Vigro
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Droga e armi, chieste sette condanne

immagine di repertorio

Caltanissetta – Mano pesante della procura nei confronti di un sospetto manipolo di soldati di Cosa nostra. Che per conto del clan Rinzivillo  si sarebbe occupato di droga e armi.

Sì, perché sono state severe le richieste dell’accusa nei confronti dei sette imputati che hanno scelto di essere giudicati con il rito abbreviato.

E le proposte avanzate dal pm vanno da un minimo di un anno a un massimo di dodici anni. La richiesta più consistente pende su Majch Vella  poi seguono, nell’ordine, Davide Faraci, Graziano Vella, Graziano Biundo, Carmelo Vella, Davide Pardo e Andrea Tomaselli.

Tutti sono stati convolti nel blitz ribattezzato «Mutata Arma» che, nell’aprile dello scorso anno, ha fatto scattare dieci ordinanze di custodia cautelare.

La droga – secondo l’impianto accusatorio – in particolare marijuana e cocaina, sarebbero stai acquistati nel Ragusano per poi essere rivenduti a Gela.

A loro i magistrati hanno contestato le ipotesi, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla detenzione, traffico e spaccio di droga,  alterazione e cessione di armi da sparo modificate, con l’aggravante di avere favorito l’associazione mafiosa.

 

di

- che ha scritto 2326 articoli su Castello Incantato.


556 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com