VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Nottetempo la tragedia, a 57 anni scompare Zina Messina, sorriso gentile del Municipio

La signora Zina Messina con il marito

MUSSOMELI –  L’evento è stato ingiusto e  lacerante, la notizia ha scosso e addolorato tutti. La signora Zina Messina, 57 anni, nelle notte a causa di un inaspettato e improvviso malore  è deceduta. “Ancora non riesco a crederci- commenta un’amica  – ieri l’ho incontrata in tarda serata al supermercato e oggi non c’è più. La vita sa essere davvero ingiusta”. La donna era molto amata anche per la professione che svolgeva: era dipendente comunale, presso l’Ufficio Tributi, dove grazie al garbo, alla gentilezza, all’empatia era uno dei volti più solari,  amati e stimati del municipio.  Tanto che tutto il personale comunale si è trasferito in casa della donna per porgere un saluto alla collega che non tornerà più tra le stanze del municipio. Era sposata con il signor Vincenzo Nigrelli, 63 anni solare  e conosciutissimo  dipendente dell U.I.A., già condotta agraria di Mussomeli. Dalla loro unione nel 1987 è nata Francesca che, conclusi gli studi all’Accademia di Belle Arti a Palermo, ha conseguito la laurea in scienze infermieristiche e oggi lavora a Mussomeli. Nel 1989 è arrivato Rino,  imprenditore nel campo del catering e comproprietario e gestore del “Palladio”, celebre  agriturismo nel territorio di Riesi. . “Sono incredulo – borbotta con la voce rotta dal dolore, il dottore Giuseppe Calafiore, collega del marito – la signora Messina è una persona che non ha mai fatto mancare supporto a nessuno, nel lavoro come nella vita familiare. Al municipio non guardava mai l’orologio ed era sempre prodiga di consigli e pronta ad assistere tutti gli utenti, tanto che era un vero e proprio riferimento per colleghi e cittadini. Mussomeli perde una straordinaria donna, ma il mio pensiero più intenso lo rivolgo alla famiglia Messina Nigrelli che sta vivendo un incubo che nessuno poteva immaginare”. La donna coltivava il culto della famiglia, prima con i genitori che ha amorevolmente e incessantemente accudito fin dalla tenera età, poi come moglie e mamme e, in ultimo come nonna dell’adorata nipotina Elena, figlia di Francesca e del genero Gaetano Cellura. La salma verrà accompagnata , domani 8 giugno 2019, dall’abitazione di via Romagna 1,  alla Chiesa di Sant’Enrico dove alle 16,30 verrà celebrato il rito funebre. 

Il direttore esprime a nome suo personale e della redazione, profondo cordoglio alla famiglia Messina-Nigrelli per la scomparsa della carissima signora Zina

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 558 articoli su Castello Incantato.


9.549 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com