predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Via D’Amelio, annullate dopo 25 anni condanne per strage

CATANIA – Annullate dopo 25 anni le condanne per strage. Quelle che erano state inflitte sulla base delle false verità di Vincenzo Scarantino. La corte d’Appello di Catania, come chiesto dalla stessa procura generale etnea, ha cancellato undici condanne in totale, di cui nove ergastoli per la strage di via d’Amelio costata le vite del magistrato Paolo Borsellino e dei suoi cinque agenti della  scorta, Eddie Cosina, Emanuela Loi, Claudio Traina, Agostino Catalano e Vincenzo Li Muli.    

Colpo di spugna alle condanne di Gaetano Murana,  Giuseppe Orofino, Cosimo Vernengo, Natale Gambino, Salvatore Profeta, Giuseppe La Mattina, Gaetano Scotto, Vincenzo Scarantino e Salvatore Candura, difesi dagli avvocati Giuseppe Dacquì, Giuseppe  Scozzola, Vania Giamporcaro, Rosalba Di Gregorio  e Rosa Mangiapane. Di loro, Profeta e Orofino rispondevano di appropriazione indebita.

Ma se sono cadute le imputazioni di strage, hanno retto le accuse di mafia. Quelle non sono state cancellate. È stata disposta la trasmissione degli atti alla corte d’Appello di Caltanissetta perché ricalcoli le condanne.

Per gli imputati si aprono adesso le porte di possibili risarcimenti dei danni, perché molti sono rimasti in carcere per tantissimi anni prima di ottenere la revisione del processo, che nel 2011 è stata chiesta dalla stessa procura generale nissena dopo le nuove dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza.

 

di

- che ha scritto 1344 articoli su Castello Incantato.


882 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com