VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

“Al cimitero situazione fuori controllo, i randagi stazionano e si riproducono”.

calogerò cala

MUSSOMELI – “La situazione è ormai fuori controllo, non solo al cimitero si aggirano indisturbati ma i cani randagi hanno scelto questo luogo per rirpodursi e far crescere le proprie cucciolate”.

A denunciare la situazione è Calogerò Calà, pensionato di 63 anni. che racconta: “Venerdì scorso un esemplare di taglia medio grande teneva in bocca il proprio cucciolo, vicino la tomba monumentale dell’Arciconfraternità della Madrice. Altre cucciolate sono sparse in diversi punti, sopratutto nella zona nuova del camposanto”.

 

“In questi giorni un mio amico  – aggiunge – ha accompagnato una signora che era timorosa ad avvicinarsi alla tomba del figlio perchè  si aggiravano dei cani randagi che ringhiavano e abbaiavano minacciosamente. E’ chiaro ed è naturale  che

un branco di cani randagi si aggira per il cimitero

l’istinto materno e di protezione delle madri le porti ad essere aggressive  ogni qual volta avvertono la presenza umana come minaccia per  i propri cuccioli.

Nessuno colpevolizza gli animali ma il cimitero non è il luogo deputato ad ospitarli. Le persone, penso in particolare  alle categorie più indifese come donne e  anziani,  devono essere libere di visitare i defunti senza  la paura di essere aggrediti. Inoltre non dimentichiamoci che questa situazione non si adatta al decoro di un luogo sacro come il cimitero. Mi auguro che chi di dovere  provveda al più presto. Così è una situazione insostenibile”.

 

di

- che ha scritto 6533 articoli su Castello Incantato.


74 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com