VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Sequestrarono operatrice, 10 minori nei guai: giallo per la doppia identità di uno di loro

Caltanissetta – C’è chi ha chiesto la messa alla prova e chi, invece, ha preferito andare avanti in ordinario finendo sotto processo. Ma v’è pure il rebus di un  minore con una doppia identità che ha complicato ulteriormente la vicenda.

Sono dieci in tutto, minorenni, che nel maggio di due anni fa sono stati arrestati dalla polizia per avere sequestrato in ufficio una operatrice della comunità di accoglienza, a Caltanissetta, in cui erano ospitati.

Ed è pesantissima l’accusa che la procura per i minorenni ha mosso nei loro confronti: sequestro di persona a scopo estorsivo.

L’ultimo aspetto, quella della presunta estorsione che sarebbe stata alla base del “rapimento”, sarebbe legato alle pretese di avere pagati i pocket money della settimana precedente  che ancora non erano stati distribuiti.

Sei ragazzini, adesso, hanno chiesto di essere messi alla prova così da evitare la eventuale condanna. Sarebbero affidati, in caso di accoglimento delle loro istanze, ai servizi sociali.

Ma tutto è rimasto bloccato perché uno di loro, adesso, è risultato avere una identità differente rispetto a quella rilevata al momento del suo arresto. Attraverso le impronte digitali questo giallo sarà chiarito.

Altri quattro giovanissimi, invece, hanno preferito andare avanti in udienza preliminare e sono stati rinviati a giudizio. Sarà il tribunale peri minorenni a processarli.

La burrascosa vicenda risale al maggio di due anni fa quando è intervenuta la polizia per liberare l’assistente sociale sequestrata in ufficio.

 

di

- che ha scritto 2088 articoli su Castello Incantato.


266 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com