VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Militari aggrediti, Di Francesco dell’antiracket: siano allontanati gli stranieri violenti

CALTANISSETTA – Dura presa di posizione di Eugenio Di Francesco, componente dell’associazione antiracket «Giordano» sull’onda dell’aggresione ai carabinieri scattata nello scorso fine settimana. Quando un romeno ormai stabilitosi in paese da diversi anni, Florin Guriuc, ha aggredito due carabinieri che lo avevano fermato con l’auto non assicurata.

E il giovane, perdendo la testa anche perché avevwea bevuto troppo, è stato poi arrestato per resistenza, violenza, minaccia, lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento seguito da incendio e porto abusivo di arma. Perché ha pure bruciato al sua auto prima di minacciare i militari con un coltello da cucina.

Ancora una volta Di Francesco ha puntato l’indice contro l’indifferenza generale e il silenzio che ha accompagnato l’accaduto.

««Un silenzio – ha sostenuto Di Francesco – che contribuisce a legittimare atti che feriscono la nostra immagine. Cittadini onesti e realtà sane del territorio ancora una volta preferiscono stare a guardare chi con atti di violenza continua a denigrare l’immagine di una Riesi che ha voglia di riscatto e di scrollarsi il marchio di paese a rischio. Occorre non tacere. Serve un atto di condanna unanime che coinvolga tutti. Chi usa questo tipo di violenza deve essere espulso dalla città, senza mezzi termini».

E nell’esortare l’amministrazione comunale a convocare con urgenza il comitato per l’ordine e la sicurezza, ha premesso che «va chiesto un decreto di allontanamento da questa città e se sono elementi provenienti da altre nazioni che ritornino ai loro paesi di origine».

 

di

- che ha scritto 2089 articoli su Castello Incantato.


496 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com