VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Nuovo progetto su Piazza Umberto. I cittadini insorgono: “Nessuno violenti l’agorà di Mussomeli”

l’immagine che simula l’aspetto che Piazza Umberto dovrebbe assumere dopo i lavori

MUSSOMELI – Lunedì scorso lo ha annunciato  “gaudium magnum” su Facebook l’assessore Toti Nigrelli:  “Piazza Umberto I s’ha da rifare, attraverso un progetto di 1.200.000€ circa presentato  all’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità”. L’esponente della Giunta Catania ha anche allegato una foto col rendering della nuova fisionomia che dovrà assumere una delle “agorà” più grandi e trafficate di Mussomeli. Il nuovo maquillage ha scatenato una ridda di reazioni, malumori e opposizioni veementissime. In tantissimi hanno eccepito che i lavori più che riqualificare limiterebbero l’accessibilità della piazza, con la creazione, invece dell’abbattimento,  di barriere architettoniche. Il progetto prevede, inoltre, che l’area diventi zona pedonale, così parecchi internauti, soprattutto i residenti in zona, hanno sollevato un’altra obiezione: la piazza è l’unico parcheggio in prossimità di quella porzione  di centro storico ed eliminare questa destinazione in modo permanente significherebbe provocare un disagio insopportabile ai coloro che ancora vivono nella “terravecchia” e agli esercizi commerciali presenti nella zona. Ma è sullo spostamento del monumenti ai caduti che l’opposizione si è acuita, tanto che molti hanno parlato di profanazione della piazza. In una commistione tra sacro e profano che trasformerebbe in dirimpettai l’opera bronzea con la Pietà che è inserita nel calvario sotto il convento di San Francesco . La statua realizzata Francesco Messina ( lo stesso che ha realizzato il cavallo della Rai di Via Mazzini) è stata collocata in quella zona  dal 1924 e molti hanno gridato allo scempio. E’ tuttora in corso una pioggia di dissensi. “La storia si giudica, non si cancella” ha tuonatoil signor Fortunato Tuzzeo,  in modo lapidario ma  significativo e rappresentativo della  moltitudine di persone contrarie al progetto.

 

di

- che ha scritto 6708 articoli su Castello Incantato.


5.640 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com