VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Coltellate e rissa, in sette sotto accusa

È di tentato omicidio che inizialmente sono stati accusati. Adesso la contestazione è stata riqualificata, in quella meno pesante di lesioni gravi. A questa, a vario titolo, vanno ad aggiungersi anche quelle di rissa e di porto di coltello da cui dovranno difendersi al cospetto del giudice.

Capi, con qualche distinguo, che sono contestati a sette imputati che sarebbero stati suddivisi in due fazioni. Una che avrebbe compreso Massimiliano Salvatore Lombardo di 43 anni, Francesco Alletto di 53 anni ed i suoi figli, Raimondo e Luca Valentino di 32 e 30 anni – difesi dall’avvocatessa Maria Francesca Assennato – e che dovranno risponder di tutte e i capi d’imputazione. E lor hanno chiesto di esser processati con il rito abbreviato.

L’altro schieramento avrebbe visto  Riccardo Alfieri di 32 anni, Alex Vitale di 21 e Antonino Cucuzza pure lui 21 anni (difesi dagli avvocati  Maria Francesca Assennato e Salvatore Falzone) che devono rispondere solo di rissa. Quest’ultimo è intervenuto in aiuto del padre , il quarantaduenne, Michele Cucuzza – assistito dall’avvocato Antonino Falzone – che era stato accoltellato alla schiena, genitore che è adesso parte civile nei confronti dei quatto a giudizio con il rito abbreviato. Mentre il figlio e gli altri due saranno processati in ordinario.

I fatti in questione risalgono all’estate del 2016 quando dentro un garage sarebbe scoppiata la rissa dopo una sortita ai danni dell’accoltellato.

In seguito a quell’episodi sono poi scattati tre arresti – a carico di Lombardo, Francesco e Raimondo Alletto –  mentre gli altri sono sempre rimasti indagati a piede libero.

 

di

- che ha scritto 1771 articoli su Castello Incantato.


459 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com