VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Serre professionali di droga in casa, così scattò l’indagine

Quelle luci erano talmente potenti da essere visibili già dalla strada. E in più quell’insopportabile rumore di ventole ad ogni ora del giorno e della notte. A questo è andato ad aggiungersi un consumo di energia elettrica 15 volte superiore all’uso normale domestico.

Da qui è partita l’indagine che poi ha consentiti agli agenti della sezione narcotici di scovare tre serre professionali di droga. Formate da 34 piante di marijuana.

Questo e altro, nell’estate del 2016, hanno fatto scattare l’arresto di un giovane, il ventunenne nisseno Andrea Librizzi con l’accusa di coltivazione, produzione e detenzione di marijuana ai fini dello spaccio.

Ora è stato chiamato in aula per rispendere, in tribunale delle contestazioni mosse a suo carico dalla procura. E gli stessi investigatori hanno spiegato che questi sono stati gli elementi – lampade alogene visibili dalla strada, rumore dell’impianto di ventilazione e consumo esorbitante di energia elettrica – che hanno dato vita all’indagine poi culminata nella scoperta delle tre serre.

In più, in quella stesa operazione, i poliziotti hanno pure sequestrato un’altra novantina di grammi di marijuana già essiccata oltre ad altra attrezzatura utilizzata, secondo l’accusa, per tagliare in dosi e bilancini di precisione.

 

di

- che ha scritto 1574 articoli su Castello Incantato.


520 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com