predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«Quel quadro era un ricordo», ladro si commuove e lo fa ritrovare

Si commuove, perché viene poi a sapere che la refurtiva era il ricordo di una persona scomparsa, e la fa ritrovare alla polizia.

Quanto a singolarità la vicenda non pecca di certo. Ed ha avuto come protagonista un disoccupato nisseno già al centro di tante altre parentesi giudiziarie per furto, Come in questo caso e, per di più, pure aggravato.

Alla fine Armando Dall’Asta ne è uscito con la condanna a un mese, mentre il presunto ricettatore, Giuseppe Cavallaro, è stato assolto.

È stata la polizia a smascherare Dall’Asta per il furto di un dipinto in un ristorante del centro storico. Dalle immagini delle telecamere di sorveglianza i poliziotti sono risaliti a lui.

Nel momento in cui gli agenti gli hanno riferito che ciò che aveva preso dal locale era un ricordo del padre del titolare, nel frattempo scomparso, lui, il ladro si è impegnato per fare ritrovare quel quadro.

Così da indicare ai poliziotti c a chi lo aveva ceduto. Ed è lo stesso coimputato che, all’oscuro di tutto, lo ha immediatamente restituito.

A lui, Dall’Asta lo aveva proposto asserendo, a sua volta, che era un ricordo della madre ma avrebbe avuto urgente bisogno di soldi.

 

di

- che ha scritto 1347 articoli su Castello Incantato.


349 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com