VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«Fece uccidere il cugino», ergastolo al boss Madonia per il delitto Ilardo

Vallelunga Pratameno – Il boss di Vallelunga sarebbe stato tra i mandanti del delitto del cugino. Lo ha sancito la corte d’Assise d’Appello di Catania, che ha confermato la pesantissima condanna.

Ergastolo per il capomafia Giuseppe «Piddu» Madonia  – difeso dagli avvocati Flavio Sinatra e Francesco Antille –  finito sotto accusa per l’uccisione del cugino, Luigi Ilardo, ritenuto un confidente dei carabinieri e assassinato a Catania da un commando la sera del 10 maggio del 1996.

Carcere a vita anche per l’altro presunto mandante, il boss catanese Vincenzo Santapaola, per Maurizio Zuccaro indicato come l’organizzatore  e Orazio Benedetto Cocimano che sarebbe stato esecutore   – difesi dagli avvocati Salvatore Centorbi e Giuseppe Rapisarda-  pure loro usciti già dal primo grado con il massimo della pena.

Secono la tesi degli inquirenti, che ha già retto a due gradi del giudizio, Ilardo sarebbe stato ucciso perché sul punto di avviare un vero e proprio rapporto di collaborazione con la giustizia.

Già al momento dell’agguato sarebbe stato un confidente del colonello dei Ros Michele Riccio.

E per Madonia – è il teorema accusatorio – oltre all’onta di un cugino collaborante, che sarebbe stato non tollerabile per il rappresentante provinciale di Cosa nostra, vi sarebbe stato il rischio che il parente potesse svelare ai magistrati tantissimi segreti della «famiglia» e anche oltre. Sì, perché Ilardo sarebbe stato in contatto anche con il capo di Cosa nostra, «Binnu» Provenzano.

Sia per la procura, che per la procura generale, Madonia avrebbe fornito il via libera all’uccisione del cugino. Tesi che lui, il boss, ha sconfessato durante il dibattimento tra le pieghe di dichiarazioni spontanee. Sostenendo, di contro, che era legato al cugino da un rapporto di profondo affetto.

Un teorema, il suo, che non ha convinto i giudici. Esattamente com’era già accaduto al termine del primo grado del giudizio.

 

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 2494 articoli su Castello Incantato.


1.194 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com