predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Omicidio di Aldo Naro, “superperiti” al lavoro

PALERMO – In estate approderanno in aule le risultanze di una “superperizia” che dovrebbe fare luce sulla morte di un giovane medico di San Cataldo rimasto ucciso durante una lite in discoteca a Palermo.

Rimase vittima il medico venticinquenne di San Cataldo, Aldo Naro (nella foto), mentre i suoi i familiari  – assistiti dall’avvocato Antonio Impellizzeri  – sono parte civile in questo procedimento che si sta celebrando con rito abbreviato a carico di nove imputati.

Sono i nisseni Giuliano Bonura e Carlo Salvatore Lachina  – difesi  dagli avvocati Daniele Osnato e davide Schillaci –  accusati di  di rissa insieme con Mariano Russo, , Giovanni Colombo,  Giuseppe Micalizzi, Daniele Cusimano, Pietro Covello e Natale Valentino, mentre Francesco Meschisi  è stato tirato in ballo per favoreggiamento personale. 

Sono i nove, tra i coinvolti in questa inchiesta, che hanno scelto di esser processati con il rito abbreviato. Procedimento legato alla tragedia che la sera di San Valentino di due anni fa  s’è consumata all’interno della discoteca «Goa» di Palermo.

Quando il giovane medico sancataldese è rimasto ucciso da un calcio ala testa sferratogli da un buttafuori minorenne – già condannato – mentre in discoteca festeggiava il carnevale con gli amici .

 

di

- che ha scritto 1350 articoli su Castello Incantato.


276 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com