predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Eventi

leggi tutto DXsorgepalace

 

“La festa dell’albero” al primo Istituto Comprensivo “L. Da Vinci” di Mussomeli

MUSSOMELI – La “Festa dell’ albero” è una storica cerimonie nata in ambito forestale e rappresenta la celebrazione che meglio dimostra come il culto ed il rispetto dell’albero affermino il progresso civile, sociale, ecologico ed economico di una comunità. 

Anche il 1° Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Mussomeli, come già promosso gli anni precedenti, ha riproposto quest’evento all’insegna del rispetto della natura.

“Quest’anno abbiamo voluto riproporre la festa dell’albero – dice la prof.ssa Rina Sorcecon l’obiettivo di promuovere l’importanza, del verde nelle nostre comunità’, per contrastare l’inquinamento, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita della biodiversità. Facendo nostro il motto della lega ambiente “Il futuro non si brucia”, abbiamo posto l’attenzione su un altro tema strettamente legato all’importanza della tutela degli alberi, ovvero il contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che purtroppo ogni estate si ripresenta, portando alla perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste. La modesta erba di un prato, le infinite varietà di fiori, i maestosi alberi che ci circondano, sono tutte piante caratterizzate dall’essere organismi autotrofi. La loro vita, quindi, non dipende da altri esseri viventi, ma quella di tutti gli altri esseri viventi, uomo compreso, dipende da esse. Allora è importante interiorizzare che amare e rispettare gli alberi, significa fondamentalmente amare e rispettare se stessi. Questi i temi che gli alunni hanno affrontato in classe e che ieri mattina hanno condiviso con una significativa manifestazione, nel corso della quale hanno cantato, letto poesie, esposto cartelloni tematici e, dopo aver analizzato il terreno con la cartina al tornasole, hanno messo a dimora cinque alberelli donati dal Vivaio Forestale di Cammarata.”

La cerimonia si è conclusa nel cortile Nord, di fronte al grande albero in ceramica rappresentante la legalità: qui i ragazzi hanno attaccato le loro riflessioni, scritte anche in inglese e in francese, non solo sulla salvaguardia dell’ambiente ma anche sui diritti del fanciullo e delle donne.

Continua la docente: “E’ stata veramente una splendida giornata, poiché abbiamo affrontato e condiviso temi importanti in modo sereno e gioioso.”

Gli scatti sono stati realizzati dagli alunni della I A della S.S. di I grado: Andrea Di Maria, Francesco Mantio, Davide Piazza.

 

di

- che ha scritto 6268 articoli su Castello Incantato.


288 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com