VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Ponte Bailey: ieri su Canale 5 andato in onda un deludente servizio da “Smussa la notizia”

MUSSOMELI – Doveva essere satira graffiante e, invece,  sembrerebbe che gli artigli siano stati tagliati  nel  corso del servizio sul ponte bailey sulla sp 38, andato in onda ieri sulla rete ammiraglia Mediaset. L’inviata di Striscia la Notizia era priva del mordente che la caratterizza o forse lo ha smarrito per strada, poiché il percorso per arrivare a Mussomeli e quello che da qui lo collega con Caltanissetta è in grado di demoralizzare e demotivare tutti, anche una veterana e navigata giornalista d’assalto come la bravissima Stefania Petyx. Fatto sta che  nei due minuti e mezzo andanti in onda e dedicati al famigerato ponticello, il tono è stato basso anzi bassotto come l’inseparabile, iconico e magnifico compagno di lavoro della reporter palermitana.  Un servizio che si è incentrato su una satira che, a tratti, non è apparsa satira, in cui è emersa una inesistente efficienza quasi svizzera, inferiore solo a quella cinese, nella celerità di costruzione del ponte. Si è lasciato intendere che l’opera sia stata costruita in sette giorni mentre nulla o quasi è stato detto sui sette mesi di sofferenza, solitudine e rischi che un’intera comunità ha dovuto patire. Come mai non si è chiesto conto e ragione ai politici e agli amministratori locali che all’indomani della voragine e nei mesi a seguire hanno inseguito riflettori e gli onori della stampa per lanciarsi in sconsiderate  e mai mantenute promesse sui tempi record in cui si sarebbe realizzato il ponte e oggi, forse per l’onta del fallimento, sono spariti? Il ponte, poi, non è solo meteoropatico ma anche schizofrenico.  Dispendioso ma provvisorio, urgente ma costruito a rilento, transitabile ma incompleto, percorribile ma a singhiozzo. Inoltre nulla è stato detto su Mussomeli, eremitica capitale del Vallone che, anche a causa dell’isolamento viario, sta morendo in solitudine, abbandonata da tutti i suoi figli in fuga. Questi con altri interrogativi  e contraddizioni sono destinati a rimanere un giallo in perfetto abbinamento  con il paglierino impermeabile che costituisce l’inconfondibile mise  e seconda pelle della Petyx.

CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 552 articoli su Castello Incantato.


3.266 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com