predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Tentò di uccidere la moglie, esce dal carcere e viene espulso

CALTANISSETTA – Lui, ritenuto socialmente pericoloso e già condannato per il tentato omicidio della moglie, è stato rimpatriato. È il cinquantottenne tunisino Jaouoadi Nourredine Ben Abdel Aziz che i poliziotti dell’ufficio immigrazione della questura di Caltanissetta hanno accompagnandolo all’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo dove è stato imbarcato su un volo diretto a Tunisi.

Il tentato omicidio, per il quale adesso ha finito di scontare la condanna a 7 anni e 4 mesi, risale al 7 marzo del 2011. Quando ha colpito la moglie, la trentanovenne Bent Habib Joussera, con 23 coltellate. E lei,  per quell’aggressione selvaggia, ha rischiato di morire.

Colpita alla cieca dalla furia dell’uomo è stata  poi affidata alle cure di rianimazione del ”Sant’Elia” dove per diverso tempo è rimasta ricoverata in prognosi riservata, con un quadro clinico altissimamente critico.

Un astio probabilmente acceso dalla decisione della donna di volere rompere quel matrimonio. Già l’anno prima aveva avviato le pratiche per la separazione e lui non lo aveva per nulla accettato.

La donna è rimasta per giorni sospesa tra le vita e la morte, ma anche il marito, quella mattina, durante la fuga è stato bloccato e malmenato da alcuni abitanti della zona.

Ora con provvedimento del prefetto maria teresa Cucinotta e del questore Giovanni Signer, il tunisino è stato espulso nel paese di origine.

 

di

- che ha scritto 1344 articoli su Castello Incantato.


880 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com