VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Concussione, assolto dirigente Asp, figlia e altro medico

Caltanissetta – Assolto per concussione il direttore di medicina legale dell’Asp 2 di Caltanissetta. Con lui anche la figlia, accusata di guida in stato di ebbrezza e un altro medico sul quale pendevano le stesse contestazioni del dirigente. Non reggono le accuse a carico direttore di  medicina legale dell’Asp 2, Vito Milisenna, che era stato accusato di un paio d’ipotesi d’induzione indebita a dare o promettere utilità.

Per lui Per la procura aveva chiesto la condanna a 7 anni e mezzo di carcere.

Secondo la tesi della procura avrebbe scambiato la provetta di sangue della figlia – che sarebbe risultata positiva al test dell’etilometro – con il suo. Così da evitarle guai. Ma anche questa contestazione è caduta.

La ragazza, Costanza Maria Milisenna, è stata pure lei assolta a fronte di una richiesta di pena a 3 mesi per guida in stato di ebbrezza. Perché, come dimostrato dagli avvocati Dino Milazzo e Sergio Monaco, sarebbe stato un farmaco assunto dalla ragazza a falsare quel test.

Assolto pure un medico del pronto soccorso Maria Tumminelli – assistita dall’avvocato Diego Perricone –  finita in giudizio per due ipotesi d’induzione indebita. Per lei l’accusa aveva chiesto la condanna a 2 anni e 2 mesi.

Nel procedimento si era costituita parte civile anche la stessa azienda sanitaria.

I fatti in questione risalgono all’aprile del 2014, quando la figlia del dirigente dell’Asp è stata fermata a un posto di blocco della polizia e lì sarebbe e risultata positiva all’alcol test. Poi il presunto scambio di provette all’ospedale Sant’Elia che, però, non c’è mai stato. Così ha deciso il giudice.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 2511 articoli su Castello Incantato.


645 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com