VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Attualità

leggi tutto DXsorgepalace

 

Venerdì a Villa Ricotta, scienza, musica e poesia per l’eclissi lunare pià lunga del secolo

MUSSOMELI – Sarà un weekend molto suggestivo quello in programma nella fine del mese di Luglio. Venerdì 27 Luglio, sarà possibile osservare l’eclissi lunare più lunga degli ultimi cento anni. Per l’occasione, le Associazioni “Johannes Kepler”, “Symposium” e “BCsicilia”, hanno organizzato un evento particolare incentrato sull’osservazione di tale fenomeno. Un evento scientifico culturale che verrà intervallato da intermezzi musicali e reading di poesie a tema. L’evento si svolgerà  alle ore 21:00 all’interno di  villa Ricotta ad Acquaviva. Gli interventi scientifici e geologici sul nostro satellite, saranno tenuti dallo studioso ing. Desiderio Lanzalaco e dal Geologo Carmelo Orlando (rappresentante dell’odine dei geologi di Sicilia). Gli intermezzi musicali, saranno a cura del duo Luisa Noto/Sandro Genco, i quali intratterranno i presenti con delle esecuzioni live (a tema). “L’evento astronomico- spiegano  Salvatore Giardina, presidenre della Symposium – vedrà la Luna e Marte come protagonisti di un incontro ravvicinato che prima tingerà la Luna di rosso e poi avrà come risultato un’eclissi totale di Luna. Il 27 luglio, dunque, il cielo notturno sarà illuminato da due “palle di fuoco”: il Pianeta Rosso, infatti, trovandosi all’opposizione rispetto al Sole raggiungerà il massimo della visibilità, evento già di per sé impressionante, e sarà affiancato dalla Luna, anch’essa rossa per effetto dell’ombra creata dall’eclissi totale (la prima visibile dal nostro Paese dopo quella del settembre del 2015). Due sfere di fuoco, dunque, che resteranno ben visibili nel cielo estivo per più di un’ora. L’evento si preannuncia molto particolare ed interessante – aggiunge Giardina – è frutto di una condivisione di idee con la dottoressa Rita La Monica, l’ing. Desiderio Lanzalaco  e il geologo Carmelo Orlando. Sono certo che ne verrà fuori un perfetto connubio tra scienza, musica e poesia. Gli eventi culturali sono di fondamentale importanza per la crescita del territorio, motivo per il quale le nostre rispettive associazioni si impegneranno con dedizione nel promuoverli e portarli avanti. E’ giusto specificare che non si tratta di un evento pubblico, bensì di un evento privato”.

 

di

- che ha scritto 6583 articoli su Castello Incantato.


336 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com