VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Giustizia “lumaca”, sbagliano reato in condanna e poi tutto finisce prescritto

CALTANISSETTA – Il suo è un caso che galleggi a metà tra un procedimento “lumaca” e l’errore giudiziario. L’uno in funzione dell’altro. Già perché era stato sì condannato  a 3 anni di reclusione, ma per una imputazione errata.

Così su impugnazione della difesa, i giudici hanno ritrasmesso gli atti alla procura perché ripartisse tutto daccapo. Con una nuova citazione e giudizio. E così è stato.

Ma nel frattempo, sull’onda di quel macroscopico errore, è trascorso troppo tempo. E alla fine, quando la vicenda è riapprodata in aula era già troppo tardi.

E il giudice, come evidenziato dalla stessa difesa, ha soltanto potuto prosciogliere l’imputato per intervenuta prescrizione.

A beneficiarne è stato un  cinquantaduenne nisseno Giuseppe D.A. – difeso dall’avvocato Dino Milazzo – che in passato ha già avuto altre grane giudiziarie. Ma anche questa volta ne è uscito indenne.

Al di là di quella che potrebbe essere stata la sua innocenza o la sua eventuale colpevolezza, è stato il tempo a cancellare tutto, trasformando la parentesi giudiziaria in una storia infinita ora caduta nell’oblio per prescrizione. Non rappresenta di certo un caso di perfetta efficienza giudiziaria.

 

di

- che ha scritto 1990 articoli su Castello Incantato.


622 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com