VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Traffico internazionale di reperti archeologici, scattano 23 arresti

Altri arresti per un traffico internazionale di reperti archeologici. Sono il frutto di una nuova operazione dei carabinieri della sezione tutela patrimonio culturale.

Sono 23 le ordinanze di custodia cautelare eseguite dai militari per una vasta operazione che ha toccato il Nisseno, che sarebbe stata la base operativa, estendendosi oltre confini toccando Regno Unito, Spagna e Germania.

È il frutto di scavi in Sicilia che poi sarebbe stato rivenduto in un mercato parallelo, chiaramente nero, con un giro d’affari milionari.

A rendere eloquente i contorni del business sono già i sequestri effettati dai carabinieri durante le indagini, iniziate nel 2014.

I militari hanno recuperato, in questi anni, qualcosa come 3 mila reperti per un valore che supera il tetto dei 20 milioni di euro.

L’operazione è stata coordinata da Europol,  l’intelligence europea che combatte la criminalità a livello internazionale ed Eurojust, nato nel 2002 con il compito di promuovere il coordinamento di indagini e procedimenti giudiziari fra gli stati membri.

Il blitz delle scorse ore è la seconda trance di una operazione scattata nel febbraio di tre anni addietro con sedici indagati e che ha avuto il centro nevralgico del traffico di reperti nel Nisseno, nell’area di Riesi in particolare.

 

di

- che ha scritto 2089 articoli su Castello Incantato.


283 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com