VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«Spese gonfiate e missioni fantasma, dirigente di polizia deve risarcire lo Stato

Dovrà sborsare un bel po’ di quattrini per versarli nella casse dello Stato: qualcosa come 22 mila euro. È quanto ha deciso la Corte dei Conti nei confronti del dirigente nisseno di polizia, Angelo Bellomo.

L’ex capo centro Dia di Catania e attualmente vice questore a Ragusa, secondo l’organo costituzionale, avrebbe “gonfiato” note spese.

In particolare le contestazioni, dal punto di vista contabile-amministrativo, sarebbero legate alle cifre che sarebbero state dichiarate per la locazione di un appartamento a Catania. Affitto, in uno stabile di via Nettuno del centro etneo, che secondo quanto stabilito dalla stessa Corte sarebbe stato solo fittizio, così come alcune missioni che avrebbe dichiarato.

Questo è quanto sarebbe emerso da accertamenti effettuati sul conto del dirigente di polizia dalla guardia di finanza di Caltanissetta e Catania, Lo stesso dirigente si sarebbe fatto rimborsare 5 mila euro per missioni che non avrebbe effettuato e altri 16 mila euro per l’abitazione di servizio che non avrebbe mai locato.

Questo, almeno, quanto sarebbe emerso dagli accertamenti delle fiamme gialle e che adesso ha sancito la Corte dei Conti.

 

di

- che ha scritto 2150 articoli su Castello Incantato.


546 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com