VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Sono beni di mafia, scatta confisca da mezzo milione di euro

CALTANISSETTA – Beni in odor di mafia sono stati confiscati dai poliziotti della divisione anticrimine della questura di Caltanissetta.

Il decreto, emesso dalla sezione misura di prevenzione del Tribunale, ha interessato gli averi del cinquantunenne gelese Rosario Consiglio, ritenuto uomo di Cosa nostra in seno al gruppo Alferi.

Sono stati confiscati, globalmente, 13 beni. In particolare 7 immobili – tra fabbricati e terreni – e 6 rapporti finanziari tra conti correnti, depositi a risparmio e buoni fruttiferi postali. Il tutto per un valore di mezzo milione di euro.

Beni che erano stati intestati anche a familiari dello stesso Consiglio nel tentativo – secondo la tesi investigativa – di sottrarre i possedimenti ad una eventuale misura patrimoniale. Ma il presunto stratagemma non avrebbe funzionato.

Il pronunciamento emesso nei giorni scorsi affonda le radici nel sequestro che lo stesso tribunale ha disposto il 15 luglio di due anni fa, su proposta del questore.

Ora passando al vaglio dell’istruttoria dibattimentale, lo stesso tribunale ha ritenuto che il patrimonio sia di provenienza illecita, così da disporne la confisca.

Quattro anni addietro Consiglio è stato arrestato dalla squadra Mobile nissena perché coinvolto nel blitz antimafia ribattezzato “Inferis”. É stata proprio l’inchiesta che lo ha etichettato come uomo del clan Alfieri.

 

di

- che ha scritto 1081 articoli su Castello Incantato.


Non Ti PiaceTi Piace (No Ratings Yet)
Loading...
1.248 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro