VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

8mila euro a Battichiè che finisce nell’occhio del ciclone. L’opposizione: “Soldi pubblici dati come privati”

Una scena teaser di Battichiè

MUSSOMELI – Quasi otto mila euro erogati con la democrazia partecipata di nome ma riservata di fatto. Soldi che potevano essere destinati a diverse iniziative e associazioni ma di cui la maggior parte di persone era all’oscuro. Istanze presentate in fretta e in furia a causa di termini temporali  scomodi. Un’assemblea di 15 persone composta, quasi totalmente, da persone vicine o  da soci dell’associazione che ne ha beneficiato. Sono alcuni  punti d’ombra che hanno fatto finire nell’occhio del ciclone  Battichiè e l’associazione “Futtitinni Sicily Experience” che ne cura l’organizzazione. “Il sindaco – parla una persona  bene informata – sembra quasi che abbia fatto tutto frettolosamente.E’ singolare che la finestra di tempo per presentare le proposte, avviso emanato il 18 di dicembre, scadenza il 27, un termine  quasi da Natale a Santo Stefano che non ha consentito, tra il Natale e  le distrazioni che queste feste comportano, di avere conoscenza di questa opportunità. Risultato è che sono state presentate solo due istanze. E’ curioso poi che tra i votanti ci fosse anche il vertice della Proloco che dopo anni di latitanza si è convertita al presenzialismo.  In altre parole tutto si è trasformato in un bando a sportello, le cui modalità con cui si è svolto fanno pensare a una partita impari, dove qualcuno è stato avvantaggiato.  Non si è tenuto minimamente conto dell’unica proposta alternativa, quella dell’associazione “Pensare Solidale” che caldeggiava  tre diversi interventi: 1) realizzazione di pensiline in prossimità degli istituti scolastici; 2) acquisto di un defibrillatore semiautomatico da collocare al cine teatro Manfredi; 3) acquisto di divise per il Corpo di polizia municipale”. Fatto sta che il  sindaco, quindi, ha convocato il 28 dicembre l’assemblea  dove alla fine della votazione tutti e quindici votano favorevolmente per la prima proposta relativa alla realizzazione dell’evento Battichié“. L’opposizione ora preannuncia battaglia e, dopo un primo rilievo al segretario generale, contesta, stavolta, le modalità con le quali sono stati assegnati 7.621,94 euro. Soldi pubblici  erogati  con una procedura che, secondo la minoranza che ha presentato una mozione in consiglio per la revoca del finanziamento, contiene molti interrogativi insoluti e che avrebbe finito per avvantaggiare una associazione tra i pochissimi partecipanti. Una assegnazione annunciata, in altre parole. Da qui la presentazione di una mozione per annullare il contributo. Un atto che avrebbe fatto andare su tutte le furie gli organizzatori di “Battichiè” che avrebbero  posto l’aut aut: senza soldi niente evento. L’opposizione ha però precisato che non è “un gesto contro l’associazione o l’evento risultato vincitore ma un atto, quasi dovuto, per il rispetto delle procedure”.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 6973 articoli su Castello Incantato.


1.887 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com