predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

U.I.A. di Mussomeli, attivazione del fondo di solidarietà nazionale per le imprese agricole per le gelate dal 5 al 20 gennaio 2017

MUSSOMELI – Il Dott. Agr. Giuseppe Calafiore, Dirigente dell’UIA di Mussomeli sede periferica del Dipartimento Regionale dell’Agricoltura dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, attraverso un comunicato rende noto agli agricoltori e imprenditori agricoli del comprensorio (le cui aziende ricadono nei territori dei comuni di Campofranco, San Cataldo, Serradifalco, Vallelunga Pratameno e Villalba) che nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana N° 263 del 10/11/2017 è stata pubblicata dal Ministero delle Politiche Agricole la declaratoria del carattere di eccezionalità delle gelate verificatesi nel periodo dal 5 al 25 gennaio 2017.

Il Dirigente dell’UIA, al fine di venire incontro alle imprese agricole del comprensorio di competenza, a seguito delle segnalazioni pervenute, ha dato incarico al personale dell’UIA ed in particolare al Funzionario Direttivo Pasquale Morreale ed al Dott. Agr. Sebastiano Sorce, di effettuare i relativi sopralluoghi di rito.

Al termine degli accertamenti – dice il Dott. Calafiore – è stato proposto di procedere alla declaratoria sull’eccezionalità dell’evento atmosferico, infatti, nella relazione si è riportato:

<< Dall’esame delle segnalazioni arrivate in ufficio, si evince che, i danni denunciati dalle ditte sono imputabili all’eccesso di neve, gelate, piogge alluvionali e torrenziali verificatesi nei mesi di dicembre 2016 e gennaio 2017. Eventi meteorologici, tra l’altro, confermati dall’esame dei dati registrati nella rete del SIAS nella prima e seconda decade del mese di gennaio e comunicati con nota n 30 del 23 gennaio 2017 al Servizio 7 Unita Operativa 7.06 dell’Ispettorato Agricoltura di Caltanissetta>>”.

Il decreto legislativo  n° 102 del 29 marzo 204  modificato dal decreto legislativo del 18/04/2008 n° 82 prevede all’art. 5 interventi compensativi per favorire la ripresa dell’attività produttiva, e che possono beneficiarne, le imprese agricole di cui all’articolo 2135 del codice civile, ivi comprese, le cooperative che svolgono attività di produzione agricola, iscritte nel registro delle imprese o nell’anagrafe delle imprese agricole,  ricadenti nelle zone delimitate, che abbiano subito danni superiori al 30 % della produzione lorda vendibile. Nel caso di danni alle produzioni vegetali, sono escluse dal calcolo dell’incidenza di danno sulla produzione lorda vendibile, le produzioni zootecniche.

Continua il Dott. Calafiore: “In dettaglio vengono elencati i territori (individuati tramite i fogli mappali e le particelle) che hanno subito danni alle produzioni ed alle strutture:

Delimitazione dei territori che hanno riportato danni alle produzioni:

  • Comune di Campofranco, Foglio 16
  • Comune di Villalba, Foglio 27

Delimitazione dei territori che hanno riportato danni alle strutture:

  • Comune di Caltanissetta, Foglio 144 Particelle 19 – 487
  • Comune di Caltanissetta, Foglio 211 Particelle 109
  • Comune di Caltanissetta, Foglio 239 Particelle 491
  • Comune di Caltanissetta, Foglio 264 Particelle 180
  • Comune di Campofranco, Foglio 16 Particelle 8-13-20- 22
  • Comune di San Cataldo, Foglio 1 Particelle 135 – 139
  • Comune di San Cataldo, Foglio 38 Particelle 442
  • Comune di Serradifalco, Foglio 16 Particelle 95 -517
  • Comune di Vallelunga Pratameno, Foglio 3 Particelle 120
  • Comune di Vallelunga Pratameno, Foglio 22 Particelle 19-260-400-402
  • Comune di Villalba, Foglio 27 Particelle 146-148-238-348
  • Comune di Mussomeli, Foglio 38 Particelle 309

 

Di seguito i chiarimenti del Dott. Calafiore sugli articoli del decreto:

“Al fine di favorire la ripresa economica e produttiva delle imprese agricole nei limiti dell’entità del danno, secondo la declaratoria del Ministero delle Politiche Agricole possono essere concessi i seguenti aiuti:

  • Comma 2 (per i comuni di Campofranco e Villalba):
  1. a) contributi in conto capitale fino all’80 per cento del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile media ordinaria. Nelle zone svantaggiate di cui all’articolo 17 del regolamento (CE) n. 1257/ 1999 del Consiglio, del 17 maggio 1999, il contributo può essere elevato fino al 90 per cento;
  2. b) prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell’anno in cui si è verificato l’evento dannoso e per l’anno successivo, da erogare al seguente tasso agevolato:

1) 20 % del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i 18 mesi per le      aziende ricadenti nelle zone svantaggiate di cui all’articolo 17 del regolamento (CE) n.      1257/ 1999 del Consiglio, del 17 maggio 1999;

2) 35 % del tasso di riferimento per le operazioni di credito agrario oltre i          18 mesi                      per le aziende ricadenti in altre zone; nell’ammontare del prestito sono comprese le rate      delle operazioni di credito in scadenza nei 12 mesi successivi all’evento inerenti      all’impresa agricola;

  1. c) proroga delle operazioni di credito agrario, di cui all’articolo 7;
  2. d) agevolazioni previdenziali, di cui all’articolo 8.
  • Comma 3 (per i comuni di: Mussomeli, Campofranco, San Cataldo, Serradifalco, Vallelunga Pratameno e Villalba):

In caso di danni causati alle strutture aziendali ed alle scorte, possono essere concessi a titolo di indennizzo contributi in conto capitale fino all’80 per cento dei costi effettivi elevabili al 90 per cento nelle zone svantaggiate di cui all’articolo 17 del regolamento (CE) n. 1257/ 1999 del Consiglio, del 17 maggio 1999;

Le domande di intervento, debbono essere presentate all’Ispettorato dell’Agricoltura di Caltanissetta sito in Viale della Regione, 72 Caltanissetta (93100), o anche tramite l’UIA di Mussomeli entro e non oltre il 27/12/2017. Il relativo modello potrà essere ritirato presso gli uffici di via Luigi Russo 1 o richieste tramite email a uiamussomeli@regione.sicilia.it”

 

di

- che ha scritto 6220 articoli su Castello Incantato.


647 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com