Diretta settimana Santa 2019
Vigro
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Neve e polemiche sugli angeli della neve, sindaco ribatte con carte alla mano: “Tutto trasparente”

Mussomeli –  “Non voglio entrare nelle polemiche amplificate dai social. Preferisco rispondere con atti alla mano e nei luoghi deputati”.
Così ieri il sindaco Giuseppe Catania, sentito in merito alle polemiche sui cosiddetti “Angeli della neve”. In pratica a gennaio del 2017, dopo quell’eccezionale nevicata, tanti volontari risposero all’appello del sindaco e adoperando i loro mezzi meccanici (ruspe, trattori, bob cat), per giorni e giorni lavorarono sodo per rimuovere le neve ghiacciata dalle strade e fare ritornare Mussomeli alla normalità.
“Quando feci le mie telefonate, due anni fa –dice il sindaco che in quell’occasione istituì una task force presso il Comando dei vigili del fuoco- feci presente che non c’era un solo centesimo in cassa. In tanti risposero e lavorarono sodo lo stesso, seguendo le nostre indicazioni e noi puntualmente abbiamo preso i nominativi e segnato le ore lavorate. In totale abbiamo 13 ditte edili che hanno lavorato, e 14 imprese agricole. Per un totale di ben 78 giorni e mezzo lavorative dal 6 all’11 gennaio 2017, considerando la giornata di soli 8 ore, anche se spesso si lavorava molto di più. Ebbene –continua il primo cittadino mostrando l’elenco- due mesi dopo, ad emergenza ormai archiviata, mi recai in Protezione civile e tra una cosa e l’altra, mi dissero che se avessi presentato domanda, corredata da atti scritti, avremmo ottenuto un contributo. Visto che avevamo tracciato giorno per giorno gli interventi eseguiti, abbiamo presentato domanda e ottenuto 48.000 euro di contributo. A questa somma vanno tolti 13.000 euro per acquisto del sale e altre spese. Abbiamo quindi ripartito i restanti 35.000 euro, tra 27 ditte in totale, calcolando 500 euro al giorno per i mezzi più grossi, 450 per quelli medi e 400 per quelli più piccoli. Sommando quindi i giorni lavorati da ognuno e il mezzo utilizzato, la somma erogata è venuta fuori in modo semplice e trasparente, da tutti verificabile. Detto questo –conclude il primo cittadino di Mussomeli- non posso escludere che alcuni abbiano lavorato in maniera autonoma senza darne conto a noi che quindi non abbiamo certo colpa in tal caso. Così come mi risulta che ci sia pure stato chi abbia lavorato, a seguito di chiamate private, facendosi giustamente pagare dal privato per il lavoro svolto. Questi i fatti, verificabili e documentabili. Circa l’acquisto di una spazzaneve ci stiamo attrezzando ma è chiaro che servono parecchi soldi, fermo restante che un solo mezzo in funzione, per sommare 78 giorni di lavoro, avrebbe dovuto restare in strada due mesi e mezzo”.

 

di

- che ha scritto 6929 articoli su Castello Incantato.


1.896 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com