predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Palermo – Agrigento: spuntano altri 2 autovelox, monta la protesta degli automobilisti

una fase dell’installazione dell’autovelox

San Giovanni Gemini – Se completassero  i lavori con la stessa velocità con la quale proliferano semafori e autovelox la Palermo Agrigento sarebbe ultimata da anni. Invece questa arteria, trasformata in un mausoleo della lentezza e del disagio e  dove la riduzione degli operai lascia presagire una conclusione dei lavori alle calende greche, sembra  essere la via prediletta per balzelli comunali. Gli ultimi in ordine  di tempo e al centro di un infiammato dibattito tra i tanti automobilisti costretti a percorrere la SS 189, sono stati installati  nel tratto  compresto tra il km 23+300 e  il km 23+700, all’altezza del bivio Tumarrano. Rilevatori di velocità fissi la cui gestione, per i prossimi tre anni,  sarà cura della Professional Consulting SRL. Vessazione o sicurezza? Lo scontro di opinioni è  accesissimo tra chi li ha voluti,  il Comune di San Giovanni Gemini, e i cittadini che temono di  cadere nelle grinfie del temibile  marchingegno.  “Sono due – ha già spiegato, al Giornale di Sicilia, l’amministrazione comunale tramite l’assessore ai Lavori Pubblici Gero Barbasso – gli strumenti di rilevazione noleggiati al Comune di San Giovanni Gemini con modalità istantanea. Oltre che dall’Anas, l’installazione dei due autovelox è stata autorizzata dalla Prefettura di Agrigento”. Indignati gli automobilisti che in questi giorni attraverso social e programmi di messaggistica istantanea  condividono sdegno e immagini dei rilevatori, stigmatizzando la decisione del comune agrigentino. Tra gli attivisti del fronte dei contrari l’avvocato Amedeo Cumella, spesso in transito lungo la Palermo-Agrigento, che stizzito osserva: “Per l’incolumità degli automobilisti in quel tratto sarebbe stato opportuno pensare alla rotatoria e ad illuminare l’incrocio! E’ inutile non dire le cose come stanno. La sicurezza è passata in secondo piano. I rilevatori servono più  a fare cassa a tutti i costi.  La misura è colma, non si può più abusare della pazienza degli automobilisti”.  Intanto qualcuno con amara ironia ha ribattezzato la strada “SS dei 189 semafori e autovelox”, facendo riferimento  ai  tanti i dispositivi elettronici che rallentano, sovente a passo d’uomo, gli sventurati automobilisti costretti a percorrere la Palermo Agrigento.

 

 

di

- che ha scritto 475 articoli su Castello Incantato.


2.872 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com