VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | agosto, 2016

 

Criminalità: anziana rapinata in casa nel Nisseno

Criminalità: anziana rapinata in casa nel Nisseno

furtogioielliCALTANISSETTA – Oggetti in oro il cui valore è da quantificare e due pistole sono il bottino di una rapina compiuta nella notte in casa di una pensionata di 82 anni a San Cataldo (CL). I malviventi, tre con il volto coperto, sono entrati in azione intorno alle due, dopo aver forzato una porta che si trova dietro l’ingresso principale della villetta di via Beppe Montana alla periferia di San Cataldo. La pensionata, che vive da sola, è stata bloccata all’interno della camera da letto mentre i rapinatori portavano via la refurtiva. L’anziana è stata portata all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dove si trova attualmente in osservazione. Indaga la polizia.

1.016 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Giallo su 17enne ritrovato privo di sensi, ora è in rianimazione a Enna

Giallo su 17enne ritrovato privo di sensi, ora è in rianimazione a Enna

118-ambulanza-0005MUSSOMELI –Privo di sensi e riverso a terra. A fare la scoperta. Lunedì scorso,  sarebbero stati dei passanti che hanno trovato A.F., 17enne mussomelese in piazzale Monti, alle spalle della centralissima via Scalea. Da quello che è trapelato a prestare i primi soccorsi sarebbe stata una pattuglia dei vigili urbani che si trovava nelle vicinanze, allertata da coloro che si sono accorti delle cattive condizioni di salute in cui versava il ragazzo. Sembra che il giovane  rigurgitasse ma dagli esami a cui è stato sottoposto è risultato negativo all’uso di droghe e alcool. A prestare le prime cure sarebbero stati il personale del 118 e  i sanitari dell’ospedale Mussomelese che ne hanno disposto il trasferimento al reparto di rianimazione del nosocomio di Enna dove si trova tuttora ricoverato in stato di coma. Intanto si infittisce il giallo sulle cause che hanno determinato il malessere del giovane che è tuttora in prognosi riservata e, pare, in coma farmacologico.

AGGIORNAMENTO ORE 12:10 Il ragazzo è uscito dal coma e il suo quadro clinico è in netto miglioramento.  Fortunatamentee il giovane non è in pericolo di vita.

6.175 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Lo Juventus Club Mussomeli apre una sezione a Chiaramonte Gulfi e rinnova per il quinto anno l’affiliazione al club torinese

Lo Juventus Club Mussomeli apre una sezione a Chiaramonte Gulfi e rinnova per il quinto anno l’affiliazione al club torinese

juvedoc1MUSSOMELI -Lo Juventus Club DOC Mussomeli “Gigi Buffon”, presieduto da Gaetano Di Raimondo, rinnova con orgoglio l’affiliazione al Centro di Coordinamento Juventus e può nuovamente fregiarsi del marchio DOC, requisito essenziale che vale il riconoscimento ufficiale della società Juventus FC Spa, la società calcistica torinese più seguita d’Italia che vanta più 14 milioni di tifosi sparsi in  tutta la penisola.

 Il Club Doc Mussomeli, che si adopera durante l’anno alla partecipazione e all’organizzazione di numerosi eventi presso la sede in  c/da Bosco, da inizio al suo quinto  anno di affiliazione ufficiale anticipando, date le numerose richieste, la scadenza della campagna tesseramenti 2016/17. Fondato nel 2012 sotto forma di associazione culturale e sportiva senza fine di lucro, è luogo di raccolta, di discussione, di attività, di incontro e iniziative dei tifosi bianconeri di Mussomeli e provincia e ad oggi vanta più di 130 iscritti anche se ci si aspettano tante altre adesioni come è avvenuto lo scorso anno quando si è arrivati a circa 190 soci.

Già da giugno sono iniziati i tesseramenti, che permetteno ai soci di sfruttare i molteplici vantaggi che l’affiliazione alla prestigiosa società bianconera offre, tra tutte la prelazione sui biglietti per le partite della Juventus allo Juventus Stadium e la possibilità di incontrare dal vivo calciatori e dirigenti Juventus. Il presidente Gaetano Di Raimondo e tutto il Consiglio Direttivo commentano così: “L’obiettivo è quello di allargare sempre di più la nostra grande famiglia juventina diventando il punto di riferimento di ogni tifoso e simpatizzante juventino, dando a Mussomeli e dintorni, una nuova voce sportiva, sana, vera e organizzata. A tal proposito il direttivo, dopo l’esperienza degli scorsi anni a Montedoro, e Milena anche in questa estate si impegnato e lavorato molto portando a termine l’affiliazione di un sostanzioso numero di soci provenienti dalla cittadina ragusana di Chiaramonte Gulfi, cittadina strettamente legata alle origini della città di Mussomeli. Infatti Chiaramonte Gulfi fu fondato da Manfredi Chiaramonte (conte di Modica) nel XIII secolo così come lo stesso fondo il famosissimo Castello Chiaramontano di Mussomeli orgoglio di juvedoc2tutti i Mussomelesi. I nuovi soci Chiaramontani, dal 28/08/2016 data ufficiale di affiliazione, avranno anch’essi la possibilità di usufruire, esattamente come al resto dei tesserati, degli esclusivi vantaggi che l’associamento ad un Club Doc Juventus offre e che ha permesso negli anni passati  ad essere presenti allo stadio per ben  58 volte per un totale di soci che hanno ricevuto biglietti pari a 597.

Varie sono le attività in progetto per questa stagione calcistica. Già si sta lavorando per organizzare, a prezzi davvero accessibili, varie trasferte a Torino e in giro per l’Europa per seguire le emozioni di una gara dal vivo della nostra amata squadra . In più tanti soci parteciperanno sabato 24 settembre 2016 alle ore 18:00 presso lo stadio Renzo Barbera di Palermo al match di serie A : PALERMO JUVENTUS per il quale si sta organizzando la trasferta in Pullman. Invece il prossimo 14 settembre per il debutto stagionale della Juventus in Champions League saranno presenti a Torino una nostra delegazione di soci.  Nella stagione tanti altri importanti eventi verranno juvedoc3organizzati, i quali faranno vivere a tante famiglie e ragazzi ai nostri soci esperienze straordinarie e dando alla comunità di Mussomeli e e non solo uno svago sano senza esasperazione.

Infine ci preme ringraziare di cuore tutti i soci per aver creduto ancora una volta al nostro progetto e che con il loro supporto ci gratificano del duro lavoro svolto. Il presidente, inoltre, invita quanti lo vorranno a fare parte di questa bellissima realtà iscrivendosi e partecipando alle molteplici attività e per coloro che vogliono partecipare alla trasferta PALERMO JUVENTUS posso contattarci attraverso i contatti suggeriti nella nostra pagina web. La scadenza dei tesseramenti, fissata dal Centro di Coordinamento Juventus, è Ottobre 2016 con possibili proroghe.”

989 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Sutera, il presidente dell’Associazione Kamicos: “Il direttivo ha risanato debiti e raggiunto importanti traguardi, ora rassegno le mie dimissioni”

Sutera, il presidente dell’Associazione Kamicos: “Il direttivo ha risanato debiti e raggiunto importanti traguardi, ora rassegno le mie dimissioni”

direttivokamicosSutera – Parla il dott. Paolino Scibetta, presidente dell’Associazione Kamicos, consolidata protagonista  della vita culturale del comune nisseno. In un comunicato in cui rivendica i risultati conseguiti e traccia un bilancio dell’attività svolta, scrive Scibetta: “L’associazione Kamicos, della quale ho avuto l’onore di esserne il Presidente, si trova ad attraversare un momento storico cruciale nel quale può sentirsi pienamente soddisfatta di avere raggiunto gli obiettivi che sembravano miraggi appena un anno fa’.

L’associazione che da anni guida le sorti della manifestazione simbolo della Città di Sutera, ‘Il Presepe Vivente’, ha affidato all’ultimo Direttivo, le redini e la gestione della stessa, affinché non andasse persa la custodia e la valorizzazione del quartiere Rabato. A ciò si è associato un intento promozionale mirato al far continuare a vivere quello che da qualche anno è uno de “I Borghi più belli d’Italia” attraverso l’ormai consueta riproposizione natalizia degli antichi mestieri legati alla civiltà contadina dei primi del ’900.

Nulla di così – prosegue il presidente – ovvio e scontato dunque per un’associazione che nasce circa un ventennio anni fa’ proprio con il Presepe Vivente e di esso ne ha sempre seguito le sorti, con l’impegno profuso dai vari Presidenti che si sono succeduti negli anni, se non fosse che proprio alla assunzione dell’incarico di questo Presidente, in quest’ultimo anno, ne registrava una situazione economica debitoria, con un direttivo dimissionario e una mancanza di logici presupposti per pensare di organizzare una successiva manifestazione.

Il nuovo direttivo veniva regolarmente eletto e, consapevole dell’enorme responsabilità assunta, iniziava a lavorare, potendo contare sul supporto economico e logistico dell’Amministrazione comunale, cosa questa di fondamentale e basilare importanza.

Poste in essere tutte le misure atte a ridimensionare le spese, il nuovo direttivo iniziava ad effettuare tagli razionali alle voci di spesa per le quali era possibile ovviare, anche mediante strumenti “a costo zero” quali sponsorizzazioni e forme di volontariato da parte dei soci, delle altre associazioni locali, di simpatizzanti a vario titolo e dei membri del Direttivo a pieno regime.

Il Presepe Vivente veniva a essere messo in scena tra mille difficoltà affrontate con uno spirito di grande entusiasmo e uno spirito solidaristico, intrinseco nell’essere Associazione, che ha ispirato e, deve continuare ad ispirare la vita dell’Associazione stessa ma anche con una nuova fiducia grazie al sostegno e alla guida spirituale dell’Arc. Francesco Miserendino, al quale va il mio personale ringraziamento.

L’edizione 2015/16 del Presepe Vivente di Sutera, nonostante le ristrettezze, anche grazie ad un’accorta strategia di pubblicizzazione ha snocciolato numeri molto positivi in quanto a presenze di visitatori, grazie anche alle ottime condizioni climatiche, ma anche in fatto di riduzione dei costi, formula questa che si ė rivelata assolutamente vincente grazie alle maestranze locali e agli artisti.

A conclusione di questa edizione i bilanci della manifestazione sono in attivo, risultato, questo, impensabile fino a qualche tempo prima e ciò a fronte di mesi in cui si è dovuto fare un lavoro di risanamento di situazioni pregresse.

Un ringraziamento va ai miei compagni di direttivo Lina Milioto e Valentina Difranco che con abnegazione mi hanno coadiuvato e sostenuto in questa impresa, a tutti i soci dell’associazione e all’Amministrazione Comunale che ci ha supportato in ogni azione sia dal punto di vista logistico che economico.

A sei mesi dell’edizione 2015/2016 il Presidente, ritenendo di avere assolto al mandato che lo aveva guidato in ogni sua azione, rassegna le proprie dimissioni, convoca per il 3 settembre l’assemblea dei soci per l’elezione del nuovo direttivo auspicando che il direttivo futuro si muova su questo solco appena tracciato, recuperi il senso di volontariato e collaborazione attiva da parte dei membri dell’associazione e di coloro i quali vorranno entrare a farne parte o collaborare con essa”.

1.390 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Rubato camion a impresa edile “Di Vincenzo” a Caltanissetta

Rubato camion a impresa edile “Di Vincenzo” a Caltanissetta

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Caltanissetta – Ancora uno  dei depositi dell’impresa di costruzioni “Di Vincenzo S.p.A.” di Caltanissetta nel mirino dei ladri. Dopo il tentato furto di qualche tempo fa nel deposito di via Rochester adesso i ladri sono riusciti nel loro intento portando via un camion ed una serie di attrezzi. La scoperta del furto compiuto durante la scorsa notte è stata fatta dai metronotte che nel periodico controllo hanno notato il cancello dello spiazzo antistante il capannone aperto. Sono intervenute le volanti della polizia per le prime indagini

1.145 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Grano duro: ieri all’incontro di  GranoSalus  a Mussomeli  l’appello  ai consumatori

Grano duro: ieri all’incontro di GranoSalus a Mussomeli l’appello ai consumatori

grano1MUSSOMELI – Si è svolto ieri  presso l’Aula consiliare l’ incontro organizzato dal Comitato promotore Granosalus, l’Associazione nazionale  che dovrà occuparsi di affrontare in modo organico la “Crisi del grano duro” che investe sempre più non solo i produttori ma soprattutto i consumatori.

Durante l’incontro – si legge in una nota –  è emersa l’urgente necessità di alleare i due anelli deboli della filiera al fine di salvaguardare più efficacemente la vera emergenza in atto da tempo che è la tutela della salute pubblica.

L’importazione selvaggia di grani di dubbia provenienza stà infatti mettendo in ginocchio tutti i coltivatori del mezzogiorno d’Italia, area particolarmente vocata alla produzione di grani d’eccellenza privi di qualsiasi contaminante resa possibile grazie alle favorevoli condizioni climatiche.

Da tempo i movimenti agricoli hanno posto la problematica  all’ attenzione delle istituzioni, senza alcun riscontro utile teso a valorizzare le grano2qualità del grano prodotto nel Sud Italia, di cui la Sicilia è tra i principali produttori.

Due gli argomenti trattati in modo prevalente: le contaminazioni da micotossine e quelle da diserbanti.

In relazione alla micotossina DON (Deossinivalenolo), metabolita fungino dannoso per la salute, la mancanza di una regolamentazione armonica nazionale e comunitaria, tiene all’oscuro i consumatori dai pericoli derivanti dall’ assunzione di alimenti contaminati anche a dosi basse.
grano3I limiti attuali sono però riferiti alla dieta di un cittadino europeo medio che consuma 5-6 chili di pasta all’anno, a differenza dei 27 chili di pasta pro capite consumati in Italia. Il consumatore italiano risulta pertanto più esposto al rischio di intossicazione alimentare in quanto assume una dose giornaliera di ben cinque volte superiore ai limiti europei. Occorrerebbe quindi abbassare i predetti limiti ad un quinto rispetto a quelli previsti dall’attuale normativa europea.

In attesa di queste modifiche ,  il Governo italiano dovrebbe applicare il principio di salvaguardia di protezione della salute dei consumatori italiani  e ispezionare le navi in ingresso nel nostro Paese.

Anche sul diserbante glifosate, di cui è scientificamente provata la correlazione con la celiachia,  dopo il recepimento del regolamento europeo  e del decreto ministeriale che ne vieta l’uso in prossimità della raccolta, occorrerebbe far rispettare, a tutela della salute, i divieti imposti dalla recente normativa europea e nazionale alle navi in arrivo dall’ estero, in particolare dai paesi che ne fanno largo uso, Canada in primis.

La nascente associazione avrà cura di informare i consumatori, attraverso le analisi che saranno pubblicate su un portale, circa l’assenza grano4di ogni residuo nella pasta, nel pane e in tutti gli altri derivati dei cereali.

Durante l’incontro sono state anche illustrate le finalità e le strategie che la nuova associazione intende portare avanti in Italia per aumentare il grado di trasparenza nei meccanismi di formazione del prezzo all’origine e redistribuire equamente il reddito lungo la filiera, tutelando, attraverso la Commissione unica nazionale prezzi (CUN), la salute dei consumatori e il reddito dei produttori”.

Sono intervenuti Saverio De Bonis, coordinatore Fima (Federazione italiana Movimenti Agricoli); Roberto Carchia, Dirigente Fima Puglia; Mario Dilena, comitato cerealicolo Sicilia; Cosimo Gioia, comitato cerealicolo Sicilia; Giuseppe Li Rosi, Associazione Simenza; Giuseppe Catania, sindaco di Mussomeli. Ha moderato l’incontro Graziella Dilena.

1.232 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Diventa virale il video di Joe Ricotta che racconta la Sicilia in 3 minuti. Oltre 3 mln di visualizzazioni

Diventa virale il video di Joe Ricotta che racconta la Sicilia in 3 minuti. Oltre 3 mln di visualizzazioni

js

joe ricotta e salvatore rizzo

MUSSOMELI – Si chiama ” Sicily”, il video commissionato da Joe Ricotta businessman di Acquaviva Platani,   proprietario a Londra del Nonna’s Kitchen, ristorante dove vanno a trovarlo John Travolta, Sylvester Stallone e il meglio del jet set internazionale,  ha totalilizzato in pochi giorni milioni di visualizzazioni. Marius Mele, regista   del videoclip, durante i 3 mesi in cui  ha realizzato le riprese, ha girato la Sicilia in lungo e in largo, percorrendo oltre 15 mila chilometri per scovare i luoghi che avessero la più alta capacità descrittiva per sintetizzare le innumerevoli bellezze della Sicilia. Dopo 5 mesi dedicati al montaggio il video, inserito su http://www.sicily.co.uk, il portale della società di Joe Ricotta, ottiene subito il consenso degli internauti con centinaia di migliaia di visualizzazioni. Ma è nell’ultimo mese che il filmato ha avuto un’impennata di click, complice l’eurodeputato grillino Ignazio Corrao che il 3 agosto condivide il video su Facebook. In tre giorni “Sicily “viene visualizzato da oltre 1,2 milioni di utenti e condiviso da 45mila account. Ci dice Salvatore Rizzo, architetto mussomelese e stretto collaboratore di Joe ricotta, : “L’idea di Joe Ricotta è vendere turismo 365 giorni all’anno. Ci sarebbero tanti percorsi da creare, quello greco, quello normanno, quello arabo, quello barocco, quello romano. Il portale sta promovendo la Sicilia nel mondo, divulgando le bellezze storico, naturalistiche ed architettonico della nostra isola. Gli steop successivi sarnno quelli di sviluppare l’offerta turistica e i prodotti siciliani.”.

IL VIDEO

 

 

10.880 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Al via il quarto memorial Daniele Camerota, iscrizione a favore delle popolazioni colpite dal sisma

Al via il quarto memorial Daniele Camerota, iscrizione a favore delle popolazioni colpite dal sisma

donboscodanielecamerotaMUSSOMELI – L ‘Asd Don Bosco Mussomeli, con il patrocinio del Comune e la collaborazione della Pro Loco), per il quarto anno consecutivo organizza il  torneo memorial Daniele Camerota  e invita tutti i propri tesserati( sempre  piu’ numerosi) e tutti coloro che vogliono partecipare a iscriversi gratuitamente solo con l’impegno. ove  possibile, di donare tramite un sms o chiamata da rete fissa al 455  € 2 per le popolazioni colpite dal terremoto.
il torneo si svolgera’ presso il campetto del parco urbano”S.Genco” dal 29 agosto al 6 settembre e vi prenderanno parte ragazzini degli anni 2010-2009-2008-2007-2006   esordienti 2005-04 giovanissimi 2003-02  oltre la gradita presenza della squadra giovanile femminile.

1.040 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Domani il Leonardo’s party

Domani il Leonardo’s party

lpMussomeli -La festa scuola quartiere si svolgerà mercoledì sera 31 agosto.

L’ evento che doveva tenersi il 23 agosto  scorso, ma rinviata per il tragico decesso del suocero di Eros Alessi, signor Filippo Maiorana,  è stata voluta anche dai cittadini del quartiere in cui è ubicata la scuola secondaria e la presidenza, ed è anche l’occasione per concludere il progetto scolastico “Adottiamo un quartiere” con il quale oltre a completare l’illuminazione esterna di tutta la scuola si è provveduto tra l’altro alla manutenzione dei muri esterni, in particolare quello che che dà su Via Concetto Marchesi. Nel corso della serata verranno proiettate alcune simpatiche attività scolastiche (TG satirici, diario di bordo, attività di inglese, ecc.) che i genitori degli alunni non hanno potuto visionare.

“La serata – spiega il dirigente scolastico, professore Salvatore vaccaro – sarà allietata, grazie alle attrezzature di Eros Alessi e compagni ed al contributo organizzativo del sig. Giovanni Del Moro e figlio Salvatore, anche da due bravissime ragazze, una delle quali, Melinda Quaranta di Favara, ha vinto il  primo premio in un prestigioso festival della canzone del sud. Un sentito grazie anche all’ing. TerenzioAlio dirigente dell’Energy Europe per il completamento dell’illuminazione esterna dell’edificio di Via C.Marchesi, al sig. Mario Caltagirone, titolare dell’omonima impresa edile, per l’installazione dell’insegna sulla parete della scuola e per altri lavori gratuiti, ed un grazie aicittadini del quartiere ed ai genitori degli alunni che hanno collaborato all’organizzazione della festa.

Alla fine della manifestazione il DS avrà il piacere di donare ai presenti 100 libri e centinaia di stampe antiche
su Mussomeli.

1.006 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Interruzione erogazione idrica a Marianopoli

Interruzione erogazione idrica a Marianopoli

acquarubinetto-240x240VILLALBA- L’azienda idrica che si occupa della distribuzione dell’acqua nella provincia di Caltanissetta informa che a causa di un intervento urgente di manutenzione nelle condutture dell’acquedotto delle Madonie Est, martedì 30 agosto 2016 sarà sospesa l’erogazione idrica nei comuni di Resuttano, Marianopoli e Santa Caterina. L’intervento dovrebbe concludersi entro le 24 ore al fine di poter garantire il ripristino immediato del servizio idrico.

716 Letture

 

 

Scritto in SocietàComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com