VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | aprile, 2018

 

Interviste a De Miere (Kamarat) e Lentini (Asd Mussomeli)

Interviste a De Miere (Kamarat) e Lentini (Asd Mussomeli)

MUSSOMELI – Maglie diverse, stati d’animo differnti ma identiche prestazioni superlative durante il derby  sicano. Il portiere del Kamarat Mirko de Miere si è reso protagonista di interventi miracolosi, mentre Antonio Lentini ha siglato la rete che ha messo in cassaforte la salvezza del Mussomeli. Entrambi gli avversari, in ruoli diversi e speculari, hanno onorato al meglio e fino alla fine i rispettivi club con oi quali sono tessearti

La video intervista di Gandolfo Maria Pepe

2.453 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Mussomeli, Comune chiuso per disinfestazione. Oggi non operativi gli sportelli di Caltaqua

Mussomeli, Comune chiuso per disinfestazione. Oggi non operativi gli sportelli di Caltaqua

Mussomeli-Oggi saracinesche  abbassate nella sede di Mussomeli di  Caltaqua, Nel paese manfredonico, infatti, i locali del Comune saranno interessati da un intervento di disinfestazione. “Per tale motivo – spiega l’azienda – gli sportelli rimarranno chiusi al pubblico”.  Per chi avesse necessità di mettersi in contatto con Caltaqua, gli sportelli di Caltanissetta e Gela sono operativi, così come il call center (0934/23478 da rete fissa e mobile – 800 180 204 da rete fissa).

1.046 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Mussomeli,  il ”G. B. Hodierna” ha aderito il progetto “Strade Future 4.0”

Mussomeli, il ”G. B. Hodierna” ha aderito il progetto “Strade Future 4.0”

L’I.I.S. “G. B. Hodierna ha aderito all’iniziativa “Strade Future 4.0”,  un progetto didattico nazionale declinato a livello territoriale  promosso dal M.I.U.R. sui temi del Piano Nazionale per la scuola digitale con la collaborazione del Liceo Classico “Ruggero Settimo  di Caltanissetta.

Tre giornate di dibattiti, formazione, hackathon e spettacoli.

Dell’Istituto Hodierna hanno partecipato i ragazzi della 4 CAT e della 4B AFM: Buttaci Domenico,  Canalella Rita, Catania Rino, Frangiamore Calogero 15/10 e Frangiamore Calogero 25/11, Labbruzza Antonino, Alio Rossana, Di Maria Vincenzo, Lumia Giulia, Genuardi Manuela e Ricotta Chiara, accompagnati dal prof. Calogero Veneziano.

Gli organizzatori hanno formato 11 gruppi eterogenei, ragazzi di età compresa tra i 17 e 19 anni. Alcuni gruppi dovevano affrontare un progetto sulla viabilità a Caltanissetta e altri gruppi dovevano affrontare un progetto sulla valorizzazione turistica di Caltanissetta.

L’ ACKATHON ha avuto inizio il 26 aprile con la presentazione della manifestazione, è proseguita il 27 mattina per poi concludersi il 28 con la presentazione dei progetti elaborati dai diversi gruppi e la proclamazione del vincitore.

Sono stati selezionati cinque team semifinalisti, di cui in tre gruppi erano presenti i ragazzi dell’Hodierna. A conclusione della manifestazione la Giuria ha premiato il gruppo numero 1 di cui fa parte l’alunno Rino Catania della quarta A CAT dell’Istituto “G.B. Hodierna”.

Il progetto vincitore che è stato premiato per l’originalità e fattibilità, consiste in dei braccialetti realizzati in collaborazione con “HIP HOP” dotati di un chip con tecnologia NFC che permetta all’utilizzatore, attraverso una specifica app, di ottenere sconti per la visita di opere architettoniche a Caltanissetta o sul biglietto dell’autobus, inoltre permetta di accedere al mezzo pubblico senza avere un biglietto cartaceo.

I componenti del gruppo vincitore dovranno sfidarsi a Roma per un ulteriore progetto in cui saranno presenti tutti i vincitori dei diversi eventi hackathon svolti in Italia.

A conclusione i vincitori di Roma saranno invitati a Dubai per un altro evento Strade Future 4.0”.

685 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Mister Torquato in  lacrime di gioia confessa: “Questa è la mia impresa più grande”. IL VIDEO

Mister Torquato in lacrime di gioia confessa: “Questa è la mia impresa più grande”. IL VIDEO

MUSSOMELI – Non è riuscito a trattenere l’emorzione e le lacrime di felicità. Michele Toquato, tecnico mussomelese 403nn3, non sta sulla pelle e tra gioia e incredulità, a pochi minuti dalla conlcusione dei playout in cui ha portato i rossoblu alla vittoria, non ha ancora realizzato di essere entrato nella storia del calcio mussomelese e dilettantistico siciliano.

L’intervista di Gandolfo Maria Pepe

3.542 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Ct Maggio: “A Mussomeli la società merita l’Eccellenza ma il pubblico è da terza categoria”

Ct Maggio: “A Mussomeli la società merita l’Eccellenza ma il pubblico è da terza categoria”

MUSSOMELI – Ha riconosciuto che il Mussomeli  ha meritato la vittoria. Renato Maggio, icona del calcio dilettantistico siciliano, al termine dei Play Out con schiettezza e senza peli sulla lingua  ha analizzato la partita, parlando della suo rapporto sofferto con parte della tifoseria mussomelese e dei motivi che hanno determinato la sua espulsione nel primo tempo durante la sfida salvezza.

Il video

3.513 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

IL derby sicano sorride al Mussomeli che si impone per 3 a 1 sul Kamarat e resta Eccellenza

IL derby sicano sorride al Mussomeli che si impone per 3 a 1 sul Kamarat e resta Eccellenza

MUSSOMELI: Nello scontro salvezza, al “N. Caltagirone” il Mussomeli non sbaglia e supera meritatamente il Kamarat che retrocede in Promozione.

Le foto di  Tanino Romito

2.362 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Eccelllenza: derby sicano tra   Mussomeli e Kamarat per la salvezza. La diretta

Eccelllenza: derby sicano tra Mussomeli e Kamarat per la salvezza. La diretta

MUSSOMELI – Non c’è appello. Il verdetto di oggi al “N. Caltagirone”, dove oggi alle 16, 30 si sfideranno Mussomeli e Kamarata, condannerà una dei due club alla retrocessione. Il Mussomeli gioca in casa e per non retrocedere basta un pareggio al termine dei tempi supplementari. Ma è una finale dove nessuno può considerarsi favorita. Il Kamarat, infatti, proverà ad annullare il fattore campo, facendo accorrere tanti supporter dal vicino centro agrigentino. Inoltre la consapevolezza dei ragazzi di Mister Maggio di dover centrare la vittoria a tutti i costi, finirà, inevitabilmente, per influenzare l’approccio dei rossoblù, che proveranno ad agguantare i tre punti per non rischiare di essere beffatti da un gioco calcolato. Una partita che si preannuncia avvincente, dove le due squadre si affronteranno a viiso aaperto e che Castelloincantato trasmetterà  in diretta a partire dalle 16,30.

LA DIRETTA

3.485 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Domani messa in suffragio di Giulia e fiaccolata in sua memoria

Domani messa in suffragio di Giulia e fiaccolata in sua memoria

MUSSOMELI – A un mese dalla prematura scomparsa della piccola Giulia Scaccia, lunedì 30 aprile verrà celebrata alle ore 18:30 presso la chiesa San Francesco a Mussomeli, la messa del trigesimo. A fine rito religioso, i presenti si raduneranno in piazza Umberto per dare vita ad un corteo in fiaccola per le vie del paese.
Esso partirà appunto da piazza Umberto per poi proseguire verso via Scalea, via Caltanissetta, via Dalmazia, via Madonna di Fatima, via Palermo e finire nuovamente in piazza Umberto. Un breve corteo, dunque, che terminerà con una preghiera ai piedi del calvario.
La fiaccolata consiste nel ricordare Giulia e di dare un abbraccio da parte di tutta la comunità alla famiglia, ma sopratutto  intende dare un messaggio di speranza e di riflessione a tutta le generazioni, non solo ai giovani, e invitando tutti alla preghiera e al silenzio.

6.765 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Bompensiere, il legale del Comune sciolto per mafia: «Mai contatti tra questa amministrazione e la criminalità organizzata»

Bompensiere, il legale del Comune sciolto per mafia: «Mai contatti tra questa amministrazione e la criminalità organizzata»

Bompensiere – È il legale del Comune di Bompensiere, l’avvocato Antonio Campione, a rimarcarlo sull’onda del decreto emesso dal ministro Marco Minniti che su proposta del prefetto Maria Grazia Cucinotta ha dischiarato disciolto per presunte infiltrazioni mafiose il piccolo comune del Vallone.

«Nel deprecare illazioni e ipotesi che sono state diffuse da qualche organo di stampa a corredo della mera notizia dello scioglimento degli organi comunali i suddetti, sindaco di Bompensiere, Salvatore Gioacchino Losardo, con i propri assessori, il presidente del consiglio comunale ed i consiglieri di maggioranza, attendono di leggere il provvedimento, quando sarà stato notificato, e le motivazioni alla proposta e alla decisione in tal senso», è stato aggiunto.

Lo stesso legale ha aggiunto che «tale provvedimento conferma la tesi, ampiamente rappresentata nei modi e nelle sedi opportune, secondo la quale la Commissione è stata animata da un pregiudizio che non si è fermato neppure di fronte all’evidenza della mancanza di qualsivoglia infiltrazione di natura mafiosa o comunque illecita».

Nel chiarire «che il provvedimento sarà impugnato davanti al Tar», lo stesso avvocato Campione ha aggiunto che «le ragioni di tale pregiudizio sono già state esposte in una denuncia presentata alla Procura della Repubblica e una volta lette le motivazioni addotte dalla Commissione per chiedere lo scioglimento degli organi comunali, ne seguirà verosimilmente un’altra, per ragioni anch’esse non esternabili in quanto di competenza esclusiva della Procura: sul punto si può solo dire che saranno rappresentate circostanze, persone e connessioni ben determinate alle quali imputare l’erronea scelta della Commissione»

1.965 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Le guardie venatorie del nisseno lannciano un appello: “I depuntati nisseni all’Ars garantiscano il nostro diritto al lavoro”

Le guardie venatorie del nisseno lannciano un appello: “I depuntati nisseni all’Ars garantiscano il nostro diritto al lavoro”

CALTANISSETTA – Le guardie venatorie nissene lanciano un appello ai depunatai all’ars nisseni perchè  si facciano interpreti a sala d’Ercole  delle loro ragioni. “Siamo le 25 guardie – scrivono –  del Libero Consorzio  Comunale di Caltanissetta, già provincia regionale di Caltanissetta del servizio di vigilanza e di controllo venatorio, ittico e ambientale sul territorio provinciale, da vent’anni che operiamo nel nostro territorio, prima con le cooperative, poi con le partecipate,  per ultimo con esternazioni di servizio a privati, con conclusione del servizio nel 2014.

Chiediamo alla politica regionale che sta lavorando per terminare la finanziaria di attenzionare un emendamento già legge comma 15 n°1133 della finaziaria preparato a suo tempo dall’assessore Marco Falcone nel governo Crocetta al suo tempo depositato nel cassetto.

Chiediamo – proseguono – ai nostri quattro onorevoli che rappresentano la provincia di Caltanissetta, di far approvare il nostro emendamento per fare ripartire il servizio di vigilanza venatoria nisseno,  in quanto servizio pubblico.

Concludiamo dicendo che non ha senso che la regione siciliana approvi emendamenti riguardando la ripopolazione dei conigli senza un vero controllo da parte delle guardie venatorie.

Speriamo – scrivono ancora –  che il nostro appello non rimanga inutile alla politica, visto che per negligenza politica del territorio passata siamo rimasti senza lavoro, con 25 famiglie da sfamare e senza certezze per il futuro dei nostri figli.

413 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com