VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Politica

leggi tutto DXsorgepalace

 

Cardinale (Pensare Solidale): “A Mussomeli in oculistica non si opera più. Ospedale pieno di criticità”

MUSSOMELI – A Mussomeli non si effettuano più interventi di oculistica. A denunziarlo il consigliere comunale  di Pensare Solidale, Salvatore Cardinale, che in una nota denuncia: “Continuano a perdurare le criticità all’interno del presidio ospedaliero di Mussomeli per la mancata attivazione delle sedute operatorie del CAL (Centro assistenza limitata)  Oculistica”.

Ciò nonostante le diverse rassicurazioni arrivate in tal senso dal management aziendale , in ultimo il 06/09/2018 quando si rassicurava il  signor Prefetto di Caltanissetta  circa la verifica sulle attrezzature necessarie a consentire  l’esecuzione in loco gli interventi presso il CAL di Oculistica e un tempestivo ripristino delle attività dello stesso.

A tale  problematica  va nuovamente ricordata la perdurante  carenza di personale medico presso il servizio di Radiologia dove ancora ad oggi le prestazioni all’utenza, esterna ed interna, vengono assicurate soltanto dai due medici radiologi in servizio che sono costretti a effettuare turni di servizio, sia in regime ordinario che in regime di pronta disponibilità, che vanno ben oltre gli orari  contrattualmente previsti.

Anche nell’ambulatorio – aggiunge Cardinale –  di Ostetricia e Ginecologia, considerato che uno dei due medici in servizio dal primo novembre andrà in quiescenza e che per l’intero mese di ottobre è in ferie, potrebbero verificarsi problemi organizzativi  poiché a garantire le prestazioni erogate all’utenza rimarrebbe in servizio un  solo dirigente medico  .

Non vanno meglio le cose per quanto riguarda la medicina territoriale stante che dal mese di luglio scorso, a seguito delle dimissioni volontarie del medico specialista in Cardiologia non viene effettuato l’ambulatorio cardiologico con ovvi disagi per i pazienti che venivano seguiti nello stesso ambulatorio e che adesso sono costretti a rivolgersi in altre strutture della ASP distanti dal Vallone se non in centri privati con ulteriori aggravio economico.

Sempre nel poliambulatorio, più specificatamente nel consultorio familiare dal mese di gennaio di quest’anno manca l’essenziale figura dell’Assistente sociale che in  quella struttura si occupa di fornire assistenza sociale e psicologica per problematiche inerenti l’assistenza sociale e psicologica per problematiche individuali e familiari ,per adozione e affidamento familiare,  assistenza psicologica individuale, di coppia e di gruppo, lo spazio giovani, spazio dedicato pomeridiano, con offerta di informazione e consulenza sanitaria e psico-sociale su salute,  sessualità e contraccezione, prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse, relazione di coppia, ufficio assistenza immigrati.

L’insieme delle problematiche rilevate – conclude il sindacalista – , aggravate dalle recenti criticità in ordine alle difficoltà di raggiungere agevolmente l’ospedale di Caltanissetta meritano di avere risposte tanto tempestive quanto risolutive al fine di continuare a garantire ai cittadini di Mussomeli e dell’intero Vallone il sacrosanto diritto alla salute”.

 

di

- che ha scritto 6746 articoli su Castello Incantato.


1.308 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com