predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Fece uccidere il fratello, scatta l’arresto

Caltanissetta-Dopo la condanna arriva l’arresto. Scattato per un imprenditore accusato di avere fatto uccidere il fratello per motivi d’interessi economici.
È il settantenne riesino Carmelo Maurici che nei giorni scorsi la corte di Cassazione ha condannato in via definitiva a 21 anni di carcere perché ritenuto il mandante dell’uccisione del fratello.
La vittima è il possidente Francesco Maurici strozzato nel suo frutteto nell’estate di dodici anni, ma il suo corpo è stato ritrovato soltanto nel febbraio di tre anni dopo grazie alle rivelazioni di un pentito.
L’imprenditore adesso arrestato, nel primo processo subito era stato assolto. Poi in appello è arrivata la condanna a ventuno anni di carcere. Successivamente la Cassazione ha annullato il verdetto rimandando gli atti all’Assise d’Appello di Catania per un nuovo processo. Ma anche in questo quarto procedimento, tanto lui quanto gli altri due coimputati che sarebbero stati presenti al momento dell’uccisione, sono stati giudicati di nuovo colpevoli.
Lui, Maurici, sempre a ventuno anni, gli altri due all’ergastolo. Nei giorni scorsi la Cassazione ha rigettato i loro ricorsi rendendo definitive le condanna.
Da qui l’arresto dell’imprenditore che dovrà scontare la lunga condanna. Ora è rinchiuso al carcere Malaspina di Caltanissetta.

 

di

- che ha scritto 1347 articoli su Castello Incantato.


144 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com