VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Discarica inquinante, sindaci e tecnici Ato saranno processati

Caltanissetta – Processo per sindaci e tecnici del disciolto Ato rifiuti Cl1. Sono stati tirati in ballo per la presunta gestione irregolare della discarica di contrada Stretto Giordano, a più riprese finita nel mirino della magistratura.

Rinviati a giudizio l’attuale sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, l’ex sindaco Michele Campisi, Graziano Scontrino ex direttore tecnico della società d’ambito e Sergio Montagnino, 61 anni, direttore tecnico della discarica per conto dell’Ato. Saranno processati per inquinamento dell acque e solo Ruvolo anche per disastro ambientale.

 Prosciolti, o per prescrizioni, o nel merito o perché qualche irregolarità non è più prevista come reato, l’ex sindaco Salvatore Antonio Messana; l’ex capo dell’ufficio tecnico del Comune, Gaetano Corvo; l’ex presidente del Cda dell’Ato Cl1, Giuseppe Cimino; l’ex commissario liquidatore dell’Ato, Maria Elisa Ingala; Michele Panzica, esperto del Comune  e direttore dei lavori di messa in sicurezza in emergenza della discarica di “Stretto Giordano”; Salvatore Rumeo, 61 anni, responsabile dell’area tecnica dell’Ato.

Tutti loro, secondo l’accusa, non sarebbero stati esenti da responsabilità. Anzi, ciascuno di loro, per il ruolo rivestito, non avrebbe ottemperato a quanto la grave situazione avrebbe imposto per evitare poi il grave danno ambientale.

I dieci – (assistiti dagli avvocati Giuseppe e Francesco Panepinto, Raffaele e Riccardo Palermo, Giacomo Butera, Sergio Iacona, Diego Perricone, Salvatore e Antonio Falzone, Sonia Tramontana, Maria Giambra, Fausto Giunta e Fausta Giunta – erano accusati , in concorso, di disastro ambientale e adulterazione o contraffazione di sostanze – acque in questa circostanza – destinate all’alimentazione.

Sotto la lente è finita le gestione della discarica Stretta dai primi anni duemila fino al momento in cui è scatata l’inchiesta.

Comune di Caltanissetta,  ministero dell’Ambiente e della salute con l’Avvocatura dello Stato e il Wwf  – assistiti dagli avvocati Mariangela Randazzo, Giuseppe Spina e Salvatore Patrì – sono parti civili.

 

di

- che ha scritto 2150 articoli su Castello Incantato.


180 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com