VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

«È il killer di un agguato», la Cassazione lo lascia in cella

Caltanissetta – Nessun colpo di spugna al provvedimento cautelare che blocca in cella un presunto killer. Così ha deciso la Cassazione che non ha accolto il ricorso.

Resta in carcere il ventinovenne di Riesi, Michael Castorina  – assistito dall’avvocato Vincenzo Vitello – arrestato nel dicembre dello scorso anno per omicidio.

È accusato di avere fatto fuoco contro il trentottenne, anch’egli riesino, Salvatore Fiandaca, ucciso con tre colpi di fucile il 13 febbraio di un anno fa.

Già in precedenza il tribunale del riesame ha rigettato la richiesta di revoca della misura cautelare a carico del sospetto sicario.

Ma lui, l’accusato, ha sempre sostenuto di avere un alibi per il giorno del delitto. Sì perché si sarebbe trovato a Mazzarino perché la compagna doveva sottoporsi a visite mediche.

E una cellula telefonica di Mazzarino avrebbe pure agganciato il suo telefono. Ma la sua tesi non ha convinto nenache la Suprema Corte.

Anche se la difesa ha chiesto una perizia perché venga accertato questo aspetto della vicenda ritenuto nodale per le accuse a carico del giovane.

Con lui, per lo stesso agguato, sono state arrestate, sempre nel dicembre scorso, altri quattro riesino. IL delitto, secondo l’impianto accusatorio, sarebbe maturato negli ambienti della droga.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 2562 articoli su Castello Incantato.


590 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com