lo Re Friderigo in castro Manfride…” con la regia di Liliana Genco Russo;
Il Castello si anima nella rivisitazione storica della visita di Federico Il Semplice;
Esibizioni artistiche durante il percorso a cura di: musici, Associazione Beccadelli di Marineo, Saltimbanchi, Gruppo Batarnù, sbandieratori e gruppo storico – i giovani del castello di Vicari – Teatro Danza – Ass. turistica Proloco di Casteltermini; Spadaccini, gruppo Tataratà di Cateltermini, gruppo storico – Benedetto Ranieri di Comitini, Gruppo Arcieri – Ass. Tur. Proloco di Mussomeli, Corteo storico di Mussomeli);
Il 2 settembre con:
– Ore 8,00 Antica fiera della civiltà contadina;
– Ore 7,30 – 8,30 – 9,30 – 10,30 – 11,30 – 18,00 Sante Messe in onore della Madonna della Catena;
– Ore 19,00 Processione della Madonna della Catena;
– Ore 21,00 Concerto nel piazzale Castello con il duo Cristina Napoli e Marco Santonocito: “Arie del Mondo”;
– Ore 22,00 Serata di cabaret nel piazzale Castello con Stefano Piazza “Su al Sud”.

1.612 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

Villalba, il 3 settembre consiglio comunale

Villalba, il 3 settembre consiglio comunale

xcomVILLALBA – Convocato in sessione ordinaria per il 3 settembre 2015 alle ore 20:00, il consiglio comunale. All’odg: Conferma dello 0,5 punti percentuali dell’addizionale comunale IRPEF per l’anno 2015; canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche. Approvazione tariffe per l’anno 2015; imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni – Approvazione tariffe anno 2015; servizi pubblici a domanda individuale. Determinazione delle tariffe e contribuzioni ed individuazione del tasso di copertura dei costi di gestione per l’anno 2015; ricognizione delle partecipazioni del Comune in società finalizzata al loro mantenimento o cessione – Anno 2015; approvazione piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per l’anno 2015; approvazione del programma per l’affidamento di incarichi di collaborazione per l’anno 2015; presa atto squilibrio finanziario derivante dall’abrogazione delle norme recate all’art.30 comma 6 della L.R. n.5/2014 e smi; elezione componenti della Commissione Comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari di Corte di Assise e di Corte di Assise di Appello; verifica quantità e costi delle aree e dei fabbricati da destinarsi alla residenza,alle attività produttive e terziarie (art.14 della legge 26 aprile 1983, n.131); approvazione del Regolamento per la concessione di assistenza alle famiglie di detenuti ed ex detenuti.

593 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Punto nascite. Ferreri: “Plumeri pretestuoso, inadatto e incapace, si dimetta”

Punto nascite. Ferreri: “Plumeri pretestuoso, inadatto e incapace, si dimetta”

Fabio-Ferreri2VILLALBA – Da pochi giorni sono finite le festività villalbesi e già il sindaco Alessandro Plumeri è travolto dalle polemiche scaturite dalle sue parole durante il Consiglio Comunale Straordinario organizzato dal Comune di Mussomeli in difesa del punto nascita dell’Ospedale “M.I. Longo”, in cui Plumeri insinuava, tra il mormorio dei cittadini presenti, che i medici e gli infermieri del Longo preferivano far nascere i propri figli in altri ospedali. Oggi arriva la presa di distanza della maggioranza consiliare di Villalba del gruppo Amare Villalba che puntano il dito e si sentono “il dovere di prendere le distanze e dissentire da quanto detto dal sindaco Plumeri – scrive il consigliere Ferreri – ritenendo, il suo, un discorso pretestuoso e fuori luogo che ha gravemente danneggiato l’immagine dei villalbesi e contemporaneamente compromesso la giusta e corale protesta di tutte le istituzioni coinvolte. Il sindaco Plumeri ha dimostrato, in questa come in tante altre occasioni (vedi vicenda ARO e rapporti con i Comuni del Consorzio Cinque Valli) di non essere adatto a rappresentare e tutelare gli interessi della comunità villalbese e incapace a mantenere rapporti di proficua collaborazione con i Comuni vicini.” “Ribadiamo che – conclude la nota di Ferreri – la posizione del gruppo consiliare Amare Villalba, eletto con la maggioranza dei voti dei villalbesi, è ben chiara e ben rappresentata dall’intervento del vice presidente del Consiglio Comunale Rita Favata, la quale con grande garbo ha confermato la necessità di mantenere attivo un così importante presidio sanitario. Per questi motivi riteniamo da parte nostra doveroso chiederne le dimissioni (del sindaco ndr) come sarebbe doveroso, da parte sua, rassegnarle. Se lo facesse, gli daremmo atto che, almeno per una volta, avrà avuto a cuore gli interessi della nostra comunità.”

1.179 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Arrestato a Mussomeli sorvegliato speciale

Arrestato a Mussomeli sorvegliato speciale

cARUSO mARIOMUSSOMELI –  Nella serata di ieri, i militari della Radiomobile della Compagnia CC di Mussomeli hanno tratto in arresto Caruso Mario Baldassare classe 1960, per violazione degli obblighi imposti dal regime di sorveglianza speciale di p.s.
In particolare, i Carabinieri, in seguito ad una chiamata al numero di emergenza 112, sono intervenuti all’interno di un bar sito nei pressi della locale Piazza Caltanissetta poiché, all’interno era stato segnalato un uomo in evidente stato di ebbrezza. Giunti sul posto i Militari dopo aver riconosciuto il Caruso, lo hanno tratto in arresto in virtù della violazione delle prescrizioni imposte dal regime di sorveglianza speciale di p.s. cui l’uomo era sottoposto. Nella circostanza il Caruso ha violato la prescrizione di rientro nella propria abitazione prima delle ore 21.00
L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la casa circondariale di Caltanissetta e messo a disposizione dell’A.G. nissena in attesa del rito per direttissima.

7.074 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com