VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«Rapita e stuprata per giorni», ragazza ripercorre la sua odissea

San Cataldo – Il suo racconto, i suoi ricordi, sono a tratti drammatici. Perché è tornata ancora a ripercorrere quei giorni in cui sarebbe rimasta prigioniera di un gruppo di stranieri che per cinque giorni, in casa loro, l’avrebbero drogata, violentata  fatta prostituire.

La giovane studentessa sancataldese, deponendo a porte chiuse, è tornata in aula, per  ricostruire quanto è accaduto in quei cinque giorni. Sottoponendosi al tiro incrociato di domande che proseguirà ancora.

 Lei  la studentessa universitaria ed i suoi genitori – assistiti dagli avvocati Salvatore e Antonio e Falzone – sono nella veste di  parte civile.

Ruolo che rivestono nei confronti dei cinque imputati, il ventiquattrenne Lucky Okosodo,   il quarantenne Lawrence Ko Oboh, del il ventottenne Amaize Twhoi Ojeomkhhi, il trentaduenne Majesty Wibo e il trentacinquenne Cross Agbai  – difesi dagli avvocati Giovanni Bellino, Michele Caruso e Mauro Lombardo – accusati, a vario titolo, di concorso in riduzione in schiavitù, sequestro di persona, violenza sessuale, sfruttamento della prostituzione e detenzione e spaccio di droga.

La ragazza, che depone a porte chiuse, già per la secondo udienza s’è soffermata sui quei cinque giorni da incubo che avrebbe vissuto a fine  novembre di due anni fa, quando dopo una festa in campagna, con un vuoto nei suoi ricordi di parecchie ore, si sarebbe ritrovata in quella casa in balia del gruppetto di nigeriani. Quando poi è riuscita a fuggire, con i suoi genitori s’è presentata alla caserma dei carabinieri.

 

di

- che ha scritto 1201 articoli su Castello Incantato.


Non Ti PiaceTi Piace (No Ratings Yet)
Loading...
2.909 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro