VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Spari contro bar e casa, giovane condannato a 4 anni

Caltanissetta – Colpevole, ora come allora, di danneggiamento a mezzo dell’esplosione di colpi di arma da fuoco e porto di arma da fuoco con matricola abrasa.

Che, nel concreto, s’è tradotta nella conferma della condanna già rimediata al termine del primo grado del giudizio quando, con il rito abbreviato, gli sono stati inflitti 4 anni di carcere sull’onda del suo coinvolgimento nell’inchiesta ribattezzata «Far West».

E in questo secondo passaggio in aula il pronunciamento è stato confermato. Così ha deciso la corte d’Appello di Caltanissetta nei confronti del ventitreenne gelese, Giuseppe Trubia che s’è visto ribadire quattro anni di reclusione.

Due gli episodi a lui ricondotti e che lo stesso giovane, successivamente, avrebbe anche ammesso. Il primo risale al 24 giugno di due anni fa quando alle due del pomeriggio sono stati esplosi con un fucile a canne mozze quattro colpi all’indirizzo del bar di via Crispi. In quei frangenti era presente solo il barista.

Poi sono stati sparati alcuni colpi di fucile verso la porta d’ingresso di un’abitazione di via Generale Cascino.

È attraverso immagini di un impianto di videosorveglianza, che gli investigatori sono risaliti prima all’auto utilizzata dagli attentatori e, poi, sono riusciti a ricostruire il percorso compiuto da loro.

Le indagini, a quel punto, si sono catalizzate sullo stesso Trubia e un altro giovane, anch’egli gelese, pure lui già condannato ma in primo grado.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 2445 articoli su Castello Incantato.


435 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com