VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Rapina in casa e furti, tre condannati e un assolto

Tre condanne e un’assoluzione per una catena di rapine in casa, furti e un tentato furto. Questo è stato, per linee generali,  il verdetto del giudice nei confronti di quattro imputati.

Tira un grosso sospiro di sollievo il trentanovenne di Serradifalco, Giovanni Clizia  – difeso  dall’avvocato Gaetano Costa – per il quale l’accusa ha chiesto la condanna a 10 anni e che, invece, è stato assolto con formula piena per un tentato furto, in particolare di una quindicina di arnie, ed è stato tirato in ballo pure per una rapina in casa.

Pena dimezzata, rispetto alle richieste della procura, per altri due imputati. Per il trentatreenne di Delia, Luciano Valenti e per il ventinovenne di Serradifalco, Alfonso Clizia – difesi dagli avvocati Gaetano Costa e Luigi Di Natale –  finiti alla sbarra per tre rapine in casa, sequestro di persona e un tentato furto di arnie. Per loro il pm aveva chiesto la condanna a 12 anni ciascuno e, invece, hanno rimediato 6 anni e 6 mesi di reclusione perché sono stati ritenuti non colpevoli per i tre sequestri di persona che erano stati loro addebitati.

Ultimo della serie il trentanovenne, pure lui serradifalchese,  Giovanni Clizia – difeso  dall’avvocato Gaetano Costa –  condannato a 2 anni e 10 giorni di carcere a fronte di una richiesta di 3 anni avanzata dalla procura per furto aggravato.

I fatti che sono stati al centro della vicenda giudiziaria sono racchiusi tra febbraio e luglio 2016. In questo lasso di tempo tre pensionati sarebbero stati picchiati e rapinati in casa. Azioni violente quelle che avrebbero subito. Nel gran calderone anche il furto di sette arnie e il tentato furto di altre quindici ai danni di una società sancataldese.

 

di

- che ha scritto 1834 articoli su Castello Incantato.


441 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com