VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Politica

leggi tutto DXsorgepalace

 

Cardinale: “In Sicilia trasporto aereo e ferroviario inefficiente e costoso”. Due interrogazioni al Ministro delle Infrastrutture

ROMA – Viaggiare da, per e all’interno della  Sicilia, in aereo o sulle rotaie, è disagevole e costoso. A denunziarlo, in due interrogazioni a risposta scritta al Ministro delle Infrastrutture, è la deputata Daniela Cardinale. Dati alla mano, sostiene la deputata,  il trasporto ferroviario in Sicilia è del tutto carente ed estremamente penalizzante per l’utenza siciliana. “Negli ultimi 8 anni – scrive l’onorevole mussomelese – si registra un taglio del 12% di corse a  fronte di un aumento delle tariffe del 7,7 per cento; in dieci anni si è passati da 50.300 persone a 37mila che prendono un treno nella regione e ogni giorno viaggiano 429 treni regionali contro i 2.396 della Lombardia e i 1.526 del Lazio. Il materiale rotabile è datato, la pulizia è latente, le stazioni sono state spesso soppresse ed è difficile persino l’accesso ai servizi igienici”. La Cardinale chiede al Governo ragguagli sul “crono programma sui singoli interventi previsti, a partire dal rinnovo del materiale rotabile, e quali misure di ulteriore finanziamento intenda assicurare per migliorare il trasporto su ferro in Sicilia”. L’altra interrogazione  riguarda il caro aerei in Sicilia  dove “soprattutto in estate, chi vola da e per la Sicilia rischia di dover pagare fino a 700 euro e paradossalmente,  risultano essere meno care tratte intercontinentali, come ad esempio un Roma-Shanghai che costa 400 euro”. “Nella nostra isola – continua l’onorevole d’opposizione  –  occorre prenotare 6-7 mesi prima per acquistare biglietti a prezzi non proibitivi,  proprio l’accessibilità delle tariffe costituisce il punto focale del problema che pregiudica il diritto alla mobilità per i cittadini siciliani e che impedisce di assicurare anche alla Sicilia una effettiva continuità territoriale, già al centro, nella mia passata legislatura, di diversi ordini del giorni e anche alcuni atti di sindacato ispettivo”. Per dare soluzione al problema oggetto dell’interrogazione , Cardinale chiede al Governo “di procedere,  d’intesa con le compagnie aeree che coprono tratte da e per la Sicilia, ad una effettiva calmierizzazione dei prezzi e rendere maggiormente accessibili i voli assicurando un effettivo e praticabile diritto alla mobilità”.

 

di

- che ha scritto 6710 articoli su Castello Incantato.


1.932 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com