VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«Non chiedevano pizzo», assolti sei funzionari

Cadono le accuse a carico di alcuni funzionari accusati di avere chiesto soldi o materiale in cambio del via libera al saldo di fatture per lavori eseguiti.

Sì, perché il riesino Alberto S., il niscemese Cono M., Rocco R., Giacomo I., Vincenzo I. e Salvatore M. – difesi dagli avvocati Vincenzo Vitello, Flavio Sinatra, Antonio Gagliano, Fabrizio Ferrero e Rocco Guarnaccia  – tutti ex dipendenti Enichem, sono stati assolti dal giudice per le ipotesi, a vario titolo, di estorsione e tentata estorsione.

I fatti finiti al centro del procedimento sarebbero racchiusi tra il 2005 e il 2009.

In questo lasso di tempo, secondo la tesi accusatoria, i sei avrebbero chiesto o materiale o di “gonfiare” la fatture, per dare poi il loro benestare al pagamento di fatture in favore di ditte che aveva effettuato lavori all’Enichem.

Questa, almeno, la ricostruzione da parte degli inquirenti che, però, non ha retto al vaglio dell’aula, tant’è che i sei imputati sono stati assolti con formula piena.

Era stata una denuncia presentata ai carabinieri a fare scattare l’indagine che, poi, uno dopo l’altro, avrebbe scoperchiato più sospetti casi estorsivi… che estorsivi non erano. Già, perché alla fine il pronunciamento del giudice ha pienamente riabilitato i sei ex dipendenti dell’Enichem.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 2624 articoli su Castello Incantato.


427 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com