VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Donna si spaccia per medico dell’Asp e truffa anziana

Si spaccia per medico dell’Asp e truffa un’anziana donna. La truffa, l’ennesima negli ultimi mesi, è stata messa a segno nel centro storico nisseno.

Lì una ottantenne, che vive da sola in casa, è finita nel mirino di una imbrogliona. La stessa che ha bussato alla sua porta di casa annunciandole una visita medica a domicilio gratuita.

E, probabilmente conoscendo la sua situazione, le ha anche nominato un medico effettivamente in servizio all’Azienda sanitaria, spacciandosi per suo collega.

A quel punto l’anziana non ha avuto più dubbi e si è fidata di quella sedicente dottoressa. L’ha invitata a spostarsi in bagno per spogliarsi e dopo la finta visita l’ha invitata a rivestirsi.

Ma nel momento in cui la pensionata è tornata nell’altra stanza si è accorta che la porta d’ingresso era aperta e di quella dottoressa non v’era più alcuna traccia.

A quel punto s’è reso conto che sul tavolo della cucina non v’era più la fede nuziale che il finto medico le aveva chiesto di togliere prima di visitarla.

Controllando in casa l’ottantenne si è poi resa conto che erano sparite 400 euro in denaro contante oltre a un libretto a risparmio.

Così si è rivolta alla polizia denunciando l’accaduto.

Ma il suo caso è una delle tante varianti che i truffatori hanno già più volte messo a segno ai danni di anziani soli. Il bersaglio più facile.

Si va dalla “truffa dello specchietto” –  in cui fingono un piccolo incidente sollecitando poi la vittima a pagare subito una somme per evitare di ricorrere all’assicurazione – a quella “false pietre preziose”  con un imbroglione che si finge uno straniero a corto di soldi e che per rimediare qualcosa invita il malcapitato ad acquistare un oggetto di valore –  che poi si rivela una patacca –  a un prezzo molto più basso.

Parecchi  gli episodi che nell’ultimo periodo sono stati denunciati ala polizia e un truffatore, un paio di mesi fa, è stato pure preso con le mani nel sacco.

Dalle forze dell’ordine il consiglio è di stare sempre vicini agli anziani soli, ascoltando le loro necessità e, magari, prendersi cura di loro anche quando non lo chiedono.

Importantissimo, poi, rivolgersi immediatamente ai numeri di emergenza, al 112 e al 113, in caso di situazioni o presenze sospette.

 

di

- che ha scritto 2047 articoli su Castello Incantato.


730 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com