VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«Taglieggiavano mussomelese», due arresti in un supermercato di Acquaviva

È dentro un supermercato di Acquaviva che taglieggiato e taglieggiatori si sarebbero dati appuntamento. E lì dentro, all’Eurospin, è scattato il blitz dei carabinieri di Mussomeli.

Sarebbero questi i contorni della misteriosa vicenda da cui sono scaturiti gli arresti di due presunti estorsori, entrambi dell’Agrigentino.

Li hanno presi dentro quel supermercato di Acquaviva che sarebbe stato semplicemente luogo d’incontro tra vittima e “carnefici”e nulla più.

Il bersaglio delle loro presunte richieste estorsive sarebbe un mussomelese. Per il resto bocche rigorosamente cucite da parte dei carabinieri in relazione all’accaduto.

Già perché alle spalle vi sarebbe una storia intricata ancora tutta da definire. E saranno risposte che dovranno trovare le indagini.

È al momento dell’incontro tra le parti, che i militari avrebbero preso con le mani nel sacco i due sospettati, uno di Alessandria della Rocca, l’altro di Cianciana.

Come luogo di consegna del denaro i tre  avrebbero fissato quel supermercato. Probabilmente con l’intento di  passare inosservati come fossero comuni clienti.

Invece è scattata la trappola preparata dai carabinieri ed i due presunti estorsori sono finiti in manette. Prima sono stati accompagnati alla caserma dei carabinieri di Mussomeli e poi trasferiti in carcere in attesa delta convalida.

Sono ancora parecchi i passaggi bui della vicenda. Le indagini sono ancora in corso e gli stessi investigatori, in attesa di definire il quadro, hanno fin qui “blindato” i dettagli della storia che, ala  fine, ha fatto scattar ei due arresti. Con un’operazione che di certo, ad Acquaviva, non è passata inosservata.

 

di

- che ha scritto 2150 articoli su Castello Incantato.


985 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com